Martedi, 17 Ottobre 2017

Mutui

Mutui: Calano Quelli Concessi Ai Giovani e Agli Extracomunitari

Mutui, giovani, under 35, extracomunitariEssere giovani nell'Italia di oggi è sempre più difficile, sia per quanto riguarda il lavoro che l'accesso al credito. Infatti, secondo quanto riportato in un occasional paper della Banca d'Italia, la stretta del credito applicata dalla banche nei confronti delle famiglie (e delle imprese), va a colpire soprattutto gli under 35 e gli extracomunitari. I due fenomeni, difficoltà a trovare un lavoro stabile e concessione di finanziamenti (soprattutto mutui) sono collegati, perchè le banche considerano i lavoratori in difficoltà o precari come soggetti a rischio. Ma veniamo ai numeri.
Tra il 2008 e il 2011 il numero di mutui concessi dagli istituti di credito per l'acquisto di un'abitazione è diminuito di oltre il 20% rispetto a prima della crisi (2004-2007), mentre nello stesso periodo il numero totale di mutui concessi a individui under 35 è sceso di oltre il 40% rispetto ai 3 anni precedenti.  

Add a comment

Mutui: Vita Difficile per i Precari

mutui, lavoratori precari, polizzeIn momenti di crisi come questo, il sistema bancario stringe i cordoni della borsa e per concedere credito, pretende garanzie per coprirsi da eventuali insolvenze. Una di queste garanzie è sicuramente rappresentata dal contratto di lavoro a tempo indeterminato del richiedente, vero miraggio per molti lavoratori soprattutto giovani. Che questo sia un dramma sociale è sotto gli occhi di tutti. Che le banche speculino su questa situazione ci viene dimostrato, tra l’altro, da un indagine svolta a Maggio 2012 da “Altroconsumo”.
In cui due inviati del mensile cercavano, fingendosi due lavoratoti precari, di ottenere un mutuo contattando gli sportelli milanesi di alcune tra le principali banche italiane ed europee (Unicredit, MPS, Intesa, Ubi Banca, Banco Popolare, Barclays e ING Direct).  

Add a comment

Prestito d’Onore: Come Funziona e Come Richiederlo

prestito d'onore, finanziamenti, impresaIl sistema dei finanziamenti prevede della condizioni agevolate per determinate categorie, quali giovani e donne. Si inserisce in questa prospettiva il cosiddetto prestito d’onore, introdotto dal Decreto Legge 21/04/1985 n.185.
Questo particolare tipo di prestito agevolato nasce per favorire l’imprenditoria nelle regioni del Sud Italia. Ne possono beneficiare lavoratori autonomi, piccole imprese (società semplici, in modo collettivo o in accomandita semplice, di nuova costituzione) e attività in franchising.
Requisito minimo di accesso per le piccole imprese è che il 50% dei soci, con almeno il 50% di quote societarie, al momento della richiesta abbia raggiunto la maggiore età, non sia occupato da almeno 6 mesi, abbia la residenza dal primo gennaio 2000 nei territori qualificati come svantaggiati e dove sussiste un disequilibrio tra domanda e offerta di lavoro. Nello specifico si tratta delle regioni rientranti nell'obiettivo dei Fondi Strutturali dell'Unione Europea, così come elencate dal Regolamento del Consiglio n.2081 del 20 luglio 1993 e quindi Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna.  

Add a comment

La Stretta Dei Mutui è la Causa Del Crollo Del Mercato Immobiliare

Ance, costruzioni, mutui, famiglieAbbiamo visto nei giorni scorsi che, secondo l'osservatorio Censis-Abi, gli italiani a causa della crisi hanno perso la voglia di investire nel mattone. C'è però un altro punto di vista da considerare, infatti gli italiani spesso non riescono o non possono investire nel mattone. A sottolineato è il rapporto dell'Osservatorio congiunturale dell'Ance (Associazione Nazionale Costruttori Edili) che ha evidenziato come le banche abbiano effettuato una stretta del credito decisamente sensibile. Infatti, secondo i dati presentati, negli ultimi cinque anni i mutui erogati alle famiglie per l'acquisto di abitazioni sono diminuiti del 21,5% e sono nello scorso anno dell'11,8%. L'elemento critico è secondo i costruttori il fatto che nonostante i prezzi medi delle case siano calati di poco, la percentuale di finanziamento concesso dalle banche per l'acquisto della casa è invece crollata, passando dall'80% del prezzo dell'abitazione a circa il 50%.

Add a comment

Ritorno Alla Lira: i Possibili Effetti su Prestiti e Mutui

Ritorno alla lire, mutui, prestiti Lo scenario della Grecia e la situazione attuale di crisi italiana, hanno spesso spinto in molti (sia economisti che comuni cittadini) a considerare il ritorno alla Lira come una concreta possibilità. L’uscita dall’Euro non è più vista come un’idea futuristica anche se non sempre si valutano con completezza gli effetti di un simile cambiamento. La moneta non è solo carta o metallo e ha implicazioni economiche rilevanti, come del resto abbiamo avuto modo di constatare al momento dell’entrata in vigore dell’Euro. Attenzione quindi a non lasciarsi trascinare dai facili entusiasmi. Nell’ipotesi da molti sostenuta di ritorno alla Lira inoltre le difficoltà sarebbero anche maggiori perché non si tratterebbe di togliere validità ad una moneta in nome di un’altra ex novo ma di applicarne una vecchia abbandonando quella corrente che però resterebbe valida sul mercato internazionale.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed