Mercoledi, 12 Dicembre 2018

Back ECONOMIA Categorie Lavoro GUIDA ALLE PRESTAZIONI PER GLI INVALIDI CIVILI: L'INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO E DI FREQUENZA

GUIDA ALLE PRESTAZIONI PER GLI INVALIDI CIVILI: L'INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO E DI FREQUENZA


friulidisabili.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Guida alle Prestazioni per gli Invalidi Civili: l'Indennità di Accompagnamento e di Frequenza | Disabili | Studenti | Lavoro | INPS |

Ieri abbiamo introdotto il tema delle provvidenze economiche che la normativa italiana riconosce ai cittadini invalidi civiliprovvidenze
economiche che la normativa italiana riconosce ai cittadini invalidi
civili e sprovvisti di mezzi necessari per il sostentamento. Tra queste abbiamo analizzato la pensione di inabilità e l'assegno mensile di assistenza. Oggi vogliamo completare l'analisi di queste misure con l'esame dell’indennità di accompagnamento e dell’indennità mensile di frequenza. Per chi volesse capire meglio l'argomento delle misure di sostentamento per i cittadini che non sono in grado di svolgere un'attività lavorativa , consigliamo il nostro articolo di approfondimento sull'argomento, che contiene anche uno schema di analisi schema di analisi


L'INDENNITÀ DI ACCOMPAGNAMENTO: COS'È E A CHI SPETTA
L’ indennità di accompagnamento è una previdenza economica che spetta agli invalidi civili totali che a causa di affezioni fisiche o psichiche non possano deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore o, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita, necessitino di assistenza continua. L'indennità di accompagnamento viene corrisposto per 12 mensilità e ammonta per l'anno 2010 a 480,47 euro


REQUISITI NECESSARI
Per aver diritto all'indennità di accompagnamento è necessario:

  • Il riconoscimento di una invalidità totale e permanente pari al 100% accompagnata da:
    • impossibilità di deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore
      oppure
    • impossibilità di compiere gli atti quotidiani della vita senza l'assistenza continua di qualcuno
  • la cittadinanza italiana e residenza sul territorio nazionale

Non sono previsti tra i requisiti alcun limite di reddito né di età, l'indennità di accompagnamento spetta solo a titolo della minorazione.
Hanno diritto all'indennità di accompagnamento anche i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea, residenti in Italia


PARTICOLARITÀ ED INCOMPATIBILITÀ
La prima particolarità è che l'indennità di accompagnamento non è incompatibile con lo svolgimento di un’attività lavorativa. Sono invece esclusi dal diritto all'indennità di accompagnamento gli invalidi che:

  • siano ricoverati gratuitamente in un istituto
  • percepiscano un’analoga indennità per invalidità contratta per causa di guerra, di lavoro o di servizio, salvo il diritto di opzione per il trattamento più favorevole.

Con ricovero gratuito si intende quello con retta o mantenimento a totale carico di un ente Pubblico, anche se tale retta si aggiunga una contribuzione da parte di privati per ottenere un migliore trattamento. Ciò significa che l’indennità compete anche quando il contributo della Pubblica Amministrazione copra soltanto una parte della retta di ricovero (ma non totalmente).
L'indennità di accompagnamento non è altresì corrisposta nel caso di ricovero in reparti riabilitativi. Continua invece ad essere corrisposta durante i periodi di ricovero per terapie connesse al decorso della malattia o durante i periodi di allontanamento dalla struttura di ricovero di durata non superiore al mese.
La domanda per ottenere l'indennità di accompagnamento devono essere presentate all'Inps esclusivamente in via telematicaInps esclusivamente in via telematica, mentre le provvidenze economiche decorrono dal primo giorno del mese successivo a quello della presentazione della domanda per l’accertamento sanitario dell’invalidità.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


L'INDENNITÀ MENSILE DI FREQUENZA: COS'È E A CHI SPETTA
indennità mensile di frequenza è una previdenza economica a sostegno dell'inserimento scolastico e sociale dei ragazzi con disabilità fino al compimento del 18° anno di età.
L'indennità indennità mensile di frequenza viene corrisposta per 12 mensilità e ammonta per l'anno 2010 a 256,67 euro

 

REQUISITI NECESSARI
Per aver diritto all'indennità mensile di frequenza è necessario che il giovane abbia:

  • Un'età inferiore ai 18 anni
  • Riconosciute delle difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni propri della minore età, oppure sia un minore ipoacusico che presenti una perdita uditiva superiore a 60 decibel nell'orecchio migliore nelle frequenze 500, 1000, 2000 hertz
  • una frequenza continua o periodica in centri ambulatoriali oppure scuole pubbliche o private di ogni ordine e grado a partire dagli asili nido
  • la cittadinanza italiana e residenza sul territorio nazionale

L'indennità mensile di frequenza spetta per intero se il reddito del minorato non supera dei limite personali di reddito. Questi limiti per l'anno 2010 sono fissati a 4408,95 euro.
Hanno diritto all'indennità mensile di frequenza anche i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea e i loro familiari (coniuge e figli a carico) regolarmente residenti in Italia.


PARTICOLARITÀ ED INCOMPATIBILITÀ
L'indennità mensile di frequenza non spetta per i periodi in cui il minore è ricoverato a carattere continuativo e permanente. In più risulta incompatibile con:

  • indennità di accompagnamento di cui i minori siano eventualmente in godimento o alla quale abbiano titolo in qualità di invalidi civili non deambulanti o non autosufficienti;
  • l'indennità di accompagnamento in qualità di ciechi civili assoluti;
  • la speciale indennità prevista per i ciechi parziali;
  • l’indennità di comunicazione prevista per i sordi prelinguali.

Come per altre misure previste per gli invalidi civili è facoltà del minore scegliere quale trattamento economico sia a lui più favorevole tra quelli incompatibili.
la domanda per ottenere i benefici previsti dall'indennità mensile di frequenza va presentata esclusivamente alla Commissione medica delle Aziende Sanitarie Locali di residenza. L'indennità di frequenza decorre dal mese successivo a quello della presentazione della domanda e comunque non prima dell'inizio dei corsi riabilitativi, della scuola o dell'asilo nido.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

 

MISURE ECONOMICHE DEDICATE Ai DISABILI LAVORATORI:

 

RISORSE:
Per le altre agevolazioni che spettano alle persone con disabilità, consigliamo la guida alle agevolazioni fiscali per disabiliguida
alle
agevolazioni
fiscali
per
disabili.  Oppure, sempre sullo stesso argomento suggeriamo:

 

ALTRE RISORSE:

 


CREDIT
Si ringrazia l'utente eye2eyeeye2eye di flickr per l'immagine

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed