Giovedi, 23 Novembre 2017

Back TECNOLOGIA Categorie Innovazione

Innovazione

Corso di Laurea in Videogiochi: Come Diventare Videogame Designer

videogame designer, videogames, I videogiochi sono la passione di molti ma per alcuni possono diventare una professione: negli Stati uniti sta spopolando il corso di laurea in videogiochi. Lo sbocco professionale è quello di videogame designer. Solo nell’ultimo anno le università che propongono questo corso di studi sono aumentate in maniera impressionante, raggiungendo quota 150. E finora il mercato ha premiato questa scelta: secondo i dati resi noti dall’Entertainment Software Association nel periodo compreso tra il 2005 e il 2009 l'industria dei videogiochi ha fatto ricorso ad oltre 120 mila nuove risorse, facendo registrare una crescita del settore pari all'8,6% annuo. Anche gli stipendi medi, passati da 59 mila a quasi 63 mila dollari negli ultimi anni, sono uno stimolo a specializzarsi come progettatore di videogiochi.  

Add a comment

I Blog Sopravvivono Ai Social Network Ma Sono In Evoluzione

tumblr. blog, social networkI social network sono protagonisti di un’ascesa formidabile. Stanno conquistando il web giorno per giorno, post dopo post. Facebook, Twitter, Foursquare, Instagram, Pinterest, Google + (e molti altri) per accaparrarsi fette maggiori di utenza stanno percorrendo la strada dell’integrazione: sempre più funzioni, magari appannaggio di altri canali o altri media, sono a disposizione degli utenti dei social network. In questo processo di inglobamento rischiano di finire dentro anche i blog. Anzi, già la creatura di Facebook – ma questo dai suoi albori – ha pestato i piedi ai blog, offrendo la possibilità di pubblicare post nelle bacheca, che assomigliano sempre più ai post dei blog. Ciononostante, i blog non sono morti. Anzi: dal 2008 il loro numero non è semplicemente aumentato, ma addirittura raddoppiato. Attualmente, siamo a quota 180 milioni. A rivelare il dato è un’analisi della NM Incite. I blog, dopotutto, resistono e resistono bene.

Add a comment

Fusillo: la Rivoluzione Del Wireless Made in Italy

Onde radio, wireless, FusilloUn nuovo caso di mancanza di meritocrazia e di attenzione al talento che deve far riflettere l’Italia. Fabrizio Tamburini fino a pochi giorni fa era solo un promettente astrofisico costretto a lavorare da precario. Nonostante tutto non ha mollato ed è riuscito a dare un contributo concreto nel suo campo. Il suo ultimo studio, pubblicato sul "New Journal of PhysicsNew Journal of Physics" promette di rivoluzionare il wireless. Tamburini, a capo di un gruppo di ricercatori italiani dell'università di Padova, ha infatti dimostrato la possibilità di moltiplicare i canali di trasmissione partendo da un’unica frequenza radio. Il tutto sarebbe possibile grazie ad un particolare tipo di onda che, per la sua forma a spirale e in onore dell’italianità della ricerca, è stata ribattezzata a “fusillo”, proprio come la pasta.

Add a comment

Brevetti Internazionali: l'Italia è Al 12° Posto per Domande Depositate

brevetti internazionali, laboratorio, UniversitàL'innovazione non è certo un campo in cui l'Italia brilla soprattutto per quanto riguarda le domande di registrazione dei brevetti, che secondo l'Epo (European patent office) l'Ufficio europeo dei brevetti, in Italia sono del 26,6% inferiori, rispetto alla media Europea (dati 2006).
Tuttavia l'anno appena trascorso ha riservato notizie positive sia per quanto riguarda la situazione italiana sia per quanto riguarda quella internazionale. Già perchè secondo quanto riportato dal WIPO, Organizzazione Internazionale della Proprietà Intellettuale nel 2011 le domande internazionali di brevetti depositate sono cresciute del 10,7% rispetto al 2010 (17.584 domande in più).
Si tratta di un dato straordinario viste le difficili condizioni dell'economia mondiale ma soprattutto perchè si tratta del livello maggiore di crescita registrato dal 2005. Il mondo dei brevetti internazionali è però dominato da tre nazioni: Cina, Giappone e Stati Uniti che complessivamente hanno contribuito all'82% della crescita totale delle domande depositate (181.900).

Add a comment

ICT Uguale Crescita Economica, Ma l’Italia è Rimasta Indietro

ICT, crescita, produttivitàScrivi ICT (Information and Communication Technology) e leggi crescita economica. Le nuove tecnologie rappresentano un fattore importantissimo per l’economia. A dimostrarlo sono i numeri, e nella fattispecie quelli diffusi dal Dipartimento del Commercio Usa. Nell’aumento del Pil americano nel periodo 2004-2007 (circa 2,8 annuo) il fattore ICT ha inciso per il 42%. Se si sposta il raggio d’azione al Prodotto del mondo intero, il tasso d’influenza è comunque del 7,1%. In soldoni, più di 3 mila miliardi di dollari.
Per quale motivo l’ICT è una voce così possente nella crescita economica? Lo ha spiegato al IlSole24Ore Giancarlo Capitani, docente al Politecnico di Milano e amministratore delegato di Net Consulting: “Perché aumenta la produttività globale di un Paese, ma anche di una città, di un'azienda o di un singolo cittadino ed è la crescita della produttività, specie in economie come le nostre in prevalenza centrate sui servizi, che genera efficienza, minori costi, nuove attività.  L'economia digitale, espandendosi, accelera così il Pil”.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed