Giovedi, 23 Novembre 2017

Back CREDITO Categorie Investimenti Piazza Affari Perde il 25% Della Capitalizzazione, la Situazione Delle Società Quotate

Piazza Affari Perde il 25% Della Capitalizzazione, la Situazione Delle Società Quotate


Piazza Affari, Borsa, Capitalizzazione

Forse la notizia per qualcuno sarà superflua ma l'anno che si sta per chiudere è stato un anno nero per Piazza Affari e per molte delle altre Borse Europee e Internazionali. La crisi del debito che ha investito l'Europa, soprattutto nei suoi Paesi Periferici, conosciuti come PIIGS, (dove la seconda I sta per Italia), si è ripercossa sul sistema Bancario e sul settore Industriale, facendo perdere molto terreno agli indici. Guardando i principali indici della varie borse Europee la peggiore è stata Atene che ha perso il 53% della capitalizzazione, segue Piazza Affari con un un ribasso del 25%, Parigi (-20%) e Francoforte (-16%). Più contenuti i ribassi di Londra e Zurigo che essendo esterne all'Eurozona hanno lasciato sul campo “solo” il 7,5% e l'8,5% della capitalizzazione.

 Ma il 2011 è stato un anno nero anche per il mercato internazionale con l'eccezione dell'indice principale di Wall Street (S&P500) che ha guadagnato il 5,5% nel corso dell'anno. Male anche per i mercati emergenti con la borsa di Shangai che ha lasciato sul campo il 28,7% della capitalizzazione, quella indiana il 22,9%, Hong Kong il 19,5% e il Brasile il 18%.
Tornando a casa nostra, Piazza Affari ha mostrato la peggior performance da quando è scoppiata la crisi con l'eccezione del 2008, quando l'indice Fste Mib Italia si era praticamente dimezzato. Nello specifico scondo i dati diffusi da borsa italianaborsa italiana (aggiornati al 23 dicembre) l'indice l’indice FTSE MIB Storico ha registrato rispetto a fine 2010 un calo del 23,66% rispetto a fine 2010, l’indice FTSE Italia All Share un calo del 24,48% e l’indice FTSE MIB un calo del 25,28%. Per tutti e tre gli indici i massimi annuali sono stati toccati il 17 febbraio, mentre i minimi nella fase centrale del mese di settembre, tra il giorno 12 e il 23. Confrontando la capitalizzazione di borsa con il Prodotto Interno Lordo si riscontra un record negativo che non si toccava da 15 anni, con la prima che è scesa al 20,7% del PIL.

 

LA SITUAZIONE DELLE SOCIETÀ QUOTATE
Complessivamente le azioni quotate a Piazza Affari sono 328, quattro in meno dello scorso anno, di cui 304 nel listino principale (MTA) rispetto alle 313 del 2010. Negli scorsi dodici mesi sono state 10 le nuove ammissioni di cui 9 IPO (offerta pubblica iniziale), contro le 10 nuove matricole del 2010 e le 7 del 2009. Le Ipo sono state 1 su MTA, (Salvatore Ferragamo), 4 su AIM ( Unione Alberghi Italiani, Ternigreen , Ambromobiliare e Made in Italy 1), 3 sul MAC ( Soft Strategy, Imvest e Valore Italia HP) e 1 su MIV ( Italy1 Investment). L'altro ingresso nel mercato riguarda Fiat Industrial, nata da una costola di Fiat. Di queste Ipo la più interessante è stata quella di Salvatore Ferragamo con 400 milioni di Euro raccolti e una richiesta di titoli superiore di circa 4 volte rispetto all'offerta che ha debuttato il 29 giugno e il 19 dicembre è entrata nell’indice FTSE MIB. Positivo anche il riscontro dei mercati con un guadagno dell'11% dal debutto sul mercato.
Un risultato migliore per quanto riguarda le Blue Chips è stato raggiunto solo da Lottomatica che ha fatto segnare un rialzo del 25% da inizio anno, mentre in territorio positivo troviamo anche Impregilo (+10,8%), Pirelli (+7,77%), Campari (5,03%) ed Enel Green Power (+0,95%). I titoli peggiori sono stati invece Finmeccanica con quasi il 67% del valore perso, Monte dei Paschi (-65%) , Banca Popolare di Milano (-64%). Tra le Small Cap si registra lo strabiliante risultato di Moviemax che ha guadagnato il 177,6%, Fullsix che ha raddoppiato il proprio valore, TXT e-solution (+59,61%). Tra i peggiori troviamo Cogeme Set (-87,30%), Rdb (-85,26%) e Premafin (-84,1%).
 
Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Case ed Immobili 

immobili

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed