Martedi, 14 Agosto 2018

Back Politica e Società La Cina in Soccorso Dell'Europa in Crisi: Ecco Come e Perché

La Cina in Soccorso Dell'Europa in Crisi: Ecco Come e Perché


Cina, Debito, Italia, spesa pubblica

La crisi economica e finanziaria sta travolgendo l’Europa con una virulenza inaspettata. La stessa sopravvivenza dell’Unione Europea è in bilico. Sarkozy ha dichiarato martedì 25 ottobre: “L’Eurozona sta per esplodere”. Il terremoto che rischia di far crollare l’impalcatura europea ha preso la forma della crisi del debito. Il rischio d’insolvenza già da molto tempo è palpabile in Grecia, meno palpabile è per altri paesi come Spagna, Portogallo e Irlanda, ma comunque presente. Al quadretto di paesi ‘poco affidabili’ si è aggiunta l’Italia, terza economia del continente. La faccenda si è fatta dunque più seria: il Bel Paese ha una mole di debito molto più imponente rispetto ai paesi sopracitati. Se cade l’Italia, cade l’Europa.

Il clima d’incertezza stenta a dissolversi e dunque nelle stanze del potere di Bruxelles si sta pensando ad un super-fondo in grado di supportare i buchi lasciati da Italia, Grecia e compagnia bella. Si vocifera di una riserva di 1000 miliardi. Chi ci rimetterà? Senz’altro tutti i paesi Ue contribuiranno massicciamente alla costituzione del fondo. Un attore inedito, tuttavia, si sta affacciando sul palcoscenico della crisi del debito: la Cina.

La Cina è la seconda economia del mondo, gode di una crescita del Pil del 10% circa l’anno. Non possiede ancora un assetto economico occidentale – improntato sui consumi e sul terziario – ma sta lavorando alla conversione, programmata nel Piano quinquennale 2011-2015. Soprattutto, ha riserve di liquidità in moneta estera impressionanti.
Il nodo da sciogliere è se il fondo in via di costituzione permetterà investimenti da parte di privati e d’istituzioni estere. In quel caso, la Cina potrebbe cogliere l’opportunità di partecipare attivamente al salvataggio dell’Europa: gli interessi in ballo, anche per i cinesi, sono tanti.
Innanzitutto se crolla l’Europa, crolla l’export cinese. Il Vecchio continente è il partner più importante per la Cina.  In secondo luogo, una Cina in veste di ‘salvatrice’ dell’Europa e quindi dell’Occidente, permetterebbe al Dragone di avanzare delle richieste, sia di matrice culturale che economica.
Culturalmente, la Cina potrebbe imporre la sua personale visione del mondo, fatta di rigore, di sveltezza decisionale, di correttezza (sono questi i valori che propagandano oggi i cinesi). La finalità ultima è quella di rendere i prodotti cinesi ‘appetibili’ per gli occidentali anche sotto il profilo del brand. Nei piani di Wen Jiabao e co. la Cina dovrebbe diventare quello che furono gli Usa per l’Europa dal Piano Marshall in poi (lo schema sarebbe identico: aiuti economici -> invasione culturale).
Economicamente, la Cina potrebbe sedere agli incontri internazionali con un prestigio maggiore, e potrebbe richiedere un nuovo peso specifico in seno ai vertici economico finanziari. Propedeutico a tutto ciò è però il riconoscimento, da parte della comunità internazionale, dell’economia cinese come ‘economia di mercato’.
Non è però finita qui. La Cina sa che gli investimenti nel debito europeo rappresentano un salto nel buio. Le richieste preliminari a ogni intervento sono anche di natura politica interna. In parole povere, i cinesi chiedono agli stati europei una specie di rivoluzione interna: oltre la messa in sicurezza delle proprie economie, anche un contenimento massiccio della spesa pubblica con relativi tagli al welfare, campo che contraddistingue le democrazia occidentali dalla Cina. Tutto ciò comporterebbe una diminuzione dei rischi per il Dragone ma renderebbe gli stati europei… un po’ troppo cinesi.

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:
Valore Conto 468 x 60


CREDIT
el patojoel patojo by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed