Giovedi, 18 Ottobre 2018

Back ECONOMIA Categorie Fisco e Tasse REDDITI: DUE TERZI DEI CONTRIBUENTI DICHIARA MENO DI 20 MILA EURO. OLTRE 10 MILIONI A ZERO IRPEF

REDDITI: DUE TERZI DEI CONTRIBUENTI DICHIARA MENO DI 20 MILA EURO. OLTRE 10 MILIONI A ZERO IRPEF


dichiarazionirpef1111.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Il dipartimento delle Finanze ha reso pubbliche le prime statistiche definitive delle dichiarazioni Irpef presentate nel 2009 e relative all'anno d'imposta 2008.
Il 2008 è considerato l'anno di inizio della crisi economica, per cui è interessante vedere quali sono state le ripercussioni sui redditi dichiarati dei contribuenti. A livello economico la crisi ha provocato una riduzione del Pil italiano dell'1,3%, mentre l'inflazione di periodo risultava essere al 3,3%.
Il numero di contribuenti è risultato pari a 41,8 milioni, in crescita dello 0,3% rispetto all'anno d'imposta precedente. Buona la risposta all'introduzione del nuovo regime dei minimiregime
dei minimi, avvenuta proprio nel 2008, che ha riguardato 506 mila contribuenti che vi hanno aderito. Questi contribuenti, come abbiamo visto, sono esonerati dagli obblighi Iva e sono assoggettati ad un'imposta sostitutiva in luogo dell'IRPEF.
Il reddito complessivo IRPEF è salito dell'1,3% a 782,6 miliardi di Euro e l'imposta netta dichiarata aumenta del 2,7% a 146,2 miliardi. Questa è dovuta da poco più di 31 milioni di contribuenti. Sono dunque 10,7 milioni i contribuenti che pagano'' zero Irpef, per il fatto di dichiarare redditi troppo bassi o perchè utilizzano agevolazioni che annullano le imposte da pagare.
Il reddito medio complessivo si attesta a 18873 Euro per un'imposta netta media di 4700 euro. A livello geografico la Lombardia è la regione con il reddito complessivo medio più elevato con 22540 Euro, mentre sul fronte opposto troviamo la Calabria con 13470 euro.
Se si osserva la tipologia di reddito, il reddito medio da lavoro dipendente è pari a 19640 Euro, in crescita dell1,9% e quello da pensione è pari a 13940 euro (+3,7% sull'anno prece dente). E ancora il reddito medio da partecipazione è pari a 17350 euro, in calo del 2,4%, mentre i redditi d'impresa e da lavoro autonomo si attestano rispettivamente a 18140 euro e a 38780 euro. Riguardo alla composizione del reddito dichiarato la quota complessiva di redditi da lavoro dipendente e pensione ha raggiunto l'80,3% del totale, seguita dai redditi da partecipazione (5%), d'impresa (4,2%) e da lavoro autonomo (4%).
Si conferma il dato che circa la metà dei contribuenti dichiara meno di 15mila euro annui circa
la metà dei contribuenti dichiara meno di 15mila euro annui e circa due terzi non più di 20mila euro. Solamente l'1% dei contribuenti dichiaranti supera i 100 mila euro, mentre il 13% dei contribuenti dichiara oltre i 35 mila euro.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



I 506 mila contribuenti che hanno aderito al regime dei minimi hanno dichiarato un reddito medio di 8840 per un'imposta sostitutiva media netta di 1770 euro. Per i contribuenti minimi i due estremi vanno, per quanto riguarda il reddito dai 10150 euro della Lombardia ai 7280 euro della Calabria.
Per quanto riguarda le società di persone presenti sul territorio, risultano circa un milione di società, delle quali il 16% risulta in perdita mentre le rimanenti hanno un reddito medio pari a 43930 euro


DATI IVA
IL dipartimento delle Finanze comunica che l'adesione al regime dei minimi ha comportato una riduzione del numero delle dichiarazioni del 7,7%. Il 60,7% delle dichiarazioni proviene dalle persone fisiche, mentre il resto da società ed enti. A livello geografico risulta che nelle regioni settentrionali risiede circa la metà dei contribuenti, che dichiara circa il 62% del volume d’affari e dell’IVA di competenza.
Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del Dipartimento delle FinanzeDipartimento
delle Finanze

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente BreakmouldBreakmould. Di flickr per l'immagine


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed