Mercoledi, 17 Ottobre 2018

Back TECNOLOGIA Categorie News In Italia 4 Persone su 10 Non Hanno Mai Utilizzato Internet, Pesante il Digital Divide Con L'UE

In Italia 4 Persone su 10 Non Hanno Mai Utilizzato Internet, Pesante il Digital Divide Con L'UE


accesso ad internet, banda larga, digital divide

Secondo uno studio dell’agenzia McKinsey, l'economia digitale in Italia è in forte crescita e arriverà a pesare entro tre anni il 4% del PIL, il doppio di oggi, tuttavia allo stato attuale il digital divide con l'Europa è ancora forte per quanto riguarda l'accesso alla rete.
L'ultima release dell'EurostatEurostat infatti rivela che nell'Unione Europea la percentuale di persone che non hanno mai utilizzato internet, nella fascia di età 16-74 anni, si è ridotta dal 42% del 2006 al 24% del 2011. A fronte di questo dato, in Italia si è passati nello stesso arco di tempo dal 59% al 39%. Per cui in Italia quasi 4 persone su dieci non hanno mai utilizzato internet.

Sul fronte dell'accesso ad internet da parte delle famiglie dell'Unione Europea si è passati in media dal 49% che aveva a disposizione internet nel 2006 al 73% del 2011, mentre in Italia nello stesso periodo si è passati da 40 al 62%.
Altra nota dolente riguarda l'accesso ad internet delle famiglie tramite banda larga, presupposto quasi essenziale per uno sviluppo efficace della economia digitale. Anche in questo caso il digital divide con l'Europa è evidente, sebbene i passi avanti fatti dal nostro Paese siano stati in questo caso notevoli. Nel 2006 nell'Unione Europea il 30% delle famiglie accedeva ad internet tramite banda larga, praticamente il doppio che in Italia (16%), mentre nel 2011 il dato medio di famiglie che utilizzano la banda larga in Europa è salito al 68%, contro il 52% dell'Italia. Insomma siamo cresciuti in termini relativi, pur rimanendo lontani dalla media europea, ma ad oggi poco più della metà delle famiglie accede ad internet tramite banda larga.

I MIGLIORI E I PEGGIORI D'EUROPA
Parlando di accesso domestico delle famiglie ad internet, con riferimento al 2011, le quote più basse di registrano in Bulgaria (45%), seguita da Romania (47%) e Grecia (50%). L'Italia è al sestultimo posto, preceduta da Cipro (57%) e Portogallo (58%), a pari merito con la Lituania. I Paesi con la più alta percentuale di famiglie connesse ad internet sono i Paesi Bassi (94%), seguiti dalla Svezia e dal Lussemburgo (entrambi al 91%) e dalla Danimarca (90%).
Sul fronte dell'accesso ad internet da parte delle famiglie attraverso la banda larga, le quote più basse si registrano in Romania (31%), Bulgaria (40%) e Grecia (45%) . L'Italia in questo caso è quartultima con il 52%. Dall'altra parte i Paesi dove si registrano i più alti livelli di connessione tramite banda larga sono la Svezia (86%), seguita dalla Danimarca (84%), dai Paesi Bassi e dal Regno Unito (entrambi all'83%) e dalla Finlandia (81%).
Le percentuali più basse di coloro che non hanno mai utilizzato internet vanno invece dal 5% della Svezia al 54% della Romania, ma è obiettivo dell'Agenda Digitale Europea ridurre la percentuale media di persone che non hanno mai usato internet al di sotto del 15% entro il 2015 (attualmente è al 24%).
 
RISORSE:

  

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Famiglia

famiglia

Green Economy

greeneconomy

Consumatori

consumatori

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed