Mercoledi, 12 Dicembre 2018

Back ECONOMIA Categorie Scuola ed Istruzione SCUOLA DEL FUTURO SEMPRE PIÙ DIGITALE CON I SERVIZI DI SCUOLAMIA, PEC, IOSTUDIO 2.0 E INNOVASCUOLA

SCUOLA DEL FUTURO SEMPRE PIÙ DIGITALE CON I SERVIZI DI SCUOLAMIA, PEC, IOSTUDIO 2.0 E INNOVASCUOLA


scuolamiainnovapec.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

L'istruzione italiana è al centro di grandi critiche da oltre tre decenni, ma, pur faticosamente, continua ad andare avanti. In attesa di maggiori risorse e di riforme che pongano fine alle inefficienze del sistema, il Ministero dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, ha presentato, insieme al ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta, alcune interessanti novità digitali.
La prima riguarda ScuolaMiaScuolaMia, il portale attivo da gennaio 2010 ed in grado di erogare alcuni servizi digitali come pagella online, comunicazioni sulle assenze (anche tramite SMS), prenotazione dei colloqui con i docenti e richiesta di certificati. Il portale, spiegano i due Ministri, ha visto l'adesione in questi mesi di circa 2400 scuole di cui 1600 hanno attivato il servizio di visualizzazione della pagella online, oltre 1000 quello di comunicazione delle assenze giornaliere e oltre 800 delle assenze settimanali.
Da quest'anno scolastico il servizio di pagella digitale sarà realizzato con le strumentazioni del Codice dell'Amministrazione Digitale e quindi con la firma digitale del dirigente scolastico e timbro digitale su carta. Questo servizio per le scuole aderenti a ScuolaMia sostituirà le tradizionali pagella cartacee, permettendo un risparmio in termini di carichi di lavoro e di spese per l'acquisto dei modelli cartacei.
L'offerta di servizi sarà completata con la possibilità di effettuare iscrizioni e pagamenti online, con il servizio di consultazione del rendimento scolastico e con i nuovi canali di comunicazione attraverso la Posta Elettronica Certificata (PEC)Posta Elettronica Certificata
(PEC) e la Comunicazione Elettronica Certificata.
Sul fronte della Posta Elettronica Certificata, il Ministro Brunetta comunica che tutte le istituzioni scolastiche saranno dotate di una casella PEC e tutti i docenti di una casella gratuita erogata grazie al servizio Postacertificat@. Inoltre tutti dirigenti scolastici saranno inoltre dotati di firma digitale entro la fine dell'anno.
La seconda novità riguarderà la “Carta dello Studente IoStudioCarta
dello Studente IoStudio”, attiva dall'anno scolastico 2008/09 e consegnata ad oltre 3 milioni di studenti, che sarà implementata con nuove funzionalità. È stato infatti lanciato un bando di finanziamento destinato alle scuole, lo scorso gennaio, che permetterà di evolvere la carta dello studente in versione 2.0 con sistemi tecnologici innovativi: codice a barre, chip, banda magnetica.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



All'iniziativa hanno attualmente aderito circa 400 istituzioni scolastiche per un totale di oltre 60 mila studenti.
Le chiamate per i supplenti a partire dal prossimo anno avverranno in forma totalmente digitale attraverso l'invio di messaggi di avviso sul telefono cellulare e di una comunicazione mail sulla casella PEC del supplente attraverso il servizio Postacertificat@. Ciò permetterà, oltre che una semplificazione del processo, anche una completa tracciatura della convocazione per un risparmio stimato in circa 20 milioni di euro l'anno.
Infine i Ministri hanno ricordato le caratteristiche del portale InnovascuolaInnovascuola, dove tutte le scuole possono già da ora scaricare materiali digitali per la didattica e visionare contenuti promossi dal Ministero dei Beni Culturali e da editori accreditati. Secondo fonti ministeriali sono stati già scaricati circa 50 mila contenuti digitali.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631
RISORSE:

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Green Economy

greeneconomy
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed