Lunedi, 23 Aprile 2018

Back TECNOLOGIA Categorie Innovazione CircleMe: il Social Network Nato per Piantare e Condividere i Propri Interessi

CircleMe: il Social Network Nato per Piantare e Condividere i Propri Interessi


CircleMe, social network, interessi

Giunge finalmente a disposizione dell’utenza di internet CircleMe, un social network ‘particolare’, entrato in fase besta durante gli ultimi mesi del 2011. 
CircleMeCircleMe è stato creato da Erik Lumer, matematico e imprenditore che ha scelto l’Italia come base operativa. E proprio in Italia ha sviluppato il suo social network.
CircleMe trova la sua ragion d’essere nella condivisione d’interessi tra gli utenti e nella volontà di questi ultimi di mostrarli al mondo. Il funzionamento è semplice: l’utente iscritto a CircleMe può caricare i suoi ‘likes’ di Facebook (ricavati dalle pagine di cui si è fan o che hanno il ‘mi piace’) o può semplicemente impostarne di altri. Dopodiché può geolocalizzarli. Cosa significa? In parole, povere, è possibile assegnare ad un oggetto un preciso luogo. Dunque, se un utente ha impostato come ‘liked’ una libreria, può assegnarla alla zona della città in cui questa libreria sorge.

Nondimeno, se un utente ha impostato come oggetto ‘amato’ una canzone, può assegnare alla stessa il luogo dove la ascolta abitualmente, e così via (un po' come accade per Foursquare).
Erik Lumer ha inventato una metafora per accattivare l’internauta e, contemporaneamente, dare l’idea di cosa sia realmente CircleMe. L’immagine evocata è quella della pianta: l’utente, infatti, non fa altro che ‘piantare’ i propri interessi digitali in giro per la città.

Lo scopo del social network, a detta del suo stesso creatore, è quello di creare una piattaforma in cui gli individui di una comunità possano condividere i propri interessi e, di riflesso, conoscere gli interessi altrui. Non solo: l’intenzione è anche quella di permettere all’internauta di offrire un’immagine di sé che sia tale non solo dal punto di vista commerciale, ma anche da quello culturale e da quello della sua storia personale. Ecco cosa ha dichiarato Erik Lumer: “Si definisce in questo modo l'orizzonte non solo commerciale ma anche culturale dell'individuo”. E inoltre: “Quello che vogliamo fare è promuovere la cultura aiutare gli utenti a scoprire nuove persone con le quali potenzialmente sviluppare una relazione perché apprezzano gli stessi libri, film, luoghi e pagine web”.
CircleMe strizza l’occhio a Pinterest. Quest’ultimo è un social network di nicchia, ma che sta avendo un enorme successo (gli utenti sono quadruplicati da agosto a novembre 2011, raggiungendo i 4 milioni). Il suo scopo è quello di identificare l’utente attraverso gli ‘oggetti’ con cui egli stesso sente di poter essere associato. Oggetti che, ovviamente, vengono rappresentati da immagini (o video); ecco perché Pinterest è stato soprannominato il Twitter delle immagini. Con Pinterest, CircleMe condivide lo spirito (rappresentare un individuo con le ‘cose’ che ama o con cui ha a che fare), ma anche la possibilità di interazione con Facebook.
 
Valore Conto 468 x 60

 

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed