Sabato, 16 Dicembre 2017

Back Viaggi e Turismo Microsoft e UNWTO Insieme per Integrare Nuove Tecnologie e Turismo

Microsoft e UNWTO Insieme per Integrare Nuove Tecnologie e Turismo


Turismo, Microsoft, Cloud, social media

Social network, social media, cloud computing. Tutti strumenti che stanno invadendo la quotidianità e il mondo delle professioni. Sempre più settori, dell’esistenza umana o semplicemente del lavoro, non riescono più a prescindere dal web e dalle possibilità che offre.
Da questa consapevolezza, e da altre, è nato l’accordo tra Microsoft e la United Nation World Turism Organization (UNWTO), l’organizzazione che si è posta il compito di favorire gli scambi turistici a livello planetario. L’accordo, in verità una partnership, è stato siglato nei giorni scorsi a Madrid.
L’alleanza tra UNWTO e la Microsoft si sostanzierà, secondo le intenzioni delle due parti, in politiche di sostegno al turismo attraverso gli strumenti del web 1.0 (siti) e del web 2.0 (social network, social media, blog etc).

Microsoft sta già pensando a un sistema di cloud computing dedicato esclusivamente alle imprese e agli enti che fanno turismo. Un altro degli obiettivi è quello di diffondere tra gli operatori turistici e tra i policy maker la consapevolezza che internet e affini possono apportare un contributo decisivo al turismo.
Il turismo, infatti, sta cambiando. E sta cambiando proprio perché stanno cambiando i turisti. Emancipati ormai dalle agenzie di viaggi di stampo classico, si approcciano, proprio attraverso alla rete, alle mete di soggiorno ancora prima di iniziare a viaggiare.

Ci interagiscono pure, sfruttando l’immenso ‘parco dati’ che internet offre. Ma non finisce qui: i turisti, e questo forse è il punto cruciale, orientano gli altri turisti nelle loro scelte. Feedback, commenti e passaparola, sono queste le armi, in mano ai ‘consumatori di vacanze’ che possono determinare il successo o il fallimento di un’agenzia. E’ ora, quindi, che anche gli operatori interagiscano con il web, visto non più come uno spazio per mettere in vetrina offerte, promozioni etc, ma come uno spazio per intrecciare relazioni e fidelizzare in senso stretto il cliente.
Di tutto ciò è consapevole Jean-Philippe Courois, presidente di Microsoft International, che infatti ha dichiarato: “Il turismo ha attraversato una drastica trasformazione negli anni passati e si sta evolvendo verso il Turismo 3.0, dove gli utenti si connettono ai website turistici e interagiscono condividendo le loro esperienze; ciò influenza direttamente la percezione e le decisioni degli altri utenti e potenziali viaggiatori”.
Marcio Favilla, executive director dell’ UNWTO, ha invece chiosato: “Vogliamo stimolare l’adozione di soluzione tecnologiche avanzate e concrete nel nostro settore e continuare a promuovere il turismo come veicolo di sviluppo sostenibile, in linea con le posizioni assunte dalle Nazioni Unite”.
Circa 155 paesi aderiscono alla United Nation World Turism Organization, tra I quali, ovviamente, c’è l’Italia. Il Bel Paese possiede più siti patrimonio dell’umanità (circa 47). Seguono la Spagna (43) e la Cina (41).
 
468x60 Trova offerte sotto 60 euro

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

 

CREDIT
Valentina_AValentina_A by flickr
 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed