Mercoledi, 24 Gennaio 2018

Back ECONOMIA Categorie Scuola ed Istruzione

Studenti

Istruzione: Sostituire le Materie Astratte con Quelle Economiche, Buona Idea o Follia?

economia, istruzione, finanzaIl professor Marty Nemko, consulente educativo (un nuovo mestiere della pedagogia), è l’autore di una proposta, presentata in un articolo del Washington Post, che farà certamente discutere: eliminare dalle scuole dell’obbligo la geometria e sostituirla con materie più aderenti al mondo del lavoro, come finanza e imprenditoria.
Non è il primo che si scaglia contro l’attuale range di materie delle scuole medie e superiori. Anche nella vita quotidiana si sente spesso inveire, da studenti principalmente, ma anche da genitori e semplici commentatori, contro ad esempio il latino sia considerato materia “inutile” (e in effetti è una lingua morta) o – appunto – la geometria, malgiudicata a causa delle eccessive astrazioni a cui costringe chi si approccia o la studia.

Add a comment

Studenti: 4 Universitari su 10 Lavorano per Pagarsi gli Studi

studenti universitari, lavoroL’Italia è il Paese dei bamboccioni e degli studenti universitari fuori corso: questo quadro è ormai ben radicato nelle nostre menti. Ma se fosse una visione distorta della realtà o quantomeno riduttiva?
L’indagine di Eurostudent, presentata a Milano dalla Fondazione Rui (Residenze universitarie internazionali) e condotta analizzando i dati di circa 4.500 ragazzi italiani iscritti ai campus universitari (pubblici e privati), ha messo in luce una situazione per molti versi inaspettata. Il 39% degli studenti che frequentano i corsi di laurea triennale lavora (tra questi il 23,2% fa lavoretti occasionali mentre il restante 15,8% è impiegato stabilmente). La percentuale sale ulteriormente, fino al 45,4% se si estende l’indagine ai corsi di laurea specialistici: quasi la metà, esattamente 4 universitari su 10 lavorano per mantenersi gli studi.

Add a comment

Diritto Allo Studio: Che Situazione Si Prospetta in Italia?

diritto allo studioSolo un anno fa i giornali recitavano il requiem per il diritto allo studio, ucciso dai tagli decisi dal Governo. Il funerale sembrava già organizzato, i necrologi stampati a chiare lettere nei dati diffusi dallo stesso ministero che, inequivocabilmente, rivelavano una decurtazione nei fondi del 89% entro il 2013. Tutto ciò all’insaputa degli enti regionali (sono loro che trasformano i finanziamenti statali in borse di studio) che si sono trovati disorientati. Il rischio, sia per gli studenti sia per gli enti locali che avrebbero dovuto ‘sopportare’ proteste e ribellioni, era la diffusione del modello ‘idoneo non beneficiario’, odioso oltre che per le implicazioni economiche anche perché rende bene l’idea della deturpazione di un diritto fondamentale (sancito dalla Costituzione).

Add a comment

La Ricerca Si Dà i Voti e i Risultati Verranno Periodicamente Valutati Da Esperti

ricerca, valutazioneL’Anvur (Agenzia nazionale di valutazione dell’università e della ricerca) ha promosso un’iniziativa rivoluzionaria: il più grande esperimento di valutazione della ricerca che sia stato mai tentato in Italia.
Esperti ed esponenti delle istituzioni valuteranno ed esprimeranno un giudizio su sette anni di ricerca italiana (periodo 2004-2010). Si tratta di un primo segnale di meritocrazia in un mondo, quello delle Università e della ricerca, molto spesso accusato di inoperosità, eterogeneità (punte di eccellenza si alternano a zone grigie) e spreco di risorse.
Il Consiglio Direttivo dell’Anvur, ha approvato a ottobre il programma Vqr (Valutazione qualità della ricerca), già completo nei suoi meccanismi di funzionamento ma comunque soggetto a modifiche fino alla fine dell’anno, previo invio di proposte da parte degli enti oggetto della valutazione.

Add a comment

Il Cinese Mandarino È la Seconda Lingua Più Studiata, l’Inglese È Ormai Superato?

cinese mandarino, studenti, businessAltro che inglese: le generazioni del futuro, neanche tanto lontano, parleranno cinese. È da anni che la Cina si propone come alternativa al colosso degli USA e questo sorpasso linguistico è emblematico. Dietro a questo spostamento delle comunicazioni ufficiali verso Oriente si celano presupposti di natura eterogenea: la Cina ha acquistato (e continua a comprare) debiti di Europa e Usa, diventando il nuovo fulcro dell’economia mondiale e lo yuan sta soppiantando l’euro e il dollaro americano in borsa come valuta mondiale di riserva. Ora il confronto tra Occidente e Oriente si sposta dal piano finanziario e del riarmo a quello linguistico. Parlare il mandarino è diventato essenziale per i manager che aspirino ad una carriera internazionale.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Green Economy

greeneconomy
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed