Martedi, 17 Luglio 2018

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse LE CENTO TASSE PIÙ PAZZE CHE GRAVANO SU IMPRESE E FAMIGLIE (PARTE SECONDA, IL RITORNO)

LE CENTO TASSE PIÙ PAZZE CHE GRAVANO SU IMPRESE E FAMIGLIE (PARTE SECONDA, IL RITORNO)


canetax0302.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Continuiamo a parlare e di fisco e nello specifico delle 100 tasse più strambe ed ingiuste che gravano sugli italiani100
tasse più strambe ed  ingiuste che  gravano sugli italiani. Dopo aver visto, nella prima parte delle del Bestiario Fiscale, realizzato dalla Confesercenti, imposte come quella sul tricolore, sui gradini, sulle paludi e sui divertimenti, oggi è il turno delle imposte in maschera, di quelle spietate e di quelle macabre, ovvero di quelle che non risparmiano nemmeno la morte.


TASSE IN MASCHERA
  • Anticipi in bolletta: Confesercenti rivela che lefatturazioni delle bollette avvengono quasi sempre per "consumi presunti" in genere più alti di quelli reali. Si stimano prudenzialmente in una trentina di euro l'eccedenza a bolletta per ognuno dei 40 milioni di utenti, Enel, Italgas ed aziende municipalizzate possono incamerare 1,2 miliardi di euro a bimestre di consumi anticipati a costo zero per le aziende.

  • Multe Salva Bilanci: Secondo quanto riporta l'associazione, le multe per violazione del Codice della Strada fatturano ai Comuni più delle addizionali Irpef. Si calcola che vengono effettuate circa 12,6 milioni di contravvenzioni all'anno (dati 2008), ovvero 1427 all'ora, pari a circa 24 al minuto.

  • Multa sul Televisore: si tratta del canone Rai, che oltre ad essere la tassa più evasa dagli italianila tassa più evasa dagli
	italiani , risulta anche essere al secondo posto nella top ten delle imposte più odiate top ten delle
	imposte più odiate


LE IMPOSTE SPIETATE:
  • Tassa sui Debiti: ovvero l'imposta ipotecaria che colpisce la trascrizione, iscrizione, rinnovazione e annotazione eseguite nei pubblici registri immobiliari, a seguito di atti di compravendita, donazione, successione, iscrizioni ipotecarie e costituzione di usufrutto o altri diritti. Ricordiamo in proposito che il recente decreto correttivo 218/2010,ha stabilito che la liberalizzazione delle ipoteche non sarà più attivata, o meglio, sarà attivata solamente in parte, dal momento che l’atto conclusivo del notaio per l’estinzione di un mutuo si potrà evitare esclusivamente per le ipoteche iscritte a garanzia di mutui fondiariesclusivamente
	per le ipoteche iscritte a garanzia di mutui fondiari.

  • Tassa sullo Studenti: È l'imposta regionale cui lo studente universitario è tenuto per il diritto allo studio universitario. E poi ci si lamenta se le università italiane continuano a svuotarsile università
	italiane continuano a svuotarsi

  • Tassa sui disabili: Su ogni volo aereo dell’Unione Europea si applicherà una tassa di 50 centesimi per passeggero con carrozzina a rotelle.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



  • Tassa sulle imposte: Si tratta di un'anomalia tutta italiana, ovvero la possibilità di tassare le imposte. Nel Belpaese, infatti, la tassa sui rifiuti è soggetta ad Iva, nonostante la Corte Costituzionale abbia convenuto che una tassa quale è la Tia, non possa essere soggetta ad imposta sul valore aggiuntola Tia, non possa essere soggetta  ad imposta sul
	valore aggiunto . Nonostante ciò, circa 16milioni di italiani continuano a pagare l'Iva sulla Tia per un ammontare complessivo di 1,3 miliardi di euro in più.


TASSE MACABRE

  • Tassa sul Morto: si tratta si una tassa per il rilascio del certificato di constatazione di decesso rilasciato dall'ufficiale sanitario dell'Asl, 35 euro più un euro di bollettino postale.

  • Tassa sul Feretro: esiste un “diritto fisso” sul decreto di trasporto dei defunti (58 euro più due o tre marche da bollo da 14,62 euro) che chiedono i comuni in cui è avvenuto il decesso.

  • Manomorta sui lumini: nonostante il costo dell'illuminazione di un lumino è inferiore ad un euro all'anno (anche considerando la sostituzione della lampadina a bassa tensione utilizzata) all'anno, le società che gestiscono il servizio grazie ad appalti spesso ventennali, incassano mediamente 15 euro all'anno. Oltre al danno anche la beffa, visto che sulle bollette si deve pagare l'Iva

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:
 
CREDIT
voyageAnatolia.blogspot.comvoyageAnatolia.blogspot.com by flickr

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed