Giovedi, 14 Dicembre 2017

Back Politica e Società Livello di Benessere: Italia Vicino Alla Media Ocse

Livello di Benessere: Italia Vicino Alla Media Ocse


Ocse, benessere,

A distanza di un anno dal lancio, l'Ocse ha rilasciato una versione aggiornata dell'Your Better Life Index, un indice interattivo che permette alle persone di comparare i vari Paesi secondo undici indicatori economico sociali, indicativi del livello di benessere. L'idea è quella di andare oltre al concetto di benessere legato al prodotto interno lordo assoluto o pro capite. I parametri sono i medesimi dello scorso anno, ovvero casa, reddito, lavoro, comunità, istruzione, ambiente, governo, salute, soddisfazione di vita, sicurezza, conciliazione tra lavoro e vita privata, ma la versione aggiornata li approfondisce e li integra con dati di genere e sulla disuguaglianza. Inoltre sono stati inseriti i dati di Brasile e Russia. L'indice ordina i Paesi secondo i vari parametri in una scala di valore che va da 0 a 10.
Per quanto riguarda il nostro Paese, l'Ocse sottolinea che l'Italia è vicina alla mediavicina alla media in diversi parametri dell'indice.

Se si guarda il reddito la famiglia media italiana guadagna 23.917 dollari, più della media Ocse (22.387), ma il problema principale riguarda la disuguaglianza e la distribuzione del reddito. Infatti il 20% più ricco delle popolazione guadagna cinque volte quanto il 20% più povero, (48.927 dollari contro 8.714). Sul fronte del lavoro siamo sotto la media con una percentuale del 57% dei cittadini che lavorano contro il 64% della media Ocse.

Ma il problema anche qui non è tanto il valore assoluto quanto le differenze di genere. Infatti abbiamo il 68% degli uomini occupati, contro il 46% delle donne. Donne che sono l'anima e il perno della vita domestica e che dedicano alla cura della casa più del triplo del tempo degli uomini (326 minuti contro 103). Una delle differenze più significative tra i Paesi industrializzati.
Il lavoro spiega l'Ocse è strettamente correlato all'istruzione e su questo fronte siamo in ritardo. Infatti solo il 54% degli adulti tra i 25 e i 64 anni ha un diploma di scuola superiore contro una media Ocse del 74%. La quota si alza nella fascia di età 25-34 anni, arrivando al 70% ma è sempre inferiore di 11 punti alla media dei Paesi membri. 
Sul fronte salute, L'Italia se la cava abbastanza bene con una media di 82 anni, 85 per le donne e 79 per gli uomini, due anni in più rispetto alla media, ma la spesa pro capite è inferiore (2.870 dollari contro 3.060). L'Italia a dispetto di quanto si possa pensare un Paese che fa poco volontariato con solo 2 minuti al giorno spesi per questa attività, la metà della media. Inoltre solo poco più di un terzo del campione (il 34%) ha dichiarato di aver aiutato qualcuno nell'ultimo anno, sebbene il 91% rimanga fiducioso del fatto di conoscere qualcuno a cui affidarsi in caso di bisogno.
Per quanto riguarda l'ambiente gli italiani vorrebbero di più. Infatti uno su tre ritiene di non aver accesso ad adeguati spazi versi, contro il 12% della media Ocse. In più l'aria risulta più inquinata della media e la soddisfazione per la qualità dell'acqua è inferiore a quella degli altri Paesi industrializzati (80% contro 84%).
Infine il rapporto sul nostro paese sottolinea che nonostante le difficoltà siamo un popolo felice, con Il 73% dei cittadini che dichiara di avere in media più esperienze positive che negative, un punto in più rispetto alla media Ocse.
InfoJobs - 468x60_IJIT_blue
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed