Mercoledi, 17 Ottobre 2018

Back Fisco e Tasse Nel Nostro Ordinamento Sono Presenti 720 Agevolazioni Che Producono un Minor Gettito di 253 Miliardi

Nel Nostro Ordinamento Sono Presenti 720 Agevolazioni Che Producono un Minor Gettito di 253 Miliardi


agevolazioni fiscali, manovra, Iva

Della manovra finanziaria approvata dal governo Berlusconi a fine estate faceva parte l'articolo 40 in cui sostanzialmente si prevede una serie di tagli lineari ai “ numerosi regimi di esclusione, esenzione e favore fiscale” qualora il governo non fosse riuscito a recuperare per altre vie (riordino della spesa e riforma fiscale) almeno 4 miliardi nel 2013 e 20 miliardi nel 2014. Abbiamo già visto, grazie alle simulazioni della Cgil, quali potrebbero essere gli effetti sui redditi delle famiglie dei tagli lineari alle agevolazioni, tuttavia oggi abbiamo a disposizione dati più precisi sul numero delle agevolazioni che sia nel testo della manovra che nelle proiezioni della Cgil erano solo abbozzate/stimate.

In tutto, secondo il gruppo sull'erosione fiscale coordinato da Vieri Ceriani, si contano 720 detrazioni, deduzioni ed esenzioni fiscali, per un minor gettito complessivo di oltre 253 miliardi di euro. Ovviamente come abbiamo visto un taglio lineare complessivo deve essere l'ultima opzione, perchè tra queste agevolazioni, molte riguardano le famiglie indigenti e una sforbiciata di questo tipo creerebbe veramente un allarme sociale. Del resto la stessa commissione ha suggerito di : “ soppesare le tipologie di detrazioni punto di vista dell'impatto sociale”. La soppressione di alcune di queste detrazioni potrebbe inoltre : “essere sanzionabile dal punto di vista del rispetto dei principi costituzionalmente garantiti”.

Tuttavia forse da qualche parte si può anche intervenire. Il tavolo tecnico, infatti, ha sottolineato che il riferimento alle rendite catastali dei fabbricati e dei terreni non sono aggiornati e sono molto inferiori ai valori effettivi, risultando così una forma di erosione della base imponibile. Agendo su questo campo con una rivalutazione delle rendite, si avrebbe in termini di Irpef, imposte indirette sui trasferimenti e Ici, un introito di 59,858 miliardi di euro. Il calcolo prende come parametro il canone di locazione figurativo per l’Irpef e i valori di mercato per imposte indirette e Ici.
Un ulteriore campo dove il governo Monti pare voglia intervenire, oltre che sul comparto immobiliare, riguarda l'Iva, un aspetto che non mancherà di suscitare reazioni da parte delle associazioni dei consumatori e di categorie, visto il pandemonio scatenato dall'aumento di un solo punto percentuale dell'aliquota ordinaria, dal 20 al 21%.
In ogni caso secondo i calcoli della commissione le aliquote ridotte al 4% e al 10% comportano una perdita di gettito di 40,128 miliardi di euro l'anno, rispetto ad una aliquota unica comune per tutti i beni del 21%. Tuttavia si legge nel documento le aliquote ridotte: “assolvono una funzione redistribuiva e contribuiscono alla progressività del sistema tributario tassando ad aliquota inferiore consumi necessari”. Il che sta a significare che introdurre un equiparazione dell'aliquota Iva equivale ad entrare in un campo minato, con conseguenze sociali e un impatto sui consumi (anche di prima necessità) decisamente rilevante. Parlando dei soli prodotti alimentari infatti l'aumento dell'Iva dal 4 al 21% produrrebbe un effetto sui bilanci delle famiglie per 7,841 miliardi di euro, mentre per quelli tassati al 10% l'effetto sarebbe di 5,408 miliardi. Aggravi che le famiglie, in questo stato di crisi difficilmente riuscirebbero a sostenere.
Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE

468x60_spesa

 

CREDIT
fsse8infofsse8info by flickr

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed