Mercoledi, 17 Luglio 2019

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Green Economy Quanto Costa All’Ambiente Produrre Carta?

Quanto Costa All’Ambiente Produrre Carta?


carta, impatto ambientale, foreste

Cartoni, quaderni, carta assorbente, carta igienica, fogli A4: quanti di questi prodotti cartacei consumiamo quotidianamente? Ma quanto costa questa carta, non a noi in termini economici ma all’ambiente da una prospettiva ecologica? La risposta è: dipende. Dipende dagli strumenti e dai processi applicati dai produttori di carta. A rispondere più nel dettaglio è stato lo studio Environmental Paper Company Index 2012, che ha messo a confronto l’impronta ambientale di 19 grandi aziende del settore. Alla ricerca hanno partecipato spontaneamente anche alcune aziende italiane mettendo a disposizione i dati sull’impatto ambientale della loro attività. Le aziende sono state divise in tre categorie a seconda del tipo di carta prodotta e della destinazione d’uso della stessa: carta da stampa, imballaggi, e tissue (carta per usi igienico-sanitari).

I parametri di confronto sono stati proposti dal WWFWWF e riguardano nello specifico: approvvigionamento coscienzioso delle risorse forestali e impatto ambientale del processo di produzione (in particolare percentuale di emissioni, consumo energetico e di acqua e produzione di rifiuti).
I primi classificati, per ognuna delle tre categorie di analisi, sono stati SCA Containerboard per gli imballaggi (punteggio di 85,55%); Arjowiggins Graphic (73,86%) per la carta da stampa; SCA Tissue (65,13%) per il settore tissue.


Tra le aziende italiane al primo posto si è piazzato il Gruppo Sofidel, che ha soddisfatto il 66% dei requisiti richiesti. Il gruppo, d’intesa con WWF Italia, ha dichiarato di voler proseguire nel cammino di approvvigionamento responsabile delle risorse.
Sicuramente va premiata la volontà di tutti i partecipanti di voler essere trasparenti nella loro attività per individuare margini di miglioramento per l’impatto ambientale della produzione di carta.
La carta infatti è usata tutti i giorni e il suo incremento, senza un approccio responsabile, può portare a seri danni per il Pianeta e le foreste. L’espansione incontrollata di piantagioni per la produzione di carta rischia di danneggiare in maniera irrecuperabile diversi habitat naturali. E’ stato calcolato infatti che circa la metà del legno tagliato per usi commerciali viene impiegato nella produzione di carta. Solo nel 2009 sono state prodotte circa 377 milioni di tonnellate di carta. D’altra parte però la carta è un materiale rinnovabile e riciclabile e, per quanto si possa tentare di ridurne il consumo (ad esempio stampando solo i documenti che veramente necessitiamo) non si può certo pensare di farne a meno.
 

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

CREDIT
FeatheredTarFeatheredTar by flickr

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Famiglia

famiglia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed