Mercoledi, 20 Giugno 2018

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse LE ADDIZIONALI COMUNALI E REGIONALI ALL'IRPEF: COSA SONO E COME SI CALCOLANO

LE ADDIZIONALI COMUNALI E REGIONALI ALL'IRPEF: COSA SONO E COME SI CALCOLANO


calculator1702.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Solo ieri abbiamo visto come, secondo il dipartimento delle Finanze, un contribuente su sei circa non versi attualmente l'addizionale comunale all'Irpef.un
contribuente su sei circa non versi attualmente l'addizionale
comunale all'Irpef.
Oggi vogliamo tornare sull'argomento per chiarire meglio in cosa consiste questa addizionale comunale all'Irpef, di cui tanto si parla in relazione al prossimo federalismo municipale, spiegando anche quali sono i criteri di calcolo e le differenze con l'addizionale regionale all'Irpef.
In generale le addizionali Irpef (comunali e regionali) sono imposte sul reddito che vanno versate ai Comuni e alle regione da tutti i contribuenti (residenti e non) per i quali, nell'anno di riferimento risulta dovuta l'Irpef. Per cui se il contribuente risulta esente dal pagamento dell'Irpef, anche se per effetto di detrazioni spettanti o crediti d'imposta per redditi prodotti all'estero, non deve versare nemmeno le addizionali. Per capire meglio quali sono i soggetti esclusi e qual è l'area di esenzione, consigliamo di leggere questo nostro articolo di approfondimentoarticolo
di approfondimento.


CALCOLO DELLE ADDIZIONALI
La base imponibile per il calcolo delle addizionali è composta dal reddito complessivo dichiarato ai fini Irpef, al netto degli oneri deducibili e della rendita relativa all'abitazione principale. A questo reddito imponibile andranno applicate le aliquote fissate dalla Regione e dal Comune di residenza. La prima è stabilità nella misura dello 0,9% ma le Regioni possono portarla fino ad un massimo dell'1,4%. Le regioni con un disavanzo nel bilancio sanitario devono obbligatoriamente portare l'aliquota al valore massimo. Come abbiamo visto, da gennaio di quest'anno per quattro Regioni (Lazio, Campania, Calabria e Molise) l'aliquota regionale all'Irpef è stata elevata dello 0,30% oltre il limite massimoper
quattro Regioni (Lazio, Campania, Calabria e Molise) l'aliquota
regionale all'Irpef è stata elevata dello 0,30% oltre il limite
massimo, in ragione del profondo deficit del bilancio sanitario.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



I provvedimenti regionali attraverso cui vengono decise le modifiche dell'addizionale hanno effetto dall'anno successivo a quello in cui il provvedimento viene adottato. Tuttavia è facoltà delle Regioni, nel caso in cui la variazione sia favorevole ai contribuenti, possono decidere che la modifica diventi operativa nel medesimo anno d'imposta del provvedimento.
L'aliquota dell'addizionale comunale ha, come più volte ricordato, un limite massimo nello 0,8%, con l'eccezione dei Comuni che non hanno rispettato il “Patto di Stabilità”, per i quali l'aliquota applicata deve essere maggiorata dello 0,3% (anche in caso di aliquota massima).
È facoltà dei Comuni, però, prevedere soglie di esenzione, per i contribuenti in possesso di alcuni specifici requisiti reddituali (bassi).
In linea generale le modifiche dell'addizionale comunale decorrono dalla data di pubblicazione delle delibere comunali sul sito internet del Dipartimento delle FinanzeDipartimento
delle Finanze.
In chiusura ricordiamo che secondo un recente studio della Cgia di Mestre, se tutti i Comuni Italiani aumentassero l'addizionale comunale Irpef all'aliquota massima prevista si creerebbe un nuovo “tesoretto” pari a 2,66 miliardi di eurocreerebbe
un nuovo “tesoretto” pari a 2,66 miliardi di euro.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed