Lunedi, 20 Novembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Carburanti

Benzina

SCONTI BENZINA SULLA VIA PER LE VACANZE

telepass.gifMentre ogni tentativo di arrestare il cammino del prezzo del petrolio pare vano e in attesa della solita coincidenza che porterà ulteriori rincari dei prezzi alla pompa nel momento di maggior afflusso dei vacanzieri sulle strade, arriva da Autostrade per L'Italia una nuova scialuppa di salvataggio. L'offerta è stata già più volte presentata e consiste , in sostanza, nell'offrire sconti sul prezzo dei carbranti offrire sconti sul prezzo dei carbranti ai clienti telepass premium, tuttavia l'idea di riproporla anche nel periodo delle vacanze la rende ancora più appetibile per i consumatori. Vediamo in dettaglio in cosa consiste. Cominciamo col dire che l'iniziativa è valida solo nelle aree di servizio Tamoil e Shell della rete autostradale, il sabato e la domenica a partire da domenica 12 luglio fino al 31 di agosto. L'offerta di carburante a prezzi ridotti riguarda solamente i possessori di telepass premium per i quali lo sconto su un litro di benzina o gasolio può arrivare fino a 10 centesimi di euro al litro, ben 5 euro su un pieno di 50 litri.

gommadiretto.it
 

Add a comment

CONSIGLI PER RISPARMIARE SULLA BENZINA

makecarsgreen.gifLa situazione del caro carburanti non sembra dare tregua ai poveri automobilisti, che in attesa di aiuti dall'alto (Governo) che tardano ad arrivare, non sanno più nemmeno se convenga sperare in una via d'uscita o rassegnarsi ad una situazione che potrà solo peggiorare. Più volte abbiamo affrontato il tema, cercando questa o quella soluzione per risparmiare il più possibile sul prezzo dei carburantiprezzo dei carburanti, ma una soluzione definitiva che permetta di non sentire il peso dei rincari proprio non l'abbiamo trovata. L'unica idea per non sentire gli aumenti dei prezzi dei carburanti sarebbe quella di percorre i a piedi o in bicicletta, i km che questi rincari ci hanno fatto “perdere”. L'idea potrebbe anche essere meno bizzarra di quanto sembra a prima vista, soprattutto per quanto concerne impatto ambientale e stato di salute, certo è, però, che non si tratta proprio di una passeggiata. Secondo i calcoli dell'AdocAdoc, infatti, ipotizzando un consumo medio di un utilitaria (13 km/litro benzina e 20 km/litro gasolio) e un capacità del serbatoio di 50 litri, ai prezzi del 2008 si percorrono 81 km in meno a pieno per un auto a benzina e ben 226 km in meno per un auto a gasolio, rispetto al 2007.

Add a comment

CARO BENZINA: IL RISPARMIO CORRE IN AUTOSTRADA

nofuel.gifLa marcia inarrestabile del prezzo del petrolio al barile non sembra subire rallentamenti, ogni giorno nuovi record nelle contrattazioni rilanciano il problema del caro benzina (caro diesel) e della necessità di trovare qualche misura tampone, se non anche alternativa, per arginare il problema. Nella sola giornata di ieri, con il petrolio che raggiungeva la quota di 126 dollari al barile, il prezzo dei carburanti italiani ha fatto segnare un'impennata giornaliera, rispetto a giovedì, dello 0,4% , per ciò che riguarda la benzina e dello 0,7% per il diesel. Un rialzo curioso, al limite del grottesco anche secondo l'AdocAdoc che rileva come l'aumento percentuale giornaliero sia equiparabile ad un rincaro su base annua di ben 19 euro.

gommadiretto.it
 

Add a comment

CARBURANTI, LO STRAZIO DEI CONSUMATORI

carobenzina.gifNuove nuvole incombono sul ponte del primo maggio, ma questa volta la festa ai lavoratori non la guasterà il "tempo ballerino" di questa piovosa primavera, ma la pioggia di rincari che stanno subendo i carburanti alla pompa in questi giorni. Oggi sono stati raggiunti nuovi record, con benzina e gasolio oltre l'euro e quaranta al litro  e le compagnie ben strette e allineate al rialzo sui prezzi, come, del resto, la difficile situazione economica tristemente impone, soprattutto nei periodi di intenso traffico automobilistico. Ma dopotutto “domani è un altro giorno”, già, un altro giorno che ci separa alla festa del primo maggio, un altro giorno davvero gramo per le sorti delle tasche dei consumatori. Infatti, Domani mercoledì 30 aprile scade lo sconto fiscale sui carburanti concesso dal governo Prodi in applicazione delle misure previste in Finanziaria, per cui, salvo manovre dell'ultima ora o mosse di decenza da parte dell'unione petrolieri, i prezzi sono destinati a salire di ulteriori 2 centesimi. Una situazione davvero insostenibile che, di fronte ad un petrolio che continua la sua corsa nei mercati e ad un dollaro debole che non influisce sul prezzo alla pompa, non può che peggiorare.

Add a comment

CARO BENZINA, TAGLIO DELL'IVA E SCONTI IN VISTA

vecchistationbenza.gifMentre il prezzo del petrolio non accenna a rientrare nei i ranghi sui mercati internazionali e i prezzi dei carburanti alla pompa in Italia fanno segnare nuovi record, pare arrivare dal governo qualche nota positiva sul fronte accise. E', infatti, in dirittura d'arrivo il decreto per la sterilizzazione dell'Iva sui carburanti che, stando alle previsioni, dovrebbe permettere la riduzione del prezzo finale dei carburanti fino a 2 centesimi al litro. Le fonti del ministero dello Sviluppo Economico parlavano già di oggi come una delle date fatidiche per la firma del decreto, già previsto nella finanziaria 2008 e pensato per contrastare l'aumento dei prezzi del greggio. Le associazioni dei consumatori si sono mostrate timide di fronte a questo annuncio, valutando la mossa utile per sanare una situazione divenuta insostenibile, ma assolutamente tardiva e di portata troppo ridotta, considerando anche che i rincari di questi tempi avrebbero dovuto essere mitigati dal super euro.

Add a comment
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Green Economy

greeneconomy

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed