Martedi, 14 Agosto 2018

Back CREDITO Categorie Mutui FONDO SOLIDARIETÀ MUTUI PRIMA CASA: ONLINE IL MODULO PER PRESENTARE LA DOMANDA DI SOSPENSIONE

FONDO SOLIDARIETÀ MUTUI PRIMA CASA: ONLINE IL MODULO PER PRESENTARE LA DOMANDA DI SOSPENSIONE


surrogazione mutuo.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Circa due mesi fa abbiamo introdotto il Fondo di solidarietà per i mutui prima casaFondo di solidarietà per i mutui prima casa, una misura predisposta dal Governo Prodi (legge 244/2007, finanziaria 2008) ed entrata in vigore con tremendo ritardo. La data ufficiale di partenza era il 2 di settembre, poi spostata al 15 di novembre, giorno in cui si potranno cominciare ad inviare le domande di richiesta di sospensione.
Sul sito del Ministero del tesoro è possibile trovare il modulo da utilizzaremodulo
da utilizzare per chiedere alla banca che ha concesso il mutuo, la sospensione temporanea del pagamento delle rate. Questo beneficio, lo ricordiamo, è subordinato al possesso di specifici benefici delineati dal decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze 132 del 21 giugno, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 192 del 18 agosto. Ripercorriamo sinteticamente i requisiti per poter accedere al Fondo di Solidarietà.


REQUISITI
L'ammissione all'agevolazione è riservata a coloro che hanno in corso un finanziamento per acquistare l'abitazione principale non di lusso. Per quanto riguarda i parametri economici per l'accesso al fondo, i beneficiari devono avere un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 30mila euro e il finanziamento erogato non deve superare i 250mila euro. Il soggetto che intende presentare la domanda deve essere in possesso dei requisiti al momento della presentazione. In caso di mutuo cointestato è sufficiente per la concessione della sospensione che solo uno dei mutuatari sia in possesso dei requisti, a patto che al momento della richiesta, gli altri cointestatari diano il proprio consenso. La sospensione, infatti, in questi casi varrà per l'intero importo della rata.
Oltre a questi requisiti soggettivi, occorre anche che il beneficiario abbia anche dei motivi oggettivi, tali da giustificare l'impedimento ad assolvere gli impegni presi con l'istituto di credito. Per cui i requisiti oggettivi sono:

 

  • perdita del lavoro dipendente a tempo indeterminato o fine del contratto di lavoro parasubordinato (o assimilato) senza aver trovato una nuova occupazione nei tre mesi successivi

  • decesso o sopravvenienza di condizioni di non autosufficienza di un componente della famiglia che percepisce almeno il 30% del reddito complessivo dell’intero nucleo convivente

  • spese mediche (o per assistenza domiciliare) documentate non inferiori a 5mila euro

  • spese di manutenzione o ristrutturazione (assolutamente necessarie) sempre per importi non inferiori a 5mila euro

  • aumento della rata del mutuo a tasso variabile di almeno il 25%, in caso di pagamenti semestrali, e del 20%, nell’ipotesi di rate mensili.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



La sospensione può essere richiesta per non più di due volte e per un periodo massimo complessivo di diciotto mesi, durante i quali non saranno applicati interessi di mora, oneri di commissioni o di istruttoria.


TEMPI NECESSARI
Una volta acquisita la documentazione, la banca avrà 10 giorni di tempo per inviarla al Fondo di solidarietà, indicando i costi dell'operazione. Il Fondo che è un soggetto giuridico gestito da una società a capitale interamente pubblico, esaminerà il caso e fornirà l’eventuale nullaosta all’istituto di credito entro 15 giorni. Ricevuto il nullaosta l'istituto di credito avrà cinque giorni per informare il beneficiario. Tutta l'operazione necessita, dunque , un mese di tempo.

 

468x60_spesa

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed