Venerdi, 28 Luglio 2017

Back Lavoro Sconto Fiscale Del 50% per Chi Assume Lavoratori Svantaggiati Nel Mezzogiorno

Sconto Fiscale Del 50% per Chi Assume Lavoratori Svantaggiati Nel Mezzogiorno


Mezzogiorno, Lavoratori, tempo indeterminato

Ai nastri di partenza il Bonus Sud destinato a chi crea occupazione stabile nel Mezzogiorno. Il beneficio spetta ai datori di lavoro che hanno assunto personale “svantaggiato” o “molto svantaggiato” a tempo indeterminato nel periodo che va dal 14 maggio 2011 al 13 maggio 2013, nella misura del 50% dei costi salariali. I fondi a disposizione sono 142 milioni di euro, garantiti dal Fondo Sociale Europeo e ripartiti nelle varie regioni nel modo seguente: 4 milioni per l'Abruzzo, 2 milioni per la Basilicata, 20 milioni per la Campania, 20 milioni per la Calabria, 1 milione in Molise, 10 milioni in Puglia, 20 milioni in Sardegna e 65 milioni in Sicilia. Per lavoratori “svantaggiati” si intendono, secondo la definizione della Commissione Europea coloro che: non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, che non possiedono un diploma di scuola media superiore o professionale, che hanno più di 50 anni, che vivono soli con una o più persone a carico.

E ancora chi è occupato in professioni o settori caratterizzati da un tasso di disparità uomo donna almeno del 25% e chi è membro di una minoranza nazionale. I lavoratori “molto svantaggiati” sono invece, sempre secondo le definizioni europee, coloro che non hanno un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.

Nello specifico i datori di lavoro che hanno assunto lavoratori svantaggiati a tempo indeterminato potranno utilizzare un credito di imposta pari al 50% del costo salariale sostenuto nei dodici mesi successi all'assunzione. Nel caso si tratti di lavoratori “molto svantaggiati” il credito d'imposta coprirà i 24 mesi successivi all'assunzione.
Per calcolare quante sono le unità lavorative per le quali spetta il bonus, spiega Fisco OggiFisco Oggi, bisognerà determinare la differenza tra il numero di lavoratori a tempo indeterminato rilevato mese per mese e quello dei dipendenti a tempo indeterminato mediamente occupati nei dodici mesi precedenti alla data di assunzione.
Le regioni devono attualmente stabilire le modalità e le procedure per la concessione dei benefici, dopodiché i datori di lavoro interessati dovranno inviare una richiesta alla regione, che dovrà pronunciarsi sull'ammissione al credito sulla base delle risorse disponibili.
L'Agevolazione non risulta cumulabile con altri aiuti di Stato o sostegni comunitari. Inoltre lo sconto fiscale decade nel caso in cui : il numero totale dei dipendenti a tempo indeterminato sia inferiore o pari a quello dei 12 mesi precedenti all'assunzione, quando i nuovi posti di lavoro non sono conservato per almeno due anni dalle piccole e medie imprese o tre anni dalle grandi imprese. Il beneficio decade inoltre nel caso venga accertata in maniera definitiva la violazione non formale di normativa fiscale, contributiva o sulla salute e sicurezza dei lavoratori.
 
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed