Lunedi, 10 Dicembre 2018

Back Politica e Società Politica, Economia ed Equilibrio Mondiale: i Punti Chiave Dei Prossimi 12 Mesi

Politica, Economia ed Equilibrio Mondiale: i Punti Chiave Dei Prossimi 12 Mesi


Politica, Economia, Equilibri mondiali

Un recente editoriale su Il Sole 24 Ore ha illustrato i temi snobbati dai media ma che sono da tenere d’occhio. Anche da loro dipende il destino del sistema economico mondiale, nonché la tenuta dei singoli stati e l’insorgere o meno di tensioni sociali.
L’autore (Vittorio Da Rold) ovviamente ha ricordato quanto saranno importanti le vicende legare alla crisi del debito, sia in Grecia che nel resto del mondo. Ampio spazio è stato dato anche al tema ‘mercato’ e alla relativa altalena delle borse, ma anche al rapporto tra le valute, che giocheranno tutte al ribasso per favorire l’esportazione (eccetto l’euro che non può farlo).
Lasciati quasi a macerare all’ombra dell’attenzione mediatica, alcuni avvenimenti potranno svolgere un ruolo assai più decisivo di quanto si pensi.

Uno di questi è la situazione politica negli Stati Uniti. Il clima, in vista delle elezioni presidenziali, è in fibrillazione. Sta crescendo il ‘partito’ del malcontento, che minaccia una chiusura netta con Europa e Cina e conseguente non-cooperazione. Le virgolette sono d’obbligo, la nascita di un terzo polo è rara (l’ultima s’è verificata nel 1992), ma poco importa: Mitt Romney, papabile sfidante repubblicano di Obama minaccia di cavalcare la tigre del malcontento e infatti ha dichiarato che se verrà eletto ‘non darà un solo dollaro dagli europei’. Un problema, visto che dalla crisi (globale) se ne esce solo con la cooperazione (globale).
Un'altra situazione da tenere d’occhio, ma che di cui i media paiono essersi dimenticati, è anch’essa politica ma riguarda l’Europa. L’Ue rischia la spaccatura politica: a dire il vero già c’è stata, con il Regno Unito che ha deciso di non supportare il trattato intergovernativo che imporrà agli stati una nuova disciplina in materia di bilancio.

Giornali, tv e internet hanno pensato che l’emergenza fosse rientrata (un solo Paese fuori dall’accordo non è un problema granché grosso) ma è lecito temere che altri Paesi seguiranno gli inglesi. La casella dei papabili ‘dissidenti’ è piena, perché una divisione già c’è ed è fisiologica: l’euro stesso disegna un confine tra i paesi che lo posseggono e chi no (sono una decina). Se l’Europa si spacca, sono guai: l’incertezza politica è quanto di più efficace per terrorizzare il mercato, che già se la sta facendo sotto di suo.
Spostandosi di qualche migliaio di chilometri, l’autore dell’editoriale considera il 2012 un anno di potenziali sconvolgimenti politici. Si sa da tempo che la rampante ascesa delle economie emergenti avrebbe avuto conseguenze sul piano politico ma quello che sta accadendo apre le porte a uno scenario ‘estremo’. La Cina mostra i primi sintomi di rallentamento economico, (anche per gli effetti della crisi del debito europea) e questo è bastato per allontanare l’incubo – tutto occidentale – della cessione della leadership. Ma mentre la crescita del gigante asiatico potrebbe scendere fino al 5-6%, il Sud America appare come inarrestabile. Il Brasile ha scalzato il Regno Unito e l'Italia in classifica, conquistando il sesto posto tra le potenze economiche. Il PIL dell’Argentina, a dieci anni dal Default, viaggia al ritmo del +14% annuo, trascinato dall’incredibile potenza di fuoco nel settore alimentare.
Infine, alcuni materie prime potranno subire decise oscillazioni al rialzo. Una di queste è l’oro, che ritornerà a essere considera come il più desiderato tra i beni rifugio. Il petrolio, di contro, scenderà, schiacciato dal calo della domanda mondiale.
 
Valore Conto 468 x 60
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
DonkeyHoteyDonkeyHotey by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Assicurazioni

assicurazioni

Energia

energia

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed