Martedi, 24 Aprile 2018

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse MODELLO 730: L'AGENZIA DELLE ENTRATE PUBBLICA LA BOZZA. ECCO LE PRINCIPALI NOVITÀ

MODELLO 730: L'AGENZIA DELLE ENTRATE PUBBLICA LA BOZZA. ECCO LE PRINCIPALI NOVITÀ


modello730bozza0112012.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

L'Agenzia delle Entrate ha presentato nei giorni scorsi la nuova bozza del modello 730/2011 relativo ai redditi dell'anno 2010, indicando quali novità gli italiani troveranno in sede di compilazione della prossima dichiarazione dei redditi. Il Modello 730, lo ricordiamo, è la modalità preferita dai lavoratori dipendenti e pensionati per presentare la dichiarazione dei redditi, perché risulta abbastanza semplice nella compilazione, perché non deve essere inviato direttamente all'Agenzia (l'operazione spetta al sostituto d'imposta) e perché permette di ottenere rimborsi o di versare somme attraverso la busta paga o la pensione. Per maggiori informazioni su questo modello di presentazione della dichiarazione dei redditi consigliamo di leggere il nostro articolo di approfondimentonostro articolo di approfondimento. La bozza del modello è disponibile a questo indirizzoquesto
indirizzo in formato pdf, mentre a quest'altro sono disponibili le istruzioni per la compilazioneistruzioni
per la compilazione (sempre sotto forma di bozza).
Vediamo ora di seguito, sinteticamente, quali novità accompagneranno il nuovo modello.


CEDOLARE SECCA LOCAZIONI IMMOBILI PROVINCIA DELL'AQUILA
Nel quadro B trova spazio una colonna (8) riservata all'opzione per l'applicazione della cedolare secca sulle locazioni degli immobili ad uso abitativo ubicati nella provincia dell'Aquila. L'imposta sostitutiva del 20% è una misura prevista in favore dei territori interessati dal sisma. Riguarda i contratti di affitto stipulati tra persone fisiche che non agiscono nell'esercizio d un’impresa, arte o professione e alle particolari condizioni previste dagli accordi definiti in sede locale tra le organizzazioni dei proprietari e quelle degli inquilini.


IMPOSTA SOSTITUTIVA PREMI PRODUTTIVITÀ
I premi di produttività prorogati dalla Legge di Stabilitàprorogati
dalla Legge di Stabilità, compaiono nel quadro C (Rigo C5). Qui i lavoratori dipendenti potranno inserire le somme percepite per incremento della produttività, innovazione ed efficienza organizzativaproduttività,
innovazione ed efficienza organizzativa che saranno soggette all'applicazione di un'imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali, pari al 10%, nel limite 6 mila euro lordi. Nel quadro F è stata inserita una sezione ad hoc per recuperare il credito derivante dall’assoggettamento a imposta sostitutiva dei compensi erogati per gli incrementi di produttività o per lavoro straordinario negli anni 2008 e 2009.
Per maggiori informazioni sulle modalità di recupero dei crediti consigliamo di leggere i chiarimenti dell'Agenzia dell'Entrate (circolare n. 48/E)chiarimenti
dell'Agenzia dell'Entrate (circolare n. 48/E).


AGEVOLAZIONI FORZE DELL'ORDINE
Sempre nel quadro C (rigo C14) andranno inserite le detrazioni sul trattamento economico accessorio per il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorsodetrazioni
sul trattamento economico accessorio per il personale del comparto
sicurezza, difesa e soccorso, per un importo massimo di 149,5 euro.


AGEVOLAZIONI PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E PER IL RISPARMIO ENERGETICO
Nel quadro E (righi da E33 a E36) andranno inserite le spese finalizzate alla ristrutturazione edilizia per le quali si avrà diritto alla detrazione del 36%. Per maggiori informazioni consigliamo la guida sulle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie dell'Agenzia delle Entrateguida
sulle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie
dell'Agenzia delle Entrate.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI




Nei righi da E38 a E40, invece andranno inserite le spese relative agli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici esistenti, per le quali si usufruirà della detrazione del 55%. Per maggiori informazioni consigliamo la guida sulle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico dell'Agenzia delle Entrate.guida
sulle agevolazioni fiscali per il risparmio energetico dell'Agenzia
delle Entrate.


NOTE QUADRO E
Scompaiono nel modello 730/2011 il bonus arredi
bonus arredi e le detrazioni per le spese di autoaggiornamento dei docentispese di autoaggiornamento dei docenti e quelle per l’abbonamento ai servizi di trasporto pubblico.


CREDITI D'IMPOSTA
Presentiamo alcune delle novità relative, inserite nel quadro G.
E' stata integrata la sezione IV relativa ai crediti d'imposta per la ricostruzione delle abitazioni in Abruzzo distrutte dal sisma del 2009. Sono stati inseriti nei righi G5 e G6 i campi per indicare il numero della rata utilizzata dal contribuente per il 2010 e, nel solo rigo G5 (credito spettante per l’abitazione principale), un campo per riportare l’importo residuo del credito dell’anno precedente.
Fa il suo debutto la sezione VI, rigo G8 per il credito d’imposta in materia di mediazioni. Ai contribuenti che corrispondono l’indennità ai soggetti abilitati al procedimento di mediazione, è riconosciuto un credito d’imposta di massimo 500 euro. Per maggiori informazioni consigliamo di leggere il nostro articolo di approfondimento sulla figura del mediatorefigura del mediatore  

 

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed