Sabato, 25 Novembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Politica e Società Calano i Reati Denunciati, ma in Alcune Zone la Forte Criminalità Ostacola lo Sviluppo Delle Imprese

Calano i Reati Denunciati, ma in Alcune Zone la Forte Criminalità Ostacola lo Sviluppo Delle Imprese


criminalita0404.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

I reati denunciati nel primo semestre 2010 risultano in calo dello 0,2% rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente, ma la criminalità sembra puntare sempre di più verso i centri strategici del Paese. È questo il quadro che emerge dalle elaborazioni de IlSole24Ore e dell'Associazione Nazionale Funzionari di Polizia (Anfp), che hanno realizzato una precisa mappa del crimine italiano. Se si analizza il numero di reati in rapporto alla popolazione, il podio del crimine spetta nell'ordine a Milano , Torino e Bologna in cui sono stati denunciati oltre 30 reati per mille abitanti. Roma si piazza al settimo posto con 28 reati ogni mille abitanti ma con un aumento del 4% del numero di reati denunciati (116 mila nel semestre). Milano nonostante la testa della classifica mostra, invece, un calo della delittuosità di quasi il 5%, per un totale di 138 mila reati denunciati nel semestre. Quello del capoluogo lombardo è però un valore che supera il 10% dei reati totali registrati in Italia nel periodo (quasi 1,3 milioni).
L'aumento maggiore in termini percentuali del numero dei reati si è registrato a Matera (+22%) e a L'Aquila (+20%), mentre la riduzione più consistente si è registrata ad Asti(-16%) e a Pordenone (-12%)
Le provincie più sicure risultano essere invece Oristano, Potenza e Matera al sud, Belluno e Treviso al nord con un valore inferiore ai 15 reati per mille abitanti.
Per quanto riguarda i reati più gravi, quelli cioè che minano maggiormente lo sviluppo economico del territorio, come l'usura, il riciclaggio, la contraffazione, il furto di veicoli con merci, le truffe e e le frodi informatiche, i centri maggiormente colpiti sono Napoli (36,28 reati ogni mille abitanti), Bologna (31,14), Trieste (30,25), la Spezia (29,34) e Genova (28,36). Tutti grandi capoluoghi, interessati anche da una fitta rete di collegamenti. Le città più sicure per quanto concerne questi reati sono Matera (10,52 reati per mille abitanti), Treviso (10,56), Pesaro (10,79), Potenza (10,89) e Cuneo (10,95).
Nello specifico il capoluogo campano è la 'patria' delle truffe (e delle frodi informatiche), delle estorsioni (a pari merito con Biella) e della ricettazione, con rispettivamente 19,95, 1,11 e 5,46 reati denunciati ogni mille abitanti.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



In vetta alla classifica dei furti negli esercizi commerciali troviamo Bologna con 15,63 reati denunciati ogni mille abitanti, mentre in quella del danneggiamento con incendio vi è Caltanissetta con 6,38 episodi denunciati ogni mille abitanti.
E ancora Isernia ben posizionata nella classifica generale dei reati denunciati in rapporto alla popolazione, ha la maggior incidenza per impresa di delitti informatici e contraffazioni.
Nel commentare i dati il segretario nazionale del Anfp, Enzo Letizia, ha sottolineato che la criminalità ha effetti negati sul costo del denaro. Nello specifico le frodi, le truffe, la bancarotta fraudolenta, le estorsioni e l'associazione a delinquere (anche di stampo mafioso) influenzano in modo significativo i tassi di interesse per la concessione del credito: In concreto le imprese ubicate nelle zone con una forte presenza della criminalità pagano un tasso di interesse mediamente più elevato dello 0,50% rispetto a quelle che operano nelle zone più sicure. Una situazione che ricade soprattutto sulla piccola impresa, visto che le grandi aziende hanno la possibilità di accesso al credito anche al di fuori del mercato locale.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
poncнo☭penguιn
poncнo☭penguιn
by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed