Venerdi, 17 Agosto 2018

Back CREDITO Categorie Investimenti POSTE ITALIANE: BOOM DEI LIBRETTI DI RISPARMIO CHE CRESCONO DELL'11,4% E DEI NUOVI BUONI FRUTTIFERI

POSTE ITALIANE: BOOM DEI LIBRETTI DI RISPARMIO CHE CRESCONO DELL'11,4% E DEI NUOVI BUONI FRUTTIFERI


cartalibrettopostale3010.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

In occasione della Giornata mondiale del Risparmio, Poste Italiane ha tenuto in tutta Italia una serie di eventi, incontri formativi e lezioni con studenti appartenenti alle scuole primarie di primo e secondo grado. L’obiettivo degli incontri è stato quello di sensibilizzare i giovani al risparmio come investimento sul proprio futuro umano e professionale. Siamo un popolo tradizionalmente di risparmiatori come sottolineato dal rapporto “Gli italiani e il risparmioGli
italiani e il risparmio” di Acri, ma è sempre bene ricordarlo.
Tra i dati presentati da Poste Italiane, è emerso inequivocabilmente come il libretto di risparmio sia la soluzione di deposito e di gestione dei risparmi più adottata dagli italiani. Il numero di fruitori di questo servizio, già ampiamente consolidato, infatti, continua a crescere in maniera considerevole, nonostante la sempre più agguerrita concorrenza delle banche che propongono svariate modalità di deposito dei risparmi.
Ad oggi si contano infatti in tutta Italia oltre 26 milioni di libretti, con un tasso di crescita relativo all’ultimo anno pari al 11,4%. Le ragioni per cui gli italiani scelgono sempre più il libretto per il deposito dei propri risparmi sono svariate: anzitutto la sicurezza, dal momento che i capitali depositati presso Poste Italiane sono garantiti dallo Stato Italiano, dunque sono protetti da ogni crisi finanziaria ed anche da eventuali truffe. Secondariamente, la convenienza, dato che non richiedono alcun costo di operazione, neppure per l’apertura e per la chiusura dello stesso, senza dimenticare la semplicità e la praticità di utilizzo. Poste Italiane ha comunicato che per chi lo desiderasse è disponibile una carta di prelievo e versamento collegata al Libretto Nominativo Ordinario. La carta è gratuita e permette di prelevare e di versare denaro presso tutti gli uffici Postali e di effettuare prelevamenti presso gli sportelli automatici (ATM) del circuito Postamat.
L’unico limite dei libretti postali è rappresentato dai tassi di interesse non certo elevati, anche se emerge con evidenza che gli italiani danno assoluta priorità alla sicurezza del deposito, anche a costo di rinunciare ad una maggiore convenienza. Un interesse maggiore di del 65% rispetto al tasso di interesse per i libretti ordinari (1,65% contro 1% lordo) è disponibile per i libretti di risparmio dedicati ai minori di 18 anni, disponibili in tre versioni a seconda della fascia di età.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Da alcuni mesi inoltre, per chi desidera far fruttare maggiormente i propri risparmi senza rinunciare alle garanzie offerte da Poste Italiane, sono disponibili, come abbiamo visto, 6 nuove tipologie di Buoni Fruttiferi6
nuove tipologie di Buoni Fruttiferi, attivabili presso un qualsiasi sportello. Ogni tipologia di buono fruttifero prevede una diversa durata e dei diversi tassi di interesse ed è sufficiente scegliere quello più consono alle proprie esigenze consultandone le caratteristiche sul sito ufficiale di Poste Italiane.
Proprio come i libretti, anche i Buoni Fruttiferi sono privi di costi di emissione, di gestione e di rimborso, presentano solamente una ritenuta fiscale dell 12,50%, tipica degli strumenti finanziari. Questa forma di investimento ha riscosso da subito un grande successo, dal momento che sui 288 miliardi complessivamente depositati presso Poste Italiane, 195 sono impiegati in buoni e 93 sono custoditi nei libretti.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Case ed Immobili 

immobili

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed