Martedi, 21 Agosto 2018

Prestiti

PRESTITO TRAMITE CESSIONE DEL QUINTO: CHIARO BPP DI BANCA POPOLARE PUGLIESE

prestiti | Page 5
bancapopre.gifCome oramai i nostri lettori sparanno, la cessione del quinto è una particolare forma di finanziamento che viene riservata ai lavoratori dipendenti e pensionati, che possono richiedere l’accensione di una linea di credito in loro favore, restituendo gli importi a rate attraverso la trattenuta della quinta parte della retribuzione netta mensile (pensione oppure stipendio).
La Banca Popolare Pugliese prevede l'offerta di un prestito tramite cessione del quinto, chiamato Chiaro BPP, dedicato a dipendenti (anche con contratto a tempo determinato) e pensionati INPS,INPDAP o di altri enti previdenziali che abbiano sottoscritto convenzioni con la Banca Popolare Pugliese.
Ricordiamo che questo genere di prestiti richiedono la stipula obbligatoria di polizze assicurative contro il rischio di perdita del posto di lavoro e rischio morte. Nello specifico per quanto riguarda i pensionati il fondo rischi INPDAP o la Polizza vita hanno un peso pari al 25,51% sul montante, mentre per i lavoratori dipendenti la polizza vita ha un “costo” pari al 5% sul montante e la polizza impiego, pari al 8%, sempre sul montante. Per montante si intende la cifra che il debitore deve rimborsare ed è pari al netto erogato, (l'importo finanziato) più gli interessi definiti in base al tasso annuo nominale (tan). Per maggiori approfondimenti consigliamo il nostro articolo sull'argomentonostro
articolo sull'argomento.
Capitolo interessi. Il tasso annuo nominale è uguale sia per i dipendenti che per i pensionati ed è pari al 7% annuo. Il taeg, invece , per quanto riguarda i pensionati è pari all'11%, tranne per quelli di età superiore a 80 anni alla scadenza del finanziamento per i quali il tasso annuale effettivo globale sale al 23%. Per i dipendenti il taeg è invece pari al 14%. Il prestito tramite cessione del quinto Chiaro Bpp non prevede spese di incasso rata, né spese di comunicazione e nemmeno spese di sollecito per i pagamenti insoluti, sia per dipendenti che per pensionati. Sono previste però spese di istruttoria pari al 6,00% sull'importo finanziato per i lavoratori dipendenti e al 10% per i pensionati. Per entrambe le categorie di clienti è prevista la possibilità di estinguere anticipatamente il debito, pagando spese pari all'1% del capitale finanziato. Per maggiori informazioni vedi come funziona l'estinzione anticipata di un finanziamentoestinzione
anticipata di un finanziamento. Da ultimo segnaliamo che gli interessi di mora in caso di mancato o ritardato pagamento sono pari al tan maggiorato di due punti percentuali e che la durata del piano complessivo di rimborso va da un minimo di 24 mesi ad un massimo di 120 mesi.

 

Add a comment

PRESTITO TRAMITE CESSIONE DEL QUINTO A PENSIONATI, DIPENDENTI PUBBLICI E PRIVATI DI CONAFI PRESTITÒ

prestiti | Page 5

conafiprestitoquinto.gifLa cessione del quinto  è un finanziamento personale assicurato concesso, con un tasso di interesse fisso e con una rata del piano di ammortamento costante, a tutte quelle persone titolari di un contratto di lavoro dipendente o pensionati, che desiderino entrare in possesso di una somma utile per soddisfare le proprie esigenze, restituendo il credito attraverso una trattenuta sulla busta paga (o sulla pensione), in misura non superiore al quinto della retribuzione netta. Il prodotto di cui oggi parliamo è erogato da Conafi Prestitò attraverso la sua rete di partner bancari.
L'offerta di Conafi Prestitò si rivolge sia ai pensionati che ai dipendenti di enti pubblici, statali e di aziende private. Per quanto riguarda la durata, questa può essere pari a un massimo di 10 anni, ferma restando la possibilità – concessa al titolare del finanziamento – di selezionare scadenze inferiori o estinguere anticipatamente il debito residuo pagando una commissione pari all'1% del capitale residuo (vedi estinzione anticipataestinzione
anticipata per maggiori informazioni). A differenza di altre proposte disponibili sul mercato dei prestiti tramite cessione del quinto, Conafi Prestito offre le medesime condizioni sia per i pensionati (cessione quinto pensione) che per i dipendenti (cessione quinto stipendio).
Il tasso annuo netto applicato al capitale erogato è pari a 7 punti percentuali, va fatta però molta attenzione ai costi accessori che fanno lievitare il Taeg (Tasso Annuo effettivo globale) al 22,29% per importi finanziati al di sotto dei 5000 euro e al 17,82% per importi oltre tale soglia. Nello specifico le condizioni contrattuali prevedono spese di istruttoria nella misura di 600 euro, dovute anche qualora il cliente rinunci al finanziamento o per qualunque altra ragione non si pervenga all'erogazione del finanziamento dopo la stipula del contratto. Gli oneri fiscali sono pari allo 0,25% sul capitale, in caso di imposta sostitutiva e a 14,62 euro in caso di imposta di bollo. Il contratto prevede anche premi assicurativi pari al 25%, commissioni bancarie pari al 9% e commissioni di intermediazioni per il 30%  .
Capitolo comunicazione periodica e incasso rate. Dai fogli informativi non emerge nessuna spesa di incasso rata, ma le comunicazioni periodiche hanno un costo di 2 euro per ogni singolo invio in forma cartacea e 0,50 euro per invii tramite posta elettronica, entrambe le soluzioni sono soggette ad imposta di bollo pari a 1.81 euro. In caso di mora il tasso di interesse nominale annuo (tan) viene triplicato  e verranno aggiunte spese di sollecito pari a 60 euro.

Add a comment

GUIDA AI FINANZIAMENTI PER IL FOTOVOLTAICO: L'OFFERTA CREDITO SOLARE DI BANCA NUOVA

prestiti | Page 5

bancanuovacreditosolare.gifIl finanziamento “Credito Solare” è un prestito concesso dalle filiali di Banca Nuova, destinato unicamente a permettere il compimento di operazioni di installazione di impianti fotovoltaici – da parte della clientela privata o di quella imprenditoriale – con una potenza non inferiore a 1 kw. Questo finanziamento richiede l'apertura di un conto corrente vincolato a favore della banca sul quale devono essere bonificate dal GSE le tariffe incentivanti che vengono utilizzate dalla Banca per il rimborso delle rate di mutuo. Credito Solare consente così ai correntisti dell'istituto di credito erogante di poter sostenere i costi di predisposizione dell'impianto utile per sfruttare la fonte di energia rinnovabile, rimborsando gradualmente nel tempo l'importo utilizzato, e sfruttando nel contempo i vantaggi riconosciuti dalle vigenti normative (conto energia).
Grazie a Credito Solare il cliente potrà ottenere fino al 100% del costo di acquisto e di installazione dell'impianto, con caratteristiche similari a seconda che si tratti di un finanziamento chirografario o ipotecario. In entrambi i casi infatti l'importo erogabile sarà compreso tra un minimo di 5 mila euro e un massimo di 50 mila euro, con una durata massima di 15 anni, e la possibilità di ottenere un prefinanziamento di 12 mesi per il 80% dell'importo necessario per realizzare l'impianto.
Il cliente potrà altre sì scegliere tra l'applicazione di un tasso di interesse fisso, o di uno variabile. Il rimborso avverrà mediante addebito, sul conto corrente del cliente, di rate con periodicità mensile o trimestrale. Il tasso di interesse fisso è pari all'IRS lettera per durata, maggiorato di uno spread di 4,5 punti annui, mentre il tasso variabile è indicizzato all'Euribor 3 Mesi maggiorato di 0,10 e maggiorato di uno spread sempre pari a 4,5 punti annui. Previste anche spese di istruttoria pari all'1% del capitale erogato e di incasso rata pari a 2 euro. Le commissioni per estinzione anticipata, invece, variano a seconda che il finanziamento sia a tasso fisso o variabile. Nello specifico queste spese sono pari all'1% sul capitale stinto anticipatamente in caso di tasso variabile e pari al 2% in caso di tasso fisso (vedi come funziona l'estinzione anticipatavedi come funziona l'estinzione anticipata).

Add a comment

PRESTITO TRAMITE CESSIONE DEL QUINTO A PENSIONATI INPS, INPDAP E DIPENDENTI PUBBLICI DI BNL

prestiti | Page 5

cessioquintbnl.gifBNL, l’istituto di credito del gruppo BNP Paribas, ha offerto alla propria clientela tre pacchetti rappresentanti linee di credito regolate attraverso la cessione del quinto della pensione o dello stipendio. In particolare, la Cessione del quinto predisposta da BNL per i dipendenti pubblici e statali è una forma di finanziamento utile per garantire a questa particolare categoria di clienti dell’istituto di credito erogante un importo da restituire gradualmente nel tempo, mediante trattenuta diretta sulla busta paga, per cifre che non possono in ogni caso superare la quinta parte della retribuzione netta mensile.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DIPENDENTI PUBBLICI E STATALI
Durata:

  • da 24 a 120 mesi verso dipendenti pubblici e statali entro il termine del servizio e comunque fino a compimento dei 75 anni.

Tassi Applicati:

  • Da 24 a 60 mesi

    • Tan minimo 5,39%- massimo 5,53%
    • TAEG (tasso effettivo globale) da 18 a 65 anni da 7,87% a 9,09%
  • Da 72 a 120 mesi:

    • Tan minimo 5,77% - massimo. 6,01%
    • Taeg da 18 a 75 anni da 8,79% a 9,26%
    • Taeg da 66 anni a 75 anni da 8,79% a 9,26

Commissioni per estinzione anticipata

  • nessuna

Ancora, la Cessione del quinto per i pensionati – denominata Pensione Dinamica – si rivolge ai tutti i titolari di una prestazione pensionistica erogata dall’INPDAP, dall’INPS o da altri enti previdenziali convenzionati.

 

CARATTERISTICHE PRINCIPALI: PENSIONE DINAMICA INPDAP
Durata:

  • da 24 a 120 mesi per i pensionati INPDAP senza limite di età.

Tassi Applicati:

  • Da 24 a 60 mesi:

    • Tan da 4,71% a 5,54%
    • Taeg da 18 a 65 anni minimo. 7,48% massimo. 7,61%
    • Taeg da 66 a 80 anni minimo. 9% massimo. 9,15%
    • Taeg per i pensionati over 80 minimo. 17,80% massimo. 19,38%
  • Da 72 a 120 mesi:

    • Tan da 4,79% a 6,01%
    • Taeg da 18 a 65 anni minimo 8,61% massimo. 9,02%
    • Taeg da 66 a 80 anni minimo 9,60% massimo. 10,37%
    • Taeg per i pensionati over 80 minimo. 17,81% massimo. 21,66%

Commissioni di istruttoria

  • nessuna


CARATTERISTICHE PRINCIPALI: PENSIONE DINAMICA INPS
Durata:

  • da 24 a 120 mesi per i pensionati INPS senza limite di età.

Tassi Applicati:

  • Montante fino a 5000 euro:

    • Tan da 6,01% a 6,38%
    • Taeg da 18 a 65 anni minimo. 8,40% massimo. 9,18%
    • Taeg da 66 a 80 anni minimo. 9,98% massimo. 10,54%
    • Taeg per i pensionati over 80 minimo. 20,32% massimo. 21,96%
  • Montante da 5001 euro:

    • Tan da 4,71% a 5,53%
    • Taeg da 18 a 65 anni minimo 7,48% massimo. 8,21%
    • Taeg da 66 a 80 anni minimo 8,73% massimo. 9,51%
    • Taeg per i pensionati over 80 . 17,80%

Commissioni di istruttoria

  • nessuna

Commissioni per estinzione anticipata

  • 1% del capitale residuo


NOTE
Per montante si intende la cifra che il debitore dovrà rimborsare alla società finanziaria (o banca) alla scadenza del finanziamento ed è determinato dalla somma del capitale prestato (il netto erogato) e degli interessi definiti in base al tasso annuo nominale. Per maggiori approfondimenti consigliamo il nostro articolo di approfondimento

articolo
di approfondimento

Add a comment

GUIDA AI FINANZIAMENTI PER IL FOTOVOLTAICO: L'OFFERTA FORZA SOLE DEL GRUPPO UBI BANCA

prestiti | Page 5

intellux.gifCome le principali banche italiane, anche le filiali del gruppo Ubi Banca hanno a disposizione – all’interno del loro catalogo di linee di credito – un finanziamento finalizzato a supportare attivamente le operazioni di installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia pulita e rinnovabile, con un prestito in grado di permettere la restituzione di quanto resosi necessario all’interno di un periodo di media – lunga entità. Tale finanziamento, denominato Forza Sole, consente infatti al cliente di qualsiasi filiale di Ubi Banca (e banche del gruppo) di ricevere importi compresi tra un minimo di 5 mila euro e un massimo di 70 mila euro.
È necessario tuttavia che l’importo non ecceda il valore dell’impianto, IVA inclusa; di conseguenza, possiamo rilevare che per gli importi contemplati dai fogli informativi, l’importo finanziabile è sufficiente a consentire l’installazione di un piccolo impianto ad uso personale. La durata del piano di ammortamento legato a tale finanziamento deve invece essere compresa tra 36 mesi e 180 mesi. A questa durata va comunque aggiunta l’esistenza di una prima fase di preammortamento obbligatoria, che si estende per 180 giorni. Pertanto, l’estensione complessiva dell’operazione oscillerà tra un minimo di 42 mesi e un massimo di 185 mesi, comprensivi del differimento.
Tra le altre principali caratteristiche personali, rileviamo anche la presenza di alcune opzioni di flessibilità davvero interessanti (tipiche dei mutui). Su tutte, la possibilità di aderire al “Salto Rata”, una facoltà concessa alla libera scelta del titolare del finanziamento, che potrà scegliere di differire il pagamento di una rata ogni 24 pagamenti del piano di ammortamento; tali rate, senza ulteriori costi, saranno accodate al termine del periodo di rimborso previsto contrattualmente.
Per quanto riguarda infine l’onerosità complessiva del prestito, segnaliamo la presenza di un tasso di interesse fisso nella misura del 6,75%, (taeg massimo 7,97%) commissioni di istruttoria pari all’1% dell’importo erogato con un minimo di 90 euro. e un massimo di 250 euro.
A differenza di altri prestiti per il fotovoltaico offerti dagli istituti di credito italiani , non sono richieste spese per l’incasso della rata. Le spese per l'invio delle comunicazioni periodiche sono pari a 2,5 euro mentre quelle per la gestione delle rate insolute sono pari a 10,00 euro.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Investimenti

  • Prestiti

Assicurazioni

assicurazioni

Green Economy

greeneconomy

Innovazione

Innovazione

Politica e Società

ingranaggi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed