Mercoledi, 19 Settembre 2018

Back Lavoro In Italia Due Terzi Delle Imprese Sono Individuali

In Italia Due Terzi Delle Imprese Sono Individuali


imprese individuali, occupazione, tessuto produttivo

Il tessuto produttivo italiano è fatto per lo più di piccole e piccolissime imprese, tanto che quelle con meno di 10 dipendenti (micro imprese) sono più di 4,2 milioni, pari al 95% del totale (4,5 milioni) e occupano il 47% degli addetti. Su un totale di 17 milioni di addetti occupati nell'industria e nei servizi, il 20% lavora nelle piccole imprese (da 10 a 49 addetti) e il 12,4% in quella a media dimensione (da 50 a 249 addetti). Vi è poi un 21% dell'occupazione che è assorbito da grandi aziende con più di 250 addetti. Queste però sono in numero assai ridotto e pari a 3.707 imprese. Questi dati derivano dall'indagine annuale dell'Istat sulla struttura e dimensione delle imprese relativa al 2010.

A livello occupazionale il 23% degli addetti si concentra nel settore manifatturiero, segue il commercio all'ingrosso e al dettaglio con il 20% di occupazione totale e le costruzioni con poco più del 10%. Le imprese industriali presentano una dimensione media maggiore rispetto a quelle del settore terziario, infatti è proprio quest'ultimo ad essere caratterizzato dalla maggior presenza di micro e piccole imprese.

Oltre 2,916 milioni di imprese, il 64,5% del totale delle imprese attive non ha lavoratori dipendenti e nella stragrande maggioranza dei cari (2,566 milioni) si tratta di imprese con un solo lavoratore indipendente. Vi sono poi 288 mila imprese con 2 lavoratori indipendenti e poco meno di 62 mila imprese con tre o più indipendenti.
Quasi i due terzi delle aziende italiane sono imprese individuali (2,9 milioni) e danno lavoro a 4,4 milioni di addetti. Vi è poi un 17,5% di imprese che adotta la forma giuridica di società di persone mentre il 17% sono società di capitali e l'1,2% società cooperative.
Rispetto alla rilevazione dello scorso anno, tra il 2009 e il 2010 si registra un leggero calo del numero delle imprese dell'industria e dei servizi (-0,2%) mentre l'occupazione si è ridotta sensibilmente (-2,5%). Si osserva anche un lento mutamento della struttura produttiva che si evolve verso il terziario, privilegiando il comparto dei servizi alle imprese e riducendo il peso dell'industria in senso stretto.
Per quanto riguarda la forma giuridica nel 2010 si osserva una riduzione delle imprese individuali (-1%) sia delle società di persone (-0,9%), mentre crescono le società cooperative (+3,1%) e le società di capitali (+3%). Rispetto a queste ultime, l'Istat sottolinea che l'incremento è da attribuirsi alla crescita delle società a responsabilità limitata (+3,3%), mentre si è ridotto il numero delle società per azioni (-2%). Ciò è dovuto soprattutto al debutto di nuove imprese con questa forma giuridica, piuttosto che alla trasformazioni in società di capitali da parte di imprese già attive con altre forme societarie.
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed