Giovedi, 21 Giugno 2018

Back ECONOMIA Categorie Alimentari CONSUMI GASTRONOMICI DEGLI ITALIANI: IN CALO I RISTORANTI, BOOM PER LE SAGRE

CONSUMI GASTRONOMICI DEGLI ITALIANI: IN CALO I RISTORANTI, BOOM PER LE SAGRE


sagreadoc010.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Consumi Gastronomici degli Italiani: in Calo i Ristoranti, Boom per le Sagre | Prodotti Locali | Risparmio |
Tra i consumi gastronomici degli italiani, le sagre paesane rivestono oggi una posizione di primissimo piano. E’ quanto rilevato dall’Adoc, il Sindacato dei Consumatori, con un’apposita indagine dedicata appunto alle presenze, e soprattutto ai consumi, nelle sagre dislocate nelle diverse regioni d’Italia.
Proprio recentemente si è discusso dei dati di una ricerca di Coldiretti, in cui emergeva inequivocabilmente che gli italiani preferiscono consumare prodotti locali piuttosto che quelli prodotti dalle grandi aziendegli
italiani preferiscono consumare prodotti locali piuttosto che quelli
prodotti dalle grandi aziende a livello nazionale ed internazionale. I dati emersi dall’indagine di Adoc confermano appunto questo trend, dal momento che le sagre sono gli eventi per eccellenza in cui si consumano prodotti tipici del territorio.
Adoc ha rilevato un aumento di visitatori nelle sagre paesane pari al +28% rispetto all’anno precedente. Nel corso del mese che si è appena concluso (agosto) si sono tenute in Italia 600 sagre, e numerose regioni hanno registrato degli aumenti di presenze davvero notevoli: tra queste il Lazio (+36%), la Toscana (+34%), il Piemonte (+33%) e la Puglia (+31%).
Ad influire su questo grande successo vi sono sicuramente le grandi opportunità di risparmio. Si calcola, infatti, che la media di spesa di un menu completo in una sagra sia appena di 10 euro, con la possibilità di degustare esclusivamente prodotti locali tipici. Aspetto, quest'ultimo, da non sottovalutare, visto che come ha confermato una recente indagine di Confesercenti SWG, sempre più italiani sono attratti dal turismo enogastronomicopiù
italiani sono attratti dal turismo enogastronomico.



COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


Adoc ha rilevato un buon business anche per pub e pizzerie, dove la spesa per un pasto completo si aggira attorno ai 15 euro, mentre è netto il calo registrato nei ristoranti, dove i rincari pesano notevolmente (+8% dei prezzi rispetto allo scorso anno). La conseguenza dei prezzi così esosi è un netto calo della clientela; nell’estate 2010 il numero di presenze nei ristoranti ha registrato un -25% nelle località di villeggiatura ed un -12% nelle città d’arte.
In trend negativo anche i fast-food, con un calo della clientela pari al 5% rispetto all’anno precedente, crescono invece i clienti degli autogrill, sia sulle autostrade che sulle strade statali.
Insomma, il risparmio per gli italiani che mangiano fuori di casa è un assoluta priorità, e le sagre sono un’ottima opportunità per gustare buoni cibi ad un prezzo decisamente conveniente.

  [Via: AdocAdoc ]


Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 

CREDIT
Si ringrazia l'utente marariemararie di flickr per l'immagine

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed