Giovedi, 19 Luglio 2018

Back Fisco e Tasse Il Carico Fiscale Complessivo Sulle Imprese in Italia È Del 68,5% il Più Alto D'Europa

Il Carico Fiscale Complessivo Sulle Imprese in Italia È Del 68,5% il Più Alto D'Europa


carico fiscale, imprese

L'Italia si conferma un disastro per quanto riguarda obblighi fiscali, pressione fiscale e burocrazia sulle imprese, risultando tra i peggiori Paesi d'Europa (per non dire proprio il peggiore). Il quadro arriva puntuale come ogni anno dal rapporto Paying Taxes 2012, realizzato dalla Banca Mondiale in collaborazione con PWC (PricewoterhouseCooper), in cui vengono analizzati i sistemi di tassazione di 183 economie al mondo. L'Italia non brilla certo per risultati e si piazza al 133° posto complessivo contro il 128° dello scorso anno, dietro economie che dovrebbero essere anni luce dietro di noi, quantomeno sulla carta dal punto di vista del business environement.

Guardando le principali economie europee in classifica troviamo la Germania all'86° posto complessivo, la Francia al 55° posto , la Spagna al 40° posto e il Regno Unito al 18° posto. Per quanto riguarda il Total Tax Rate (carico fiscale complessivo), l'Italia si posiziona ultima in Europa e al 170° posto nel mondo con una percentuale del 68,5%, contro una media del 43,4%, frutto della somma delle tasse sui profitti (22,8%), tasse sul lavoro (43,4%) e di un valore residuale di altre tasse del 2,3%.

Il dato italiano è lo stesso raggiunto lo scorso anno, segno che di miglioramenti nonostante le promesse di Governo e Agenzia delle Entrate non ne sono stati fatti, considerando anche il fatto che il livello medio Europeo del TTR è diminuito di un punto percentuale. Non brilla in classifica nemmeno la Francia che riporta un carico fiscale complessivo del 67,5% e precede di una posizione l'Italia, mentre vanno meglio la Germania (46,7%) al 17° posto e poco distante dalla media, la Spagna (38,7%) e il Regno Unito (37,3%) che si piazzano rispettivamente al nono e al settimo posto. Paradisi fiscali d'Europa sono dal punto di vista del carico fiscale il Lussemburgo al primo posto con Total Tax rate del 20,8%, Cipro secondo con il 23,1% e l'Irlanda terza con il 23,6%. Leggendo questi dati non può tornare in mente il recente sfogo di Confindustria che denunciava come la tassazione delle SPA in Italia fosse, il doppio della Spagna e maggiore che in Germania e Regno Unito, rendendo di fatto decisamente complicata la competizione internazionale. 
Per quanto riguarda gli adempimenti fiscali le società in Italia impiegano 285 ore l'anno a causa della burocrazia (dato identico allo scorso anno), contro una media mondiale di 277 ore, soprattutto a causa delle tasse sul lavoro che richiedono 214 ore. Il nostro Time Rank, ci pone in questo caso al 127° posto totale, davanti a Lettonia e Filippine e dietro a Antigua e Serbia. Il nostro sistema fiscale richiede 15 pagamenti contro una media mondiale di 28,5 che ci assegna un quasi dignitoso 54° posto in classifica, a pari merito con Taiwan e con la Turchia.
Insomma l'Italia non sembra aver fatto miglioramenti rispetto allo scorso anno, dal punto di vista della pressione fiscale e della burocrazia e questo “ Paying Taxes 2012 Paying Taxes 2012”, va a confermare sostanzialmente quello recentemente emerso nell'altro rapporto della banca mondiale “Doing Business”, ovvero che il nostro Paese sul fronte dello sviluppo imprenditoriale non è propriamente il miglior luogo al mondo.
Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

  

Valore Conto 468 x 60

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed