Mercoledi, 24 Maggio 2017

Back RISPARMIO ENERGETICO Categorie Solare Fotovoltaico: Guerra Cina-Europa All’Orizzonte

Fotovoltaico: Guerra Cina-Europa All’Orizzonte


Fotovoltaico, Cina, Europa, dazi

La Cina si sta proponendo come traino dell’economia mondiale. Lo sta facendo sotto tutti – o quasi – i punti di vista e quindi anche in quello delle energie rinnovabili. Il fotovoltaico cinese, infatti, sta vivendo un periodo floridissimo, andando ad ‘invadere’ l’Occidente, che pur in quanto a tecnologie sostenibili non ha niente da invidiare a nessuno.
Il fotovoltaico cinese, però, è anche al centro di polemiche furiose scatenate dagli attori economici europei e statunitensi. L’accusa è quella classica, da sempre mossa contro il colosso cinese da quando, ormai trent’anni or sono, ha aperto la sua vita economica al resto del mondo. Concorrenza sleale, traducibile in un ‘sottocosto’ che non lascia scampo agli avversari.
Tale sottocosto ha prodotto una certa supremazia della Cina anche in questo campo. L’80% del mercato del fotovoltaico nell’Unione Europea è dominato dai cinesi.  

I protagonisti del fotovoltaico in Europa non ci stanno e hanno avviato una seria campagna di sensibilizzazione per ovviare al problema. Essa è diretta alle istituzioni dell’UE e ha lo scopo di ‘intralciare’ i cinesi rei di concorrenza sleale. Lo strumento attraverso cui si sta compiendo questa opera di pressione è PROSUN, un’associazione che riunisce 20 società del Vecchio continente operanti nel settore del fotovoltaico.

La loro determinazione è notevolissima, come si evince dalle dichiarazioni del presidente della stessa ProSun Milan Nitzche: “Crediamo fortemente nel futuro solare dell’Europa. Perciò, questa settimana abbiamo richiesto ufficialmente che la Commissione Europea investighi sulle pratiche sleali della concorrenza da parte di produttori di energia solare cinesi. Le compagnie cinesi hanno conquistato più dell’80% del mercato dell’Unione Europea per prodotti solari partendo virtualmente da zero pochi anni fa. I produttori dell’Unione Europea possiedono le migliori tecnologie solari del mondo ma vengono battuti nel proprio mercato per via dell’esportazione sottocosto illegale dei prodotti solari cinesi sotto il loro costo di produzione”.
Si parla di investigazioni e dossier, ma sono in molti a pensare che la ProSun, in realtà, spinga per l’applicazione di dazi al fotovoltaico cinese. Tale vis è determinata dal precedente, ossia dalla ‘guerra’, svoltasi sempre sul fronte del fotovoltaico, tra Cina e Usa. Il paese americano ha recentemente dichiarato che oltre 120 società cinesi ricevono sovvenzioni statali illegali e ha imposto dazi fino al 250%.
La paura per eventuali dazi è forte in Cina. Lo è da un po’ di tempo. Suonano infatti esagerate le dichiarazioni di un portavoce del ministero del Commercio cinese, Shen Danyang, che ha minacciato ripercussioni serie ai danni dell’Unione Europee nel caso quest’ultima decidesse di seguire l’esempio statunitense.
Attivati subito
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ecocar

  • Consigli e Guide

  • Ultime Solare

  • Eolico

  • Biomasse

Edilizia

edilizia

Energia

energia

Lavoro

Lavoro

Incentivi

incentivi

Consumatori

consumatori
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed