Giovedi, 21 Giugno 2018

Back ECONOMIA Categorie Scuola ed Istruzione Scuole: Una su Tre È Fuorilegge Perché Priva Delle Certificazioni di Sicurezza

Scuole: Una su Tre È Fuorilegge Perché Priva Delle Certificazioni di Sicurezza


Scuola, aule, sicurezza

Malmesse, degradate e sempre più affollate. É questa l'immagine delle aule scolastiche italiane, scattata da Cittadinanzattiva nel IX Rapporto “Sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolasticiSicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici”, in cui l'associazione fotografa lo stato di salute di 88 scuole appartenenti a 13 Province di 12 Regioni. Ai genitori che si sentono sicuri nel mandare i propri figli a scuola, consigliamo di non leggere oltre perchè il quadro che esce dal rapporto è piuttosto desolante.
Cominciamo col dire che gli edifici scolastici italiani sono piuttosto fatiscenti, con oltre il 56% delle aule in cui non risultano presenti né tapparelle né persiane, un dato che appare fin anche positivo se si pensa che in quasi un'aula su quattro ad essere rotte sono le finestre (23%).

Continuando con l'analisi perimetrale delle aule, il rapporto sottolinea come in una su cinque siano presenti distacchi di intonaco (18%) o pavimenti sconnessi (21%), mentre in quasi una su tre si registrano altri segni di fatiscenza (30%). Le aule delle scuole italiane si segnalano poi anche per la presenza di banchi e sedie rotti,rilevati rispettivamente nel 13% e nel 18% dei casi, di prese o interruttori rotti e di cavi volanti (14% dei casi). Volendo essere precisi (ed il rapporto lo è), va segnalato che i distacchi di intonaco non riguardano solo le aule, ma anche corridoi e ingressi (24% dei casi), laboratori scientifici (18%), palestre e segreterie (17%), mense e sale professori (15%), bagni (13%), aule computer e biblioteche (5%).
Particolarmente significativo è il dato relativo alle palestre, assenti nel 35% delle scuole analizzate, e caratterizzate (laddove presenti) da segni di fatiscenza (nel 22% dei casi), dalla mancanza della cassetta di pronto soccorso (sempre nel 22% dei casi), da attrezzature danneggiate o da altre fonti di pericolo (16%).
Tutto ciò è frutto anche del fatto che 7 scuole su 10 tra quelle analizzata risalgono a prima del 1974, mentre a livello nazionale la percentuale supera il 50%. In ogni caso, sottolinea il rapporto, è presente un deficit di manutenzione in oltre un terzo delle scuole del campione (34%) e si rileva la necessità di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria rispettivamente nell'89% e nel 31% dei casi. Una situazione statica che si trascina da tempo anche perchè, secondo quanto dichiarano i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, in caso di richiesta di interventi urgenti gli enti proprietari degli edifici scolastici non fanno nulla in un caso su tre.
Infine per non farsi dimenticare nulla Cittadinanzattiva ricorda che il 28% degli edifici scolastici è del tutto fuorilegge perchè privo delle certificazioni e dei requisiti di base previsti dalla legge sulla sicurezza (81/08). Nello specifico meno della metà delle scuole, fra quelle monitorate, possiede il certificato di agibilità statica (41%), un dato allarmante se si pensa che il 42% delle scuole del campione si trova in una zona sismica e il 17% In zone a rischio idrogeologico, per di più nelle condizioni che abbiamo appena descritto. Per quanto riguarda la certificazione igenico sanitaria e la certificazione di prevenzioni incendi, ne risulta provvista solamente il 40% e il 28% delle scuole analizzate.
Questi dati sembrano dimostrare come la sicurezza sia un vocabolo sconosciuto nel sistema scolastico italiano, visto anche il fatto che l’88% delle aule analizzate non ha porte antipanico, mentre le scale di sicurezza risultano assenti, in tutto o in parte, nel 22% delle scuole a più piani.

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Green Economy

greeneconomy
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed