Sabato, 20 Ottobre 2018

Back ECONOMIA Categorie Lavoro Grandi Imprese: Cala l’Occupazione, ma Aumentano le Retribuzioni Nell’Industria

Grandi Imprese: Cala l’Occupazione, ma Aumentano le Retribuzioni Nell’Industria


Istat, lavoro, industria, retribuzioni, servizi

Secondo i dati pubblicati dall’Istat, l’occupazione all’interno delle grandi imprese risulta in calo, considerando come “grandi imprese” le aziende con almeno 500 dipendenti nella media annuale.
In riferimento al mese di giugno 2011, infatti, il numero di occupati risulta essere sceso del -0,2% rispetto all’analogo mese dell’anno precedente, mentre nel confronto con il mese precedente, dunque maggio 2011, la situazione è rimasta stabile.
Analizzando invece i dati al lordo dei lavoratori cassintegrati, la diminuzione tra il giugno 2011 ed il giugno 2010 risulta essere pari a -0,6%, e nel confronto tra giugno 2011 ed il mese precedente si è registrato un calo del -0,1%.

La situazione è differente per quanto riguarda il settore dell’industria e quello dei servizi: nel primo, su base annua, il calo è stato pari a -1,2% al lordo dei dipendenti in Cig e del -0,1% al netto dei lavoratori Cig. Nel settore dei servizi invece nel confronto tra giugno 2011 e giugno 2010 la diminuzione è stata pari a -0,4% al lordo dei lavoratori Cig ed a -0,3% al netto dei cassintegrati.
Considerando i cali registrati al netto dei cassintegrati su base annua, nell’industria le diminuzioni più evidenti si sono registrate nel settore “costruzioni”, con un -1,7%, seguito da “fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata” con -2,2%. Il settore “attività manifatturiere” non ha fatto registrare variazioni, mentre un settore che ha fatto registrare un importante aumento è quello relativo a “fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento”, con il +2,0% dell’occupazione.
Nel settore dei servizi, invece, il calo più netto su base annua ha riguardato “trasporto e magazzinaggio” con -3,1%, seguito da “attività professionali, scientifiche e tecniche” con -1,8%, “servizi di informazione e comunicazione” con -1,3% ed “attività finanziarie ed assicurative” con -0,1%. Aumenti consistenti si sono registrati invece nei settori “attività dei servizi di alloggio e ristorazione” con +5,6% e “noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese” con +4,0%.

Più contenuti ma pur sempre positivi gli aumenti nei settori del “commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli” con +0,5%. Risulta evidente, dunque, la crescita dell’occupazione nelle grandi imprese turistiche.
Per quanto riguarda invece il livello delle retribuzioni, la crescita su base annua al netto dei dipendenti in Cig risulta essere aumentata del +0,1%, con variazioni significative nel settore dell’industria e dei servizi. Nel primo, infatti, si è avuta una crescita del +3,0%, mentre nel secondo si è avuto un trend opposto, con un calo del -1,4%.
Per tutti i settori dell’Industria si sono verificati aumenti delle retribuzioni, in particolare in quello della “fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata”, con una crescita vicina al 10% (+9,8%). Nell’ambito dei servizi, invece, l’unico settore che ha visto incrementare le retribuzioni è “commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli” con il +1,5%.

InfoJobs - 468x60_IJIT_blue
RISORSE:

   



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed