Venerdi, 27 Aprile 2018

Mutui

GUIDA AI MUTUI: L'OFFERTA A TASSO FISSO E VARIABILE DI BANCA POPOLARE DI ANCONA

mutui | Page 8

mutuoancona.gifLa Banca Popolare di Ancona predispone per la propria clientela una serie di finanziamenti immobiliari tradizionali, a tasso fisso e a tasso variabile. Contrariamente a diversi altri istituti di credito, l’azienda erogante ora in esame prevede dei piani di ammortamento potenzialmente molto estesi, e in grado di giungere fino a un massimo di 50 anni. Il mutuo a cui facciamo riferimento prende il nome di Mutuo Sempre Light, e – vista e considerata la possibilità di indebitarsi per cinque decadi – necessita di una evidente avvertenza circa l’eventualità di richiedere l’applicazione di un tasso variabile. Il Mutuo Sempre Light, infatti, prevede per qualsiasi importo e durata l’applicazione di un tasso indicizzato all’Euribor a 1 mese, con uno spread stabilito dall’istituto di credito, e decrescente ogni cinque anni di 5 punti base. Considerando l’ampissima estensibilità del piano di ammortamento, è altamente probabile che vi possano essere dei periodi – anche lunghi – di crescita dei tassi di interesse di riferimento, in grado di portare apprezzamenti anche rilevanti nell’importo delle rate.

Collegamenti Sponsorizzati

Add a comment

GUIDA AI MUTUI: L'OFFERTA A TASSO FISSO E VARIABILE DI BANCA POPOLARE DI LODI

mutui | Page 8

mutuolodi.gifAnalizziamo oggi brevemente le caratteristiche dei mutui a tasso fisso e a tasso variabile “tradizionali” offerti dalla Banca Popolare di Lodi. L’istituto di credito ora in esame ha predisposto due forme tradizionali di finanziamento. Con il mutuo a tasso fisso, il mutuatario subirà l’applicazione di un tasso che rimarrà costante per tutta la durata del finanziamento, stabilito sulla base del valore dell’IRS (Interest Rate Swap) di periodo, maggiorato di uno spread che l’istituto di credito stabilirà tenendo conto della durata dell’operazione. A proposito di durata, questa non può eccedere i 35 anni, per un importo finanziabile che può arrivare all’80% del valore commerciale indicato nella perizia da allegare alla documentazione da presentare per poter avere accesso al prodotto. Le finalità contemplate dal finanziamento sono l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione delle proprietà immobiliari ad uso abitativo, a beneficio di tutti quei cittadini privati che non abbiano compiuto l’80° anno di età alla scadenza massima del mutuo. Di contro, l’offerta a tasso variabile sarà indirizzata principalmente a coloro che – volendo godere della possibilità che un andamento favorevole dei tassi sottostanti possa influenzare positivamente l’importo delle rate – sono disponibili a sopportare degli improvvisi rincari nell’importo delle uscite finanziarie del piano di ammortamento.

Add a comment

GUIDA AI MUTUI: L'OFFERTA FAMIGLIE PER LA CASA DI BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI ROMA

mutui | Page 8

mutuoroma.gifContinuiamo la nostra rassegna di offerte finanziarie immobiliari da parte degli istituti di credito italiani con le proposte della Banca di Credito Cooperativo di Roma. L’istituto di credito romano ha racchiuso la propria offerta di mutui tradizionali (tasso fisso e tasso variabile) in un pacchetto chiamato Mutuo Famiglie per la Casa. Il Mutuo Famiglie per la Casa a Tasso Fisso è erogato, come dice lo stesso nome, applicando al capitale finanziato un tasso fisso per tutta la durata dell’ammortamento, con la conseguenza di rendere certe e predeterminate le entità delle rate del piano di rimborso. In questo caso il tasso è stabilito sulla base dell’IRS di periodo, maggiorato di uno spread stabilito dall’istituto di credito e dipendente dalla durata dell’operazione. A proposito di durata della transazione, questa deve essere compresa tra un minimo di 5 e un massimo di 30 anni: al mutuatario sarà comunque data la possibilità di optare per le intermedie scadenze di 10, 15, 20 o 25 anni. Il rimborso avverrà con l’addebito di rate costanti con cadenza mensile. L’importo erogato non potrà invece eccedere l’80% del valore commerciale dell’immobile offerto in garanzia ipotecaria di primo grado. Obbligatoria, come ulteriore forma di garanzia, è anche l’assicurazione sull’immobile contro rischi da scoppio e incendio.

 

Add a comment

GUIDA AI MUTUI: L'OFFERTA A TASSO FISSO E VARIABILE DI BANCA POPOLARE DI SONDRIO

mutui | Page 8

mutuibancapopsondrui.gifOggi parliamo dei mutui a tasso fisso e a tasso variabile erogati attraverso le filiali della Banca Popolare di Sondrio. Cominciamo come al solito dal finanziamento a tasso fisso, che per struttura tecnica ben si addice a chi cerca da un mutuo la tranquillità di conoscere, fin dal momento della stipula, l’esatto importo delle rate che costituiranno il proprio piano di ammortamento. Questo mutuo ipotecario può essere richiesto per finanziare operazioni di acquisto, costruzione o ristrutturazione di una proprietà immobiliare ad uso abitativo, contro rilascio di una garanzia ipotecaria di primo grado sull’immobile oggetto di transazione. Potrebbe inoltre essere richiesta, a seconda degli standard di rischio creditizio, anche la presenza di una garanzia personale di terzi. Ma non solo: il mutuo a tasso fisso della Banca Popolare di Sondrio può essere utilizzato anche per ottenere liquidità, o trasformare la propria esposizione debitoria attraverso un ribilanciamento sul medio lungo termine. Il tasso applicato a questo mutuo è, come detto, fisso, ed è stabilito prendendo come riferimento l’IRS di periodo, maggiorato di uno spread che dipende dalla durata dell’operazione. La durata del finanziamento oscilla invece tra i 5 e i 15 anni. Costi previsti per l’operazione sono quelli normalmente applicati in transazioni di questa tipologia: spese di istruttoria, spese notarili, spese relative alla parcella del perito, imposta sostitutiva, assicurazione obbligatoria sull’immobile e facoltativa sulla persona.

Add a comment

GUIDA AI MUTUI: L'OFFERTA A TASSO FISSO E VARIABILE DI CREDEM

mutui | Page 8

mutuocredem.gifProseguiamo il nostro viaggio nelle offerte di mutui a tasso fisso e tasso variabile grazie alle proposte di Credem. L’istituto di credito emiliano offre, ovviamente, entrambe le tipologie tradizionali di finanziamenti fondiari. Cominciamo dall’osservare le caratteristiche del Mutuo a Tasso Fisso, in grado di fornire una maggiore serenità finanziaria al mutuatario grazie alla possibilità di poter prevedere con esattezza, fin dal momento della stipula, l’importo delle rate che andranno a costituire il piano di ammortamento del mutuo. La garanzia prevista è, come di norma, rappresentata dall’iscrizione dell’ipoteca di primo grado sull’immobile oggetto del mutuo; potrebbero essere richieste, altresì, anche garanzie personali. La durata del finanziamento è pari a un massimo di 30 anni: al mutuatario è tuttavia consentito di optare per scadenze di durata inferiore, con un minimo di 5 anni. Il rimborso avverrà attraverso il pagamento di una rata periodica posticipata sul conto corrente, composta da una quota capitale e una quota interessi. La cadenza è scelta tra la periodicità mensile, trimestrale e semestrale. E’ inoltre consentita, come da legge 40/2007, l’estinzione anticipata del finanziamento, in qualsiasi momento, senza l’applicazione di alcuna penale. Il mutuatario, per richiedere e ottenere il finanziamento, dovrà invece sopportare gli oneri derivanti dall’istruttoria del mutuo, perizia tecnica, imposta sostitutiva, notaio, assicurazione casa.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed