Lunedi, 23 Aprile 2018

Back ECONOMIA Categorie Alimentari Crescono i Consumi di Vini con Bollicine Italiani per un Giro d’Affari di Circa 2,9 Miliardi di Euro

Crescono i Consumi di Vini con Bollicine Italiani per un Giro d’Affari di Circa 2,9 Miliardi di Euro


prosecco0504.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Il consumo di vini con bollicine prodotti in Italia continua a crescere, soprattutto all’estero. È quanto è emerso da un’indagine condotta da Ovse, Osservatorio Economico Vini, da cui si evince precisamente che nel corso del 2010 si sono consumate in Italia e nel mondo 367 milioni di bottiglie, a fronte di 380 milioni di bottiglie prodotte tra metodo classico e metodo italiano.
Per quanto riguarda i prodotti realizzati con metodo classico, il top dei consumi spetta a Franciacorta, con ben 9,8 milioni di bottiglie consumate nel corso del 2010 (di cui 8,95 in Italia), seguito da Trento DOC con 8 milioni di bottiglie (7,5 milioni consumate nel nostro paese), da VSQ – VS con 4,1 milioni di bottiglie (ben 4,05 in Italia) e da Oltrepo Pavese, Alta Langa, Alto Adige, Friuli ed altro DOCG e DOC con 1,7 milioni di bottiglie in totale (1,6 in Italia).
Per questo tipo di prodotti, dunque, è certamente prevalso il consumo in Italia, mentre per gli spumanti realizzati con metodo italiano Charmat cresce notevolmente la percentuale di consumi all’estero.
Si sono consumate, ad esempio, 74 milioni di bottiglie di Asti DOC nel corso del 2010, di cui appena 10 milioni di in Italia, mentre per il Conegliano Valdobbiadene Docg/Doc le bottiglie sono 54 milioni di (36 milioni in Italia).
I prodotti più venduti a livello globale sono certamente gli spumanti: sono state consumate, infatti, nel 2010 ben 130 milioni di bottiglie di spumanti secchi nel mondo (DO-IGT, prosecco, aromatici, vitigno e generici), di cui 52 milioni  in Italia, e 94 milioni di spumanti dolci (VSQ-VS, generici, vitigno e aromatici), di cui 30 milioni in Italia.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Nel complesso, dunque, ben 224 milioni di bottiglie consumate durante l’anno.
Nel mercato interno si registra un lieve calo per quanto riguarda le bottiglie di produzione Charmant, mentre cresce il consumo di bottiglie realizzate con metodo classico.
Decisamente notevole il livello dell'export con ben 1,4 milioni di bottiglie esportate nel 2010 e consumate all’estero, principalmente in nazioni quali Germania, Usa, Regno Unito, Russia e Svizzera. Nel complesso, il giro d’affari generato dai vini con le bollicine in Italia è pari a 2,9 miliardi di euro, di cui 225 milioni di euro sono derivanti dal metodo classico.
In un periodo di crisi  comunque difficile per le aziende italiane, dunque, la produzione di vini con bollicine continua ad essere un settore di grande floridità, dal momento che questi prodotti, come visto, sono sempre più apprezzati anche all’estero.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:


 

 

CREDIT
KliòKliò by flickr



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Investimenti

investimenti

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed