Mercoledi, 12 Dicembre 2018

Back TECNOLOGIA Categorie Linux UBUNTU 9.10 KARMIC KOALA: AGGIORNAMENTO E PRESENTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE

UBUNTU 9.10 KARMIC KOALA: AGGIORNAMENTO E PRESENTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE


ubuntup10.gif
Ubuntu 9.10 Karmic Koala Aggiornamento e Presentazione delle Caratteristiche | LInux | Open Source |

Eccomi qua dunque, trascorsi “canonici” giorni di ritardo dal rilascio (29-10) a parlarvi dell'aggiornamento del sistema operativo ubuntu alla versione 9.10 ,denominata Karmic Koala (koala Carmico) . Come già spiegato in altri articoli, lascio sempre passare qualche giorno, prima di aggiornare la distribuzione di ubuntu, per verificare che non ci sia qualche bug dell'ultimo minuto (cosa finora mai successa) e per bypassare l'affollamento di utenti in cerca di scaricare i pacchetti dell'ultima versione dai server. Anche questo succede di rado, sempre più utenti, infatti, decidono di provare Ubuntu.   Riposta nel grande parco sudafricano di Canonical, l'ottima lepre cornuta disinvolta o se preferite Jaunty JackalopeJaunty Jackalope , per gli amici, ora è il turno di scoprire le doti di questo Koala Carmico. Gli sforzi dei programmatori stanno andando da qualche tempo verso la riduzione massima dei tempi di avvio, per questa ragione è stato sostituito il boot grafico Usplash con XSplash, che si caratterizza anche per una gradevole interfaccia grafica che rende più grazioso il processo di avvio del sistema operativo. Due ulteriori grandi novità riguardano l'utilizzo di Gnome 2,28 , rilasciato a settembre 2009 e l'adozione del kernel linux2.6.31 con il Kernel Mode Settings (KMS) attivato per i chipset grafici di Intel. La nuova versione di gnome, ha portato in dote alcune innovazione, come l'adozione di Empathy a client di instant messaging predefinito ,l'installazione del nuovo servizio di storage online Ubuntu One e un ambiente grafico più gradevole .

Collegamenti Sponsorizzati

Una altra novità tangibile è l'introduzione del gestore di istallazione Ubuntu Software Center, uno nuovo strumento per l'installazione e la gestione dei pacchetti software che va a sostituire la precedente voce di menu Add/Remove. Per il resto la distribuzione si segnala per la presenza di Grub 2, di Firefox 3.5 e dell'ottimo Open Office 3.1. Bene direi che è tutto, ulteriori informazioni, così come le caratteristiche delle varianti della distribuzione Kubuntu, Xubuntu e Edubuntu, sono disponibili sul sito ufficiale alla voce note di rilascionote
di rilascio. Per chi non conosce Ubuntu, ricordo che si tratta di una distribuzione Open Source basata sul kernel linux, totalmente gratuita e compatibile con praticamente la totalità degli ambienti desktop anche obsoleti e poco potenti. E' disponibile per i computer classici (desktop edition) per i server (server edition) e per i Netbook (Netbook Remix). Ricordo inoltre che Ubuntu 9,10 è liberamente disponibile (totalmente in italiano) sul sito ubunt.itu.itubunt.itu.it (700 mb circa), ma è anche possibile ricevere il cd di installazione a casa tramite il servizio Shipit (il servizio però non è sempre disponibile nei primi giorni di rilascio della distribuzione). Per tutti coloro che invece dispongono già della versione 9,04, beh è giunto il momento di aggiornare la vostra distribuzione ubuntu. Let's go


Lanciamo il gestore aggiornamenti seguendo il percorso sistema → amministrazione → gestore aggiornamenti, o da terminale digitiamo il comando

sudo update-manager -d

e confermiamo la procedura di avanzamento della distribuzione. La procedura guidata si compone come sempre di alcuni passaggi guidati :

  • Preparazione all'avanzamento di versione

  • Impostazione nuovi canali software

  • Recupero nuovi pacchetti

  • Installazione degli aggiornamenti

  • Pulizia

  • Riavvio del sistema

che si susseguono senza particolari problemi. Durante l'installazione è meglio non addormentarsi perchè vi verrà (probabilmente) chiesto di sostituire o mantenere la versione corrente dei file menu.lst e php.ini . La scelta non crea particolari problemi, a meno che non abbiate effettuato modifiche strutturali ai file per far funzionare qualche pacchetto software. Personalmente in passato ho effettuato una modifica al file menu.lst per risolvere un bug all'avviobug
all'avvio che non mi permetteva la scelta di alcuni kernel linux, tuttavia consiglio a chi ha avuto lo stesso problema, di sostituire tranquillamente il file menu.lst con quello della nuova distribuzione, in quanto l'adozione di Grub 2 pare abbia risolto il problema. Bene mi sembra di aver detto tutto, ora non vi resta che godervi ed accudire il vostro nuovo Koala Carmico.


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed