Mercoledi, 13 Dicembre 2017

Back Viaggi e Turismo Turismo: per 9 Stranieri su 10 l'Italia è la Meta Dei Sogni

Turismo: per 9 Stranieri su 10 l'Italia è la Meta Dei Sogni


Positano, turismo, Italia

Il turismo è sempre stata una grande risorsa per l'Italia, una di quelle risorse che da più parti viene considerata non sfruttata a dovere e che spesso viene anche ostacolata con misure politiche (vedi ad esempio la tassa di soggiorno). Tuttavia al di là di pressapochismo, barriere e costi, le bellezze del nostro Paese non possono essere ignorante, tanto che 9 turisti stranieri su 10 indicano propria l'Italia come meta del proprio viaggio dei sogni. Il dato deriva da un'indagine dell'Osservatorio sul turismo Unioncamere, secondo il quale il turismo italiano nello scorso anno ha tenuto nei numeri, ma ha visto calare significativamente la quota di italiani che hanno fatto almeno una vacanza nel corso dell'anno (si è passato dal 63,5% al 53,4% della popolazione residente).

Segno che gli italiani più di altri hanno subito l'impatto della crisi e continuano a subirlo, senza dimenticare che il 2011 è stato un anno di nuove tasse a causa delle manovre correttive e di difficoltà sul mercato del lavoro. Va anche detto che lo strano andamento climatico di fine anno ha un compromesso le vacanze invernali, con neve per lungo attesa e poi arrivata sotto forma di bufera e freddo intenso.
Il sistema ricettivo italiano ha sostanzialmente retto dicevamo, con un saldo finale solo in leggero calo (-0,2%) e con una media del tasso di occupazione delle strutture ricettive pari al 43,8%. Si è osservato un aumento dei tassi di occupazione delle camere soprattutto nelle città d'arte e nei laghi, mete di vacanza cresciute del 5,4% nello scorso anno. A livello territoriale, il bilancio è stato positivo nel Nord-Est (+1,4%) e nel Mezzogiorno +(0,3%), mentre ha subito un calo nel Nord-Ovest (-0,8%) e nel Centro (-2,2%).

 

TURISMO INTERNAZIONALE
La buona notizia arriva dal turismo internazionale, con l'Italia che resta al top tra le destinazioni richieste ai tour operator mondiali (90,6%), seguita da Francia (53,6%) e dalla Spagna (47,5%). Il nostro Paese inoltre si dimostra molto attivo per quanto riguarda la quota dei viaggi venduti sul totale dagli operatori europei (29,2%) e statunitensi (50,2%).
Da questo punto di vista le previsioni per il futuro sono abbastanza rosee con il 62% dei tour operator che ritiene che la domanda di viaggio in Italia rimarrà stabile, mentre il 33% ritiene che aumenterà.
In proposito segnaliamo che secondo un'indagine condotta da PWC e da Ilsole24ore sul turismo in Italia, il nostro Paese dovrebbe puntare da qui al 2020 soprattutto sui turisti cinesi ed indiani, la cui spesa turistica continua a crescere in maniera significativa. Una sfida importante che l'Italia deve cogliere partendo dall'analisi dei gusti e delle abitudini di questi popoli.
Tornando ai dati di UnioncamereUnioncamere, l'osservatorio ha registrato un aumento della spesa degli stranieri per quanto riguarda le spese di alloggio, aumentate del 34,5% rispetto al 2010 e raggiungendo i 74 euro al giorno. Dall'altra parte c'è stata una sensibile diminuzione da parte dei turisti stranieri per quanto riguarda le spese destinate al mantenimento e al divertimento (-22%). Gli italiani dall'altra parte hanno ridotto sensibilmente le spese relative all'alloggio (-26,3%) per una spesa poco superiore ai 47 euro al giorno.

468x60 Trova offerte sotto 60 euro

RISORSE:

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631


CREDIT
WorldFlickrWorldFlickr by flickr


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed