Martedi, 23 Gennaio 2018

Back CREDITO Categorie Mutui FONDO SOLIDARIETÀ MUTUI PRIMA CASA: SOSPESE LE RATE PER 18 MESI PER I MUTUI SOTTO I 250MILA EURO

FONDO SOLIDARIETÀ MUTUI PRIMA CASA: SOSPESE LE RATE PER 18 MESI PER I MUTUI SOTTO I 250MILA EURO


mutuikiron.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Fondo Solidarietà Mutui Prima Casa: Sospese le Rate per 18 Mesi per i Mutui Sotto i 250 Mila Euro | Famiglie |

Dal 2 settembre le famiglie italiane in difficoltà  avranno una possibilità in più per far fronte ai propri impegni economici, grazie al Fondo di Solidarietà per i mutui prima casa. Il Decreto Ministeriale n. 132/2010, apparso nella gazzetta ufficiale n. 192/2010, introduce finalmente, nel nostro ordinamento questa misura che consente di sospendere la rata del mutuo prima casa. Sono passati due anni da quanto il fondo è stato approvato nella Finanziaria 2008 dall'allora Governo Prodi, tempo, in cui le condizioni economiche sono cambiate drammaticamente. Questa misura fu pensata per proteggere le famiglie dalla alta crescita dei valori dei tassi variabili (indicizzati Euribor, o Irs) che avevano fatto schizzare alle stelle le rate dei mutui, mentre attualmente la situazione è diametralmente opposta con i tassi ai minimi storici. D'altro canto la crisi economica ha ridotto i redditi disponibili delle famiglie redditi disponibili delle famiglie , per cui si può dire che l'introduzione del Fondo di Solidarietà, costituisce una boccata d'ossigeno per le famiglie. Le caratteristiche del fondo di Solidarietà ricalcano per certi versi, il Piano di sospensione dei mutui dell'Abi, che ha riscosso un grande successo tra i consumatorigrande
successo tra i consumatori con 24mila mutui sospesi, ma che, oltre ad essere su base volontaria (per le banche che possono anche non aderire) presenta alcuni limiti più stringenti.


CARATTERISTICHE FONDO SOLIDARIETÀ E CONFRONTO CON PIANO FAMIGLIE
Prima di descrivere le caratteristiche del fondo di solidarietà e confrontarle con quelle del piano famiglie, ricordiamo che quest'ultimo secondo gli accordi Abi-Consumatori prevedeva delle condizioni minime che poi potevano essere migliorate dagli istituti di credito. Condizioni base che secondo l'Abi sono state migliorate dal 64% delle Banche. In questo articolo confronteremo le condizioni del Fondo di Solidarietà con quelle base previste dal Piano Famiglie.
Il Fondo di Solidarietà permette di sospendere le rate del mutuo prima casa fino a 18 mesi, contro i 12 del piano famiglie dell'Abi. I mutui ammessi alla sospensione dal Fondo di Solidarietà sono quelli con importo massimo finanziato pari a 250mila euro, mentre il Piano Abi fissava il limite a 150mila euro. Le condizioni che permettono lo stop dei pagamenti sono pressochè analoghe:

  • perdita del posto di lavoro dipendente a tempo indeterminato
  • termine del contratto di lavoro parasubordinato o assimilato, con assenza non inferiore a tre mesi di un nuovo rapporto di lavoro;
  • morte o insorgenza di condizioni di non autosufficienza di un componenti il nucleo familiare che sia percettore di reddito per almeno il 30% del reddito del nucleo familiare

Tuttavia il Fondo di Solidarietà non richiede che queste condizioni si verifichino nel corso del 2009-2010, come il Piano Abi. In Più l'accesso al fondo può essere richiesto anche per il pagamento di spese mediche o di assistenza domiciliare superiore a 5mila euro annui, o in caso di ristrutturazioni straordinarie sull'immobile sui cui è acceso il mutuo (sempre nel limite di 5mila euro). Essendo poi stato previsto in origine per arginare la crescita delle rate dei mutui variabili, il Fondo di solidarietà prevede la possibilità di sospensione anche se la rate (a tasso variabile) cresce significativamente.

 


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Nello specifico viene fissato uno scarto fra due pagamenti successivi del 20% sui mutui mensili (un fatto non molto frequente) e del 25% sui semestrali.
Per quanto riguarda i limiti reddituali di accesso a queste misure di sostegno alle famiglie, il Piano Abi richiede che il reddito imponibile non sia superiore ai 40 mila euro annui, mentre per accedere al Fondo di Solidarietà occorre che l'indicatore della situazione economica equivalente (Isee) non sia superiore a 30 mila euro.
Una differenza rilevante tra le due misure a sostegno delle famiglie, riguarda, invece, il trattamento degli interessi che nel Piano Abi restano a carico del consumatore che può decidere di versarli durante la sospensione oppure quando riprenderà a pagare le rate. In caso di adesione al Fondo di solidarietà, invece, gli interessi saranno interamente a carico della banca che potrà a sua volta richiedere la copertura di rimborso al Fondo, ma solamente per la quota corrispondente al parametro di riferimento del tasso variabile, ovvero l'Euribor o l'Irs di periodo.

   


Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed