Venerdi, 22 Giugno 2018

Back Lavoro Ricerca Lavoro: La Rete Offre Sempre Più Opportunità

Ricerca Lavoro: La Rete Offre Sempre Più Opportunità


rete, ricerca lavoro,

Molti giovani negli ultimi anni dichiarano e provano a cercare lavoro online: internet è diventato infatti il primo canale su cui proporre, e cercare, posizioni lavorative disponibili. Questo vale anche per le offerte di lavoro all’estero, prima di trasferirsi nel luogo di destinazione.
Dal prossimo anno saranno disponibili nuovi strumenti all’uopo. La novità è arrivata dagli States: in seguito alla presentazione (il 24 ottobre scorso) del Jobs Act da parte dell’amministrazione di Barack Obama, a cui Google ha risposto lanciando un portale dedicato ai veterani e contenente l’elenco aggiornato delle proposte occupazionali.
Ma ovviamente il problema della disoccupazione non riguarda solo gli Stati Uniti e in tutto il mondo la prima scrematura delle offerte e delle domande avviene proprio su internet.  

E’ sicuramente emblematico di questa tendenza il fatto che LinkedIn, il social network per eccellenza che mette in collegamento imprese e professionisti favorendo la nascita di nuove collaborazioni lavorative, in un anno ha fatto registrare un aumento delle iscrizioni pari al 63%. Un aumento degli utenti che unito anche ad un modello di business vincente ha portato la società a sbarcare con successo in borsa nel mercato del Nasdaq. l'indice dei principali titoli tecnologici della borsa americana. 

Era inevitabile che la questione avesse riflessi immediati anche sugli algoritmi dei motori di ricerca. Nella mischia si è lanciato anche Schema.orgSchema.org, che ha tutt'altro obiettivo ma che ha deciso di collaborare per rendere più efficace la ricerca di lavoro online, attraverso i motori di ricerca. Alle classiche società di recruitment online si sono perciò aggiunti siti di ricerca che includono offerte di tipo eterogeneo. Basterà selezionare la parola chiave per avere un elenco aggiornato delle offerte disponibili e attinenti ai criteri indicati. 
Questa trasposizione della ricerca del lavoro nella rete implica alcuni accorgimenti d’obbligo: l’affidabilità di cui il candidato gode nel web diventa fondamentale. E’ buona regola non esporsi troppo sui profili dei Social Network ed eventualmente creare dei profili chiusi o dei doppi profili (uno da destinare a scopi professionali). La prima fonte alla quale i selezionatori attingono infatti è proprio facebook, il social network più diffuso. Per cui presentarsi con foto o video che possono essere divertenti per gli amici, ma che assumono invece un peso molto negativo in sede di recruitment,è cosa da evitare, lo stesso dicasi per frasi o prese di posizione su alcuni argomenti. Quando ci si candida inoltre è importante presentare un curriculum vitae compilato secondo il formato europeo e con allegata una foto. 
In ogni caso il futuro ci riserverà sempre più opportunità di trovare lavoro anche su social network nati per tutt'altro scopo, come già avviene (soprattutto nella realtà americana) su Facebook, twitter e il “neonato” Google plus.
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue
RISORSE:

CREDIT
Anirudh KoulAnirudh Koul by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed