Venerdi, 24 Novembre 2017

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Green Economy Energie Rinnovabili: Italia Prima per Tasso di Crescita Degli Investimenti

Energie Rinnovabili: Italia Prima per Tasso di Crescita Degli Investimenti


energie rinnovabili, eolico,

Abbiamo visto nei giorni scorsi che il quinto conto energia e il nuove decreto sulle rinnovabili andranno a ridurre in maniera significativa gli incentivi alle energie pulite, un campo dove fino ad ora ce la siamo cavata egregiamente. A riferirlo è il rapporto “Who’s winning the clean energy raceWho’s winning the clean energy race?” realizzato dal Pew Charitable Trusts sulla basa dei dati raccolti da Bloomberg New Energy Finance. Il Nostro paese, infatti, è quarto nella classifica del G-20 per gli investimenti in energia pulita, è primo nel tasso di crescita degli investimenti negli ultimi cinque anni, è primo nell'intensità degli investimenti ed è sesto nella capacità di energia rinnovabile installata per una quota di 28 GW (il 5,5% del totale dei Paesi del G-20). Nello specifico, in Italia, nel 2011 sono stati investiti in energia pulita 28 miliardi di dollari, il 12,4% del totale dei Paesi del G-20 mentre il tasso di crescita nell'ultimo quinquennio è stato dell'89%  per gli investimenti e del 47%  per le istallazioni di energia pulita. 

Quasi tutti gli investimenti privati, ben 24,1 miliardi di dollari US sono andati nel fotovoltaico, promuovendo l'installazione di quasi 8 GW di capacità di generazione, di cui oltre la metà destinata a piccoli progetti commerciali, ma si registrano anche 2,2 GW destinati ad impianti su larga scala.

Nella nota relativa al nostro Paese si legge che, questi risultati sono stati possibili grazie ai generosi incentivi forniti dal Governo Italiano e che grazie alle abbondanti risorse di energia solare, l'Italia sarà il primo Paese che raggiungerà la “grid parity” nel solare, ovvero la competitività dei prezzi dell'energia prodotta dal fotovoltaico rispetto alle fonti tradizionali.
Il rapporto plaude alla decisione del nostro Paese di non tagliare significativamente gli incentivi alle fonti rinnovabili come fatto in altri Paesi europei, per cercare di stimolare la crescita, ma come detto, il rapporto è antecedente agli ultimi provvedimenti in materia di energie pulite, dai quali sono emersi tagli significativi agli incentivi.
Guardando agli investimenti globali in energia pulita il rapporto evidenzia che nel 2011 si è raggiunto il valore record di 263 miliardi di dollari, con un aumento del 6,5% rispetto all'anno precedente, segno che il settore gode ancora di ottima salute. Al primo posto per quanto riguarda gli investimenti troviamo gli Stati Uniti con 48 miliardi di dollari, segue la Cina con 45,5 miliardi e la Germania con 30,6 miliardi di dollari.
Sul fronte della capacità di generazione di energia pulita installata, l'aumento degli investimenti e il calo dei prezzi (specie su eolico e fotovoltaico) ha fatto si che nel 2011 si sia raggiunta la quota record di 83,5 Gw, portando a 565 GW il totale a livello globale. Un valore, che sottolinea il rapporto, rappresenta più del 50% della capacità di generazione di energia nucleare installata nel mondo.
 
Attivati subito

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT
mugleymugley by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed