Lunedi, 18 Dicembre 2017

Back Viaggi e Turismo Il Turismo Produce il 6% Del Valore Aggiunto Dell'Italia

Il Turismo Produce il 6% Del Valore Aggiunto Dell'Italia


turismo italiano, valore aggiunto, economia

Dopo aver visto che il turismo italiano è da 8 in pagella, vogliamo oggi vedere in dettaglio il peso del turismo nell'economia italiana. Secondo le stime dell'Istat presentate nel Conto Satellite del Turismo (CST), il valore aggiunto prodotto in Italia delle attività connesse al turismo è stato, nel 2010, pari a 82,833 miliardi di euro, vale a dire pari al 6% del valore aggiunto totale dell'economia.
Il turismo internazionale (turismo inbound) copre il 36,8% del totale della spesa interna per turismo. Nel 2010 i turisti stranieri hanno speso oltre 29 miliardi di euro in Italia, il 63,6% dei quali in alloggio e ristorazione.
Il turismo domestico, invece copre il 63,2% della spesa interna per turismo con circa 50 miliardi di euro. Anche per i turisti italiani la spesa maggiore risulta essere quella per l'alloggio e la ristorazione (52,3%).

Per quanto riguarda il turismo outbound, cioè quello degli italiani all'estero, nel 2010, la spesa ha raggiunto i 18 miliardi di euro, il 92,1% dei quali spesi per viaggi con pernottamento. Considerando il totale della spesa degli italiani, sia in Italia che all'estero, sono stati spesi quasi 69 miliardi di euro per il turismo, pari all'8,5% del totale del consumo nazionale delle famiglie. La somma della spesa degli stranieri più quello speso dagli italiani nel Paese porta ad un totale di quasi 80 miliardi di euro.

Una cifra, che secondo il CST non è completa, in quanto bisogna aggiungere anche quanto non direttamente speso dai visitatori, come ciò che riguarda il turismo d'affari, i servizi resi dall'utilizzo per vacanza delle seconde case di proprietà e i consumi turistici collettivi sostenuti dalle amministrazioni pubbliche. Con l'aggiunta di queste componenti il totale del consumo turistico interno raggiunge i 114 miliardi di euro, di cui il 69,9% è rappresentato dalla spesa per consumi turistici.
Sul totale del consumo interno, i prodotti che hanno un peso maggiore sono: gli esercizi recettivi (27,3%), i servizi abitativi, effettivi e figurativi per l'utilizzo delle seconde case di proprietà (16,7%) e la ristorazione (14,9%).
Uno degli obiettivi principali del CST è quello di mettere in relazione la domanda turistica con l'offerta per determinare l'impatto del turismo sull'economia. Secondo il rapporto, il valore aggiunto del turismo (VAT), determinato dalla sintesi tra domanda e offerta turistica, costituisce il valore aggiunto attivato direttamente dai consumi turistici, che, rapportato al valore aggiunto totale, fornisce il peso del turismo sull'insieme delle attività economiche del Paese. Come accennato in apertura il turismo ha prodotto 82,833 miliardi di euro, pari al 6% del valore aggiunto dell'Italia.
468x60 Trova offerte sotto 60 euro
RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed