Lunedi, 18 Dicembre 2017

Back Lavoro Quanto Guadagnano i Manager Delle Risorse Umane in Italia

Quanto Guadagnano i Manager Delle Risorse Umane in Italia


manager risorse umane, direttore del personale, stipendio

Dopo aver visto che anche i manager non se la passano molto bene in tempo di crisi, specie sul fronte occupazionale vogliamo analizzare oggi la retribuzione media dei manager delle risorse umane in Italia. Una ricerca in tal senso è stata condotta dalla società di consulenza Towers Watson in collaborazione con l'associazione direttori risorse umane (Gidp/Hrda) su un campione di 66 aziende con un fatturato medio di 138 milioni di euro e 400 dipendenti. Si tratta dunque di aziende di un certo peso e questo aspetto va tenuto a mente, considerando che il tessuto imprenditoriale italiano è fatto di imprese più piccole. In ogni caso secondo i dati presentati lo stipendio base di un manager HR (direttore delle risorse umane) ammonta a 104.483 euro lordi annui, ai quali va aggiunto un 20% di componente variabile, legata ai risultati raggiunti nel breve e medio termine.

Insomma uno stipendio niente male a cui si aggiungono spesso anche diversi benefit aziendali. L'80% dei direttori del personale, infatti ha a disposizione l'auto aziendale, l'81% ha il rimborso delle spese mediche, il 75% un'assicurazione sulla vita, il 69% quella di invalidità e il 61% ha la previdenza complementare.
Se scendiamo nella scala di livello della divisione risorse umane le retribuzioni calano sensibilmente.

Infatti l'HR business partner riceve una retribuzione media annua di 68.345 euro, a cui va aggiunta una componente variabile del 15% legata agli obiettivi, l'amministratore del personale arriva a 60.109 euro di base più una componente variabile del 13%, mentre nel caso di formazione e sviluppo si scende a 54.181 euro di stipendio base e all'11% di componente variabile.
Una gradino più sotto si colloca il responsabile della selezione con uno stipendio base di 43.080 e una componente variabile legata ai risultati dell'8%. Questi figure aziendali godono anche di minor benefit aziendali, fatta eccezione per la previdenza complementare e quella sanitaria che raggiungono la maggior parte di loro. Diverso è il caso dell'auto aziendale che invece è concessa alla minoranza di queste figure.
Come accennavamo i dati medi nascondono grandi differenze in virtù delle dimensione aziendale dell'impresa. Infatti tra le piccole la retribuzione base annua del direttore delle risorse umane si attesta a 79.935 euro lordi, contro i 115.600 euro delle medie imprese e i 142.269 euro delle grandi.
Differenze significative che si legano anche alla possibilità delle aziende di più piccola dimensione di attrarre e soprattutto mantenere le persone di maggior valore nel settore delle risorse umane. Inoltre la struttura delle imprese italiane basate molto sulla figura dell'imprenditore, piuttosto che su quella dei manager influisce sul trattamento salariale, soprattutto rispetto ad altri Paesi Europei. Infatti, secondo la ricerca i dirigenti delle risorse umane che lavorano nelle aziende italiane guadagnano mediamente meno dei corrispettivi tedeschi e inglesi.
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed