Sabato, 25 Novembre 2017

Back TECNOLOGIA Categorie News Decoder Digitale: Entro il 2015 Bisognerà Cambiarlo

Decoder Digitale: Entro il 2015 Bisognerà Cambiarlo


Digitale, decoder, televisione, frequenze

Il decoder digitale è entrato, come ospite più o meno gradito, nelle case di quasi tutti gli italiani. E’ quasi ultimato infatti il passaggio nazionale regione per regione dalla tv analogica alla tv digitale e, dopo molte remore, quasi tutti si sono abituati a questo nuovo modo di vedere la tv.
Ma dobbiamo già prepararci ad un nuovo modo di vedere la tv: il decreto legge fiscale prevede infatti l’attuazione di una nuova tecnologia, DVB-T2, che sostituirà l’attuale DVB-T rendendo obsoleti e inadatti la grande maggioranza dei decoder digitali recentemente acquistati. La necessità del passaggio si deve all’esigenza di concentrare nella banda disponibile il più alto numero di canali possibile, considerando che molte frequenze vengono occupate da smartphone, tablet, ecc.. Probabilmente sarà inserita anche la tecnologia 3D.

Al momento la data fissata per il passaggio alla nuova tecnologia è il 1 gennaio 2015.
Dal punto di vista tecnico il nuovo decoder digitale dovrebbe assicurare un’esperienza visiva ottimizzata: più canali (6 canali Hd in uno stesso multiplex contro i 2 attuali) e migliore qualità delle immagini ma senza dubbio si tratta di una previsione che fa molto discutere dal punto di vista economico e ambientale.

Gli esperti comunque assicurano che le due tecnologie conviveranno per lungo termine e che il passaggio sarà graduale per gli utenti, proprio come è avvenuto per la tv digitale. Si pensa ad esempio ad una prima introduzione di contenuti extra solo per gli utenti dotati del nuovo decoder.
Ma intanto il Governo ha già fissato le date. Dal 1 gennaio 2015 tutte le nuove tv dovranno essere dotate di un sintonizzatore digitale terrestre in standard DVB-T2 e, a partire dal primo luglio 2015, non potranno più essere venduti televisori privi del nuovo tipo di decoder.
Il consiglio, per chiunque si accinga a comprare una tv nuova nei prossimi mesi, è quello di verificare che sia dotata di DVB-T2 o che quantomeno sia aggiornabile al nuovo standard. Diffidare quindi di prezzi particolarmente al di sotto della media del mercato perché tra pochi anni si potrebbe essere costretti a rottamare nuovamente la tv.  
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed