Sabato, 16 Dicembre 2017

Back ECONOMIA Categorie Consumatori CARTA DI CREDITO CLONATA: ECCO COME FARE PER RICHIEDERE IL RISARCIMENTO DANNI

CARTA DI CREDITO CLONATA: ECCO COME FARE PER RICHIEDERE IL RISARCIMENTO DANNI


codiciclonati.gif
Carta di Credito Clonata: Ecco Come Fare per Richiedere il risarcimento Danni | Truffa | Phishing | Consumatori |

La clonazione della carta di credito un fenomeno molto insidioso perchè solitamente il titolare della carta non si accorge immediatamente di aver subito una truffa ma con grande ritardo. Per questo motivo occorre predisporre sempre un controllo periodico delle proprie movimentazioni o attivare servizi di notifica sms per ogni operazione, di modo da poter prendere subito precauzioni in caso di operazioni anomale. Nonostante la clonazione della carta possa sembrare un fatto raro, i dati del 2008 comunicano un aumento del 149% per ciò che riguarda furti e frodi, con mezzo miliardo di euro all'anno rubato dai bancomat violando le casseforti o con carte falsificate. Purtroppo con l'evolversi delle tecnologie anche i mezzi per recuperare i dati diventano più raffinati e subdoli,si pensi ad esempio alle molte email di pishing che hanno cercato di sfruttare la tragedia di Haiti per estorcere denaro ai consumatori. Nel caso l'accortezza e le precauzioni non bastino è necessario muoversi prontamente per cercare di evitare che il proprio conto corrente venga prosciugato. Per questa ragione CODICI Bari (centro per i diritti del cittadino) ci consiglia tre step fondamentali da seguire:


  1. Dovo aver preso coscienza del danno subito, bloccare immediatamente la carta o il bancomat, chiamando i numeri appositi

  2. Fare immediata denuncia presso ai carabinieri e inoltrare una copia del documento tramite raccomandata con ricevuta di ritorno alla propria banca con richiesta di blocco della carta.

  3. Richiedere il risarcimento per danni subiti a seguito della clonazione della carta. Il consumatore può rivalersi infatti sulla banca emittente, la quale, in quanto depositaria a titolo oneroso, è da ritenersi obbligata al risarcimento. In questi casi non dovrebbero esserci problemi al risarcimento nel caso in cui la banca disponga di una copertura assicurativa. In caso contrario, ovvero di rifiuto da parte della banca alla richiesta di risarcimento, Codici consiglia di insistere, al limite anche attraverso l ́intervento di un legale, affinché il danno venga risarcito.


Collegamenti Sponsorizzati

Per ottenere il risarcimento del danno rimane indispensabile che il consumatore dimostri di aver mantenuto la dovuta diligenza nel uso o nella conservazione della carta (ad esempio aver mantenuto l'utilizzo escusivo della carta). Per provare la propria diligenza il consumatore può richiedere che vengano analizzate le immagini delle telecamere a circuito chiuso dei bancomat, nel caso in cui pensi che la clonazione (o il furto) sia avvenuto in quel modo. Nell'invitare i consumatori ad insistere nella richiesta di risarcimento codici ricorda la sentenza n.13777/2007 della Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione che,accogliendo le richieste dei risparmiatori ha stabilito che “la banca, che svolge attività professionale ed è depositaria a titolo oneroso, deve adempiere tutte le obbligazioni assunte nei confronti dei propri clienti con la massima diligenza, non solo con riguardo all’attività di esecuzione di contratti bancari in senso stretto, ma anche in relazione ad ogni tipo di atto o di operazione oggettivamente esplicati.”  Il comunicato stampa di codicicomunicato
stampa di codici si chiude con l'invito a non sottovalutare il problema e col consiglio di effettuare controlli frequenti, se non giornalieri, del proprio conto corrente soprattutto nel caso in cui si effettuino molte movimentazione monetarie.


RISORSE:



CREDIT
Si ringrazia l'utente Don Hankins Don
Hankins di flickr per l'immagine

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed