Martedi, 22 Gennaio 2019

Back ECONOMIA Categorie Case ed Immobili MILANO:INCENTIVI SOSTITUZIONE IMPIANTI DI RISCALDAMENTO

MILANO:INCENTIVI SOSTITUZIONE IMPIANTI DI RISCALDAMENTO


pollutionmilano.gif
MIlano: Incentivi Sostituzione Impianti di Riscaldamento | Risparmio | Consumatori | Famiglie |


Siamo ad Agosto e a Milano si vive meglio, anzi oserei dire che quasi si respira. Già perchè, il mese d'agosto è forse l'unico momento, in cui, anche l'inquinamento si concede una piccola vacanza da quella che nel resto dell'anno risulta essere la decima città più inquinata del mondo (secondo la classifica di Popular SciencePopular
Science). L'ecopass (attualmente in ferie) ha dato buoni risultati, quantificabili però maggiormente nelle maggiori entrate nelle casse comunali piuttosto che nel miglioramento della qualità dell'aria, tuttavia ha avuto il merito di tracciare una linea di comportamento nella politica dell'amministrazione comunale. Oltre al traffico un secondo responsabile degli alti livelli di Pm10 rilevabili in città è costituito dai vecchi impianti di riscaldamento a gasolio. Perciò una politica che mira al contenimento dei livelli di inquinamento, imposti anche per direttiva europea e, più in generale, alla salute dei cittadini, non può prescindere dall'affrontare anche questo aspetto del problema. In accordo con questo pensiero, l'amministrazione comunale ha stanziato un finanziamento di tre milioni di euro per sostituire i vecchi impianti inquinanti a gasolio con quelli a gas naturale, intensificando dall'altra parte i controlli per verificare il rispetto delle norme.

Collegamenti Sponsorizzati
Il contributo assegnabile, recita il comunicato, varierà in base alla classe di potenza termica dell’impianto installato e alla tipologia di intervento eseguito. Ogni richiedente potrà ottenere un contributo che non potrà superare il 50% delle spese sostenute, per un massimo di 25 mila euro. Il bando mira a promuovere un'azione di rinnovamento degli impianti di riscaldamento, sia per quanto riguarda gli impianti a gasolio( o altro combustibile solido o liquido di origine fossile) che verranno convertiti in moderni impianti a gas ,sia per quanto riguarda la riqualificazione tecnologica di impianti a gas di età superiore a 15 anni. Alla politica di rinnovamento degli impianti verrà affiancata anche una profonda azione di controllo degli impianti presenti sul territorio milanese, al fine di verificare l'osservanza delle norme relative al contenimento energetico nell’esercizio e nella attività di manutenzione. La stima dei controlli prevede che saranno ispezionati almeno il 5% degli impianti di riscaldamento civile di potenza inferiore a 35 kW , il 15% degli impianti di potenza superiore o uguale a 35 kW e verranno effettuate almeno 100 verifiche a campione presso uffici, esercizi commerciali e luoghi pubblici per verificare il rispetto del limite della temperatura di 20° (+1 di tolleranza) stabilito dalla legge. Ulteriori informazioni anche in merito alla possibilità per i cittadini di richiedere un controllo sul proprio impianto per verificarne la corrispondenza ai parametri stabiliti dalla legge ed evitare così le eventuali sanzioni scaturite da un possibile controllo (da 50 a 10 mila euro), sono disponibili sul sito del Comune di MilanoComune
di Milano. Insomma una buona manovra, sebbene i fondi stanziati non siano poi molti per un comune come Milano, che speriamo abbia successo sia per quanto riguarda la riqualificazione degli impianti sia nella severità dei controlli


CREDIT
Si ringrazia l'utente DanteAlighieriDanteAlighieri di flickr per l'immagine

blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Mutui

mutui

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed