Lunedi, 16 Luglio 2018

Back TECNOLOGIA Categorie Linux Boot To Gecko: Mozilla Lancia il Suo Sistema Operativo Open Source Anti Chrome Os

Boot To Gecko: Mozilla Lancia il Suo Sistema Operativo Open Source Anti Chrome Os


Mozzilla, Boot to Gecko, Chrome Os, Google
Lo scorso anno l'introduzione del cosiddetto ballot screen sui sistemi windows poneva fine ad un era conosciuta come la guerra dei browser. Un periodo molto duro in cui i principali sviluppatori di browser se le sono suonate a più riprese per accaparrarsi il mercato e che ha visto cadere diversi progetti decisamente interessanti. Nonostante siano cessate le ostilità, il periodo non si può definire certo di pace visto che c'è un mercato da conquistare e un ex quasi monopolista (Internet Explorer) da “abbattere”.

Due dei principali antagonisti Mozilla (Firefox ) e Google (Chrome), un tempo buoni amici, hanno iniziato a scontrarsi sempre più spesso, soprattutto da quando Big G ha avviato il progetto di un browser proprio, levando parte del supporto e della pubblicità che forniva a Firefox. La nascita di Chrome ha suscitato qualche malumore da parte di Mozilla soprattutto perchè il progetto di Google si è rilevato, come spesso capita, molto buono e ha costretto la stessa Mozilla Foundation a correre ai ripari per migliorare il proprio prodotto di punta.  Google dopo aver sviluppato Chrome non si è certo fermata e ha avviato lo sviluppo di un sistema operativo open source gratuito (Google Chrome OS) basato sul proprio browser e su kernel linux, dedicato agli utenti che utilizzano le applicazioni internet e vogliono un Os semplice. Il progetto è recentemente venuto alla luce, uscendo anche come sistema operativo primario su alcuni notebook (chromebook).

Ed è proprio qui che risalta in gioco Mozilla che a sorpresa ha annunciato un proprio sistema operativo web based chiamato “Boot to Gecko” (B2G) alternativo a Chrome Os ed in grado di girare su smartphone, tablet ed eventualmente laptop. Insomma un sistema operativo globale che va ad opporsi alla strategia di Google, che invece propone Android per i tablet e gli smartphone e Chrome OS per i dispositivi dotati di tastiera (laptop).
La mossa di Mozilla, quasi frontale nei confronti di Google, nasce dalla volontà di creare un “un sistema operativo davvero aperto, open source,” il cui codice venga rilasciato passo dopo passo. La critica nemmeno troppo velata è diretta proprio a Google che non ha rilasciato i sorgenti dell'ultima versione di Android, Honeycomb, ufficialmente per evitare la frammentazione dei progetti ( Honeycomb è dedicato ai tablet), ma di fatto venendo meno alla filosofia open source.
Inoltre Mozilla sostiene che le Api di google usate per Android sono di proprietà della società di Mountain View e non strumenti di sviluppo web aperti. Di qui l'obiettivo di creare un sistema che permetta agli sviluppatori di creare programmi come hanno fatto fin ora con le estensioni di Firefox, solo che rivolte alle applicazioni web.
I primi passi delle sviluppo del nuovo progetto saranno mossi proprio nella creazione di Api che permettano all'utente del browser web di interfacciarsi rapidamente con funzionalità telefoniche, di interagire con videocamere, porte Usb, Bluetooth e Nfc.
Il punto di partenza di Boot to Gecko dovrebbe essere proprio il “nemico” Android, per cercare di abbreviare i tempi di sviluppo e per sfruttarne la compatibilità con l'hardware in commercio, ma con l'intenzione di distaccarsene il più possibile ed il prima possibile.
 

RISORSE:

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT

WahjWahj by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed