Venerdi, 17 Agosto 2018

Back CREDITO Categorie Investimenti Investire in Oro Conviene Ancora?

Investire in Oro Conviene Ancora?


oro, investimento,

In tempi di crisi economica, in cui le quotazioni in borsa oscillano e il mattone viene tassato fino all’inverosimile, comprare oro resta una delle vie alternative più gettonate. Ma investire in oro conviene ancora? I pareri degli esperti sono contrastanti: vista la delicatezza dell’argomento lo tratteremo con lucido distacco. Quello che preme indagare è: l’oro è ancora il bene rifugio per eccellenza?
Non è tutto oro quello che luccica.
C’è oro e oro: un conto è comprare dei lingotti fisici e poterne disporre, custodendoli nelle cassette di sicurezza (in Italia o all’estero) come molti risparmiatori hanno fatto nell’ultimo periodo; un altro è lasciare l’oro in deposito presso la banca senza ritirarlo ma inserendolo direttamente sul proprio conto. La differenza non è solo di forma.

Oltretutto è sempre opportuno diffidare da offerte troppo convenienti e soprattutto conoscere bene la normativa in materia per essere sicuri di muoversi entro i confini della legalità. Cosa prevede la legge in Italia per l’acquisto e il deposito di oro? Vediamo quali sono le alternative (legali!) per il risparmiatore italiano che intenda investire in oro e quali sono i pro e i contro di ogni soluzione.

  • Depositare oro all’estero: molti risparmiatori trasportano oro all’estero depositandolo nelle cassette di sicurezza. Queste ultime sono talmente gettonate che, nei Paesi considerati come “paradisi fiscali” (in primis la Svizzera per una questione anche geografica di vicinanza con l’Italia), sono praticamente esaurite. Trasportare oro dall’Italia alla Svizzera non è illegale ma se si superano i 10’329 euro di valore occorre dichiarare il trasporto e seguire le regole dell'amministrazione finanziaria italiana (secondo quanto prevede la Legge n. 7/2000). Soprattutto in passato molti hanno trasgredito illegalmente questa normativa per evitare la tassazione. ma questa situazione potrebbe cambiare in seguito ad un accordo tra Italia e Svizzera sul genere di quelli che la Confederazione elvetica ha già stipulato con Germania e Inghilterra (per la tassazione straordinaria dei patrimoni illeciti in Svizzera, fatto salvo l’anonimato dei risparmiatori).


  • Depositare oro fisico In Italia: nel nostro Paese la prima Banca ad offrire il servizio di cassette di sicurezza per il deposito di lingotti d’oro è stata Banca Etruria. La compravendita di oro fisico nel nostro Paese è esente da imposizione. Depositare oro fisico significa tutelarsi da eventuali fallimenti degli istituti bancari ma d’altra parte non si può fare affidamento su un mercato liquido nel quale rivendere agevolmente il metallo per ottenere denaro.
  • Conti in oro: in alternativa al deposito di lingotti d’oro effettivi, il risparmiatore ha la possibilità di aprire un conto in oro. Gli ETF sono degli strumenti finanziari che rispecchiano l’andamento del prezioso. Gli ETF sono soggetti all'imposta sostitutiva nella misura del 12,50% che dovrebbe peraltro innalzarsi al 20% a partire dal prossimo anno. Attenzione però: in questo caso non sarete proprietari di lingotti d’oro individuati nello specifico e quindi il rischio in caso di fallimento dell’istituto bancario permane. Si tratta infatti pur sempre di conto bancario, seppure trasformato da liquido a metallico. L’invito alla prudenza è d’obbligo anche perché resta il dubbio che non sempre ci sia corrispondenza effettiva tra l’oro sul conto e quello disponibile realmente.
Oro o Btp?
Negli ultimi tempi l’acquisto di titoli di stato a media scadenza è stato presentato spesso come alternativa all’investimento in oro, visto gli alti tassi di interessi che i titoli italiani offrono. In realtà è difficile mettere a confronto i due mercati (che presentano influenze e rischi diversi). Probabilmente la soluzione ideale sarebbe quella di non affidarsi ad uno solo di questi mercati in via esclusiva, variando le rispettive percentuali di liquidità da destinare all’uno o all’altro in base ai dati presenti nei report di settore (diversificando insomma). Tuttavia il trend nell’ultimo trimestre ha riconfermato l’oro come bene rifugio per eccellenza, seppure con evidenti discese (1750 Usd/oncia rispetto ai 1900 dei primi giorni di settembre). Nonostante questo gli analisti restano piuttosto positivi e contano che le quotazioni torneranno a breve intorno ai 1800 Usd/oncia. Ancora più fiduciosi sono i pronostici per gli investimenti sul prezioso a lungo termine.

Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

   

CREDIT
digitalmoneyworlddigitalmoneyworld by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Case ed Immobili 

immobili

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed