Lunedi, 18 Dicembre 2017

Back Lavoro Lavoro: Il Bacino Di Disoccupati, Inattivi, Precari E Sottoccupati Coinvolge 8 Milioni Di Persone

Lavoro: Il Bacino Di Disoccupati, Inattivi, Precari E Sottoccupati Coinvolge 8 Milioni Di Persone


lavoro, disoccupazione, precari

La crisi economica è intervenuta pesantemente nel mercato del lavoro allargando l'”area della sofferenza”, che oggi tra disoccupati, inattivi, cassintegrati, precari e impiegati part time involontari coinvolge circa 8 milione di persone. É questo il drammatico dato che emerge nel report curato o dall'Ires CGIL “Un mercato del lavoro sempre più 'atipico': scenario della crisi”, che analizza l'impatto della crisi sul lavoro negli ultimi quattro anni. Secondo lo Studio la crescita del prodotto interno lordo nel decennio 2001-2010 è stata solamente dello 0,2% a fronte di una media UE dell'1,3%, mentre la perdita di posti di lavoro è stata di 532 mila unità nell'ultimo biennio.

Nello specifico i lavoratori dipendenti stabili a tempo pieno che hanno perso il lavoro sono stati 318 mila unità, gli autonomi full time 118 mila, i part time stabili volontari 159 mila, i dipendenti a termine 141 mila e i collaboratori 65 mila. Il dato diventa ancora più grave se si considera la sola componente dei lavoratori italiani, con 863 mila occupati in meno tra il 2008 e il 2010, il 4% in meno in soli due anni. Guardando alle professioni, spiega il rapporto, in generale hanno perduto terreno le professioni di medio-alto profilo mentre hanno tenuto gli impiegati generici e soprattutto le professioni non qualificate.

Allo stesso tempo, a fianco della disoccupazione è cresciuto il fenomeno dell'inattività, che come abbiamo avuto modo già di vedere non viene considerata nel calcolo del tasso di disoccupazione. La crisi, inoltre ha dilatato i tempi della disoccupazione, andando anche ad incidere sul bacino degli inattivi, che secondo l'Ires nel 2010 sono stati circa 3,5 milioni di persone, di cui più della metà residenti nel Mezzogiorno. Inoltre in questi ultimi tempi si sta notando un sempre maggiore ricorso al lavoro a tempo determinato, mentre le attivazioni a tempo indeterminato sono scese dal 23,6% del 2008 al 18,9% del 2010. Cresce anche la sottoccupazione, un fenomeno che come abbiamo visto coinvolge tutta l'Unione Europea, è che in Italia conta un numero di occupati a tempo parziale involontario pari a 1,850 milioni di unità. I lavoratori part time involontari sono cresciuti tra il 2008 e il 2010 del 30,4%, pari a +269 mila unità.
Il tasso di disoccupazione nel 2010 ha raggiunto l'8,4% a livello nazionale, media del 13,4% registrato nel Mezzogiorno e del 6,4% del Centro-Nord. Per le donne il tasso di disoccupazione medio è stato pari al 9,7%, media tra il 15,8% e il 7,6% rispettivamente di Mezzogiorno e Centro-Nord.
Il tasso di inattività, ovvero il rapporto tra inattivi e popolazione in età da lavoro, si attesta a quota 37,8%, quasi nove punti in più della media dell'Unione Europea. Anche in questo caso il tasso di inattività maggiore si riscontra nel Mezzogiorno con il 49,2% contro il 31,6% del Centro-Nord e risulta superiore per gli uomini rispetto alle donne. Tra gli inattivi il rapporto segnala anche gli scoraggiati, cioè coloro che hanno rinunciato alla ricerca di un'occupazione, convinti di non riuscire a trovarla. La loro quota è passata dall'8,8% del 2007 degli inattivi in età da lavoro al 10,1% del 2010 raggiungendo quasi un milione e mezzo di persone, il 72% delle quali risiedono nel Mezzogiorno.
Il rapportorapporto è convinto che la crisi abbia eroso soprattutto il tasso di occupazione maschile, in particolare nel Mezzogiorno passato dal 62,2% al 57,6% , tra il 2007 e il 2010, mentre ha ridimensionato l'ascesa di quella femminile, il cui tasso di occupazione nel Mezzogiorno è pari al 30,5%.

InfoJobs - 468x60_IJIT_blue


RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
krissenkrissen by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed