Martedi, 27 Giugno 2017

Back Politica e Società PIL Pro Capite Delle Regioni Europee, il Mezzogiorno è Sotto la Media UE

PIL Pro Capite Delle Regioni Europee, il Mezzogiorno è Sotto la Media UE


Pil pro capite, Unione Europea, Mezzogiorno

Nel 2009, l'annus horribilis della crisi Europea, il Pil pro capite espresso in termini di potere d'acquisto standard variava da un minimo del 27% della media dell'Unione Europea a 27, nella regione di Severozapaden in Bulgaria ad un massimo del 332% della regione di Inner London nel Regno Unito. Insomma cambiano le percentuali ma il testa coda è il medesimo rilevato, dall'Eurostat nel rapporto dello scorso anno.
In generale si contano 17 regioni europee con un Pil pro capite superiore del 150% alla media Europea. Dietro ad Inner London, troviamo il Granducato del Lussemburgo con un Pil pro capite superiore del 266% alla media europea, Bruxelles in Belgio (223%), Amburgo in Germania (188%) e Kraj Bratislava in Slovacchia (178%). La top five è identica per quattro quinti rispetto a quella dello scorso anno (variano però le percentuali) con l'ingresso di Kraj in quinta posizione al posto di Praga in Repubblica Ceca (+175%), che scende in settima posizione dietro l'Ile de France (177%).

Si registrano 39 regioni che superano il 125% della media Ue (una in meno dello scorso anno), tra cui 8 tedesche, cinque dei Paesi Bassi, quattro in Italia ed Austria, tre in Belgio, Spagna e Regno Unito, due in Finlandia ed una in Repubblica Ceca, Danimarca, Irlanda, Francia, Slovacchia, Svezia e Lussemburgo. L'Eurostat ricorda che in alcune regioni il Pil pro capite è influenzato positivamente o negativamente dai flussi di pendolari che si spostano per lavoro, aumentando il valore della produzione nelle zone più industrializzate o più ricche di servizi.

La conseguenza è che il Pil pro capite risulta sovrastimato nelle regioni verso le quali i pendolari si spostano e sottostimato in quelle di origine.
Vi sono poi 22 regioni con un Pil pro capite inferiore al 50% di quello dell'Unione Europea, tutte localizzate in Bulgaria e Romania. In coda troviamo oltre a Severozapaden in Bulgaria (27% della media UE), Severen tsentralen in Bulgaria e Nord-Est in Romania (entrambe al 29%) e Yuzhen tsentrale in Bulgaria (31%). 65 sono poi le regioni con un livello di Pil pro capite inferiore al 75% della media Ue, tra cui quindici si trovano in Polonia, sette in Repubblica Ceca e Romania, Sei in Ungheria, cinque in Bulgaria, quattro in Grecia, Francia e Italia, tre in Portogallo e Slovacchia, due nel Regno Unito , una in Spagna, Slovenia, Estonia, Lettonia e Lituania.


FOCUS: LA SITUAZIONE ITALIANA
Tra le regioni con il Pil pro capite più alto troviamo in testa Bolzano, che con un prodotto per abitante pari al 147.8 della media Ue, risulta essere al 19° posto assoluto tra le regioni Europee con il Pil pro capite più alto. Dietro Bolzano troviamo la Lombardia con il 133,4% della media Ue, seguita dalla Valle d'Aosta (132,5%) e dall'Emilia Romagna (127,2%). Tutte le regioni del Sud e le Isole mostrano un Pil pro capite inferiore alla media UE. In coda abbiamo Campania con un Pil pro capite pari al 67,2% della media Ue, Calabria (67,8%), Sicilia (68,4%) e Puglia (68,9%).

InfoJobs - 468x60_IJIT_blue

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed