Mercoledi, 17 Luglio 2019

Back Lavoro Medie Imprese: le Previsioni su Fatturato, Investimenti, Credito e Lavoro

Medie Imprese: le Previsioni su Fatturato, Investimenti, Credito e Lavoro


medie imprese, lavoro, fatturato, investimenti

L'Ufficio Studi di Mediobanca e il Centro Studi di Unioncamere hanno rilasciato l'annuale indagine sulla media impresa italiana, uno spaccato che offre informazioni interessanti su uno dei più importanti pilastri del sistema economico italiano. L'indagine, molto varia e completavaria e completa, ha preso in considerazione tutte le medie imprese che hanno la forma giuridica di società di capitali e hanno sede in Italia. Intendendo per medie imprese le società che realizzano un fatturato annuo compreso tra i 15 e i 330 milioni di euro, che occupano non meno di 50 e non più di 499 addetti e che non sono controllate da imprese di grandi dimensioni o da gruppi stranieri.
Secondo quanto è emerso da un campione rappresentativo delle medie imprese industriali, quest'anno il 38% di tali aziende prevede un aumento del fatturato, dato in calo rispetto al 50,2% del 2011, mentre il 32,6% auspica un incremento della produzione, dato in calo di quasi 7 punti sull'anno precedente.  

Vista la debolezza della domanda interna la propensione all'export rimane molto elevata, tanto che la quota di aziende esportatrici rimane superiore al 90%, mentre l'incidenza delle vendite all'estero raggiunge il 44% del totale. Anche le prospettive di crescita sono orientate verso l'estero, con il 39,8% delle imprese che stima in crescita gli ordinativi esteri, mentre il 32% delle imprese prevede una flessione del mercato interno e solo il 15,9% si attende un rialzo rispetto all'anno passato.

Nel 2011 gli investimenti delle medie imprese si sono concentrati sui macchinari (72,7%), sulle apparecchiature informatiche (69,2%) e sui software e servizi informatici (68,4%). Asset che, spiega l'indagine, continueranno ad essere oggetto prioritario di investimenti anche durante quest'anno.
Abbiamo visto che la Bce ha rilevato delle difficoltà nell'accesso al credito per le imprese, tuttavia la domanda di credito rimane sostenuta e prioritaria. Infatti il 51% delle medie imprese intende chiedere finanziamenti bancari, non solo per la gestione ordinaria (46% dei casi), ma anche per realizzare nuovi investimenti (34,2%) o implementare quelli già avviati (11,2%). D'altro canto risulta in crescita la percezione di difficoltà nell'accesso al credito.
Infine sul fronte occupazione, l'indagine sottolinea che solo un quarto delle medie imprese italiane segnala un ampliamento della forza lavoro tra la fine del 2010 e la fine del 2012. In particolare ad assumere sono le medie imprese con stabilimenti produttivi al di fuori dei confini nazionali, situazione che si verificherà nel prossimo futuro nel 38% delle imprese, che quindi allargheranno il ricorso alla manodopera estera. Non subisce sostanziali differenze il ricorso agli ammortizzatori sociali, che quest'anno verranno adottati dal 35% delle medie imprese italiane, in calo di due punti rispetto al dato dello scorso anno. Il 17%, invece punterà su strumenti alternativi, quali la modifica dell'orario di lavoro e la riqualificazione del personale.
 
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
Victor1558Victor1558 by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed