Mercoledi, 19 Settembre 2018

Back ECONOMIA Categorie Scuola ed Istruzione UNIVERSITÀ: STUDIARE FUORI SEDE PUÒ COSTARE FINO A 7 MILA EURO ALL'ANNO IN PIU'

UNIVERSITÀ: STUDIARE FUORI SEDE PUÒ COSTARE FINO A 7 MILA EURO ALL'ANNO IN PIU'


universicostiallogfeder2109.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Dopo aver esaminato i costi delle tasse universitariecosti
delle tasse universitarie, l'Osservatorio Nazionale Federconsumatori prosegue il suo viaggio analizzando, nella seconda parte del “Rapporto Federconsumatori sul Costo degli Atenei Italiani”, le varie voci di spesa degli studenti che frequentano l'università lontano da casa.
Secondo i dati Istat 2009, gli studenti che studiano fuori sede sono circa il 20,5% del totale e rileva, Federconsumatori, possono spendere fino a 6958 euro all'anno in più dei loro compagni che studiano in sede.
L'affitto come è facile immaginare è la voce di spesa più consistente che sommato alle spese accessorie (riscaldamento, condominio, energia, ecc.), può raggiungere complessivamente una media di 4982 euro annui, se si sceglie di vivere in singola e 3756 euro, se si condivide una stanza con più studenti.
A livello territoriale è il Centro Italia la zona d'Italia in cui le spese per la casa (affitto+mantenimento) sono più alte, pari a 5544 euro annui, per una stanza singola e 4194 per una stanza condivisa. Il Mezzogiorno si contraddistingue per essere meno caro del Centro di circa il 31% per quanto riguarda la stanza doppia (3190 euro) e del 34% per la stanza singola (4152 euro). Ricordiamo che il Fisco agevola gli studenti universitari fuori sede permettendo di detrarre il 19% dell'importo del canone d'affittodetrarre
il 19% dell'importo del canone d'affitto se regolarmente registrato.
Per quanto concerne le spese per i libri, Federconsumatori rileva una differenza tra le facoltà umanistiche e quelle scientifiche, con le prime più care del 17% rispetto alla seconde (454 euro annui, contro 387 euro).
Ulteriori costi che devono affrontare gli studenti fuori sede riguardano i trasporti (180 euro annui) e la spesa alimentare (1976 euro annui). Nello studio di Federconsumatori queste voci di spesa sono identiche per ogni zona geografica e sia per le facoltà scientifiche che umanistiche.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Federconsumatori sottolinea come dallo studio emerga che ad orientare lo studente nella scelta dell'università non sia solamente la qualità della facoltà, ma anche il reddito della propria famiglia. Chi non ha le possibilità di sostenere i costi che l'università fuori sede comporta deve necessariamente "accontentarsi" di quella più vicina.
Questa situazione, fa notare Federconsumatori mina fortemente il diritto allo studio per molti studenti e pone l'attenzione sulla necessità di un'edilizia scolastica adeguata. Per questo l'associazione rivendica un provvedimento che subordini la costruzione di nuovi atenei alla costruzione di alloggi per gli studenti. Non è possibile fa notare il presidente di Federconsumatori, Rosario Trefiletti che “A potersi permettere di studiare fuori sede, quindi, sia o il figlio del solito gioielliere/albergatore/notaio/ecc. o un qualsiasi studente che, tuttavia, pur di frequentare la facoltà desiderata, è costretto a lavorare per mantenersi, allungando, così, nella maggior parte dei casi, i tempi necessari per laurearsi".
In chiusura Federconsumatori sottolinea che i posti disponibili nelle residenze universitarie risultano molto scarsi, in quanto in grado di ospitare solamente il 2,7% degli studenti universitari, appena 48.000 a fronte di un totale di iscritti nelle università italiane pari a circa 1,800 milioni di studenti (dati relativi all’anno accademico 2008- 2009).

[Via: FederconsumatoriFederconsumatori ]

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente GaspaGaspa di flickr per l'immagine



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Investimenti

investimenti

Case ed Immobili 

immobili

Green Economy

greeneconomy
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed