Giovedi, 21 Giugno 2018

Back ECONOMIA Categorie Consumatori CONTRAFFAZIONE: IL 90% CONOSCE LE SANZIONI CONNESSE, MA I RISPARMI DI PREZZI SONO TROPPO ALLETTANTI

CONTRAFFAZIONE: IL 90% CONOSCE LE SANZIONI CONNESSE, MA I RISPARMI DI PREZZI SONO TROPPO ALLETTANTI


contraffagucci.gif
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

Oggi martedi 15 marzo, giornata del consumatore, otto note associazioni dei consumatori (acu – associazione consumatori utenti; adiconsum, adoc, assoutenti, codici, federconsumatorifederconsumatori, movimento consumatori; movimento difesa del cittadino) hanno presentato i risultati di un'indagine sul tema della contraffazione. Il sondaggio fa parte di una serie di iniziative, previste lo scorso novembre da una Convenzione, sottoscritta dalle stesse associazioni con la Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione - UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico. Lo scopo alla base di questa indagine è quello di indagare la percezione del fenomeno contraffattivo da parte dei consumatori, sia in termini di rischi che di conoscenza di fondo. Inoltre si è voluto verificare quali son le modalità e i canali di acquisto, così come quali risultino essere i beni più diffusi, sempre sulla base delle risposte dei consumatori.
In generale il 90% del campione (circa 4mila consumatori) dichiara di essere a conoscenza del rischio di sanzioni amministrative derivanti dall'acquisto di prodotti contraffatti, tuttavia l'elemento prezzo risulta determinante nella motivazione di acquisto. Soprattutto in un contesto economico difficile come quello attuale, i consumatori si dichiarano pronti a correre rischi sia pecuniari che di salute pur di ottenere un effettivo risparmio economico.
Il prezzo accessibile rappresenta il principale stimolo per l'acquisto di prodotti falsi (82,3%), accompagnato da una sostanziale soddisfazione dei consumatori sulla qualità dei prodotti contraffatti. Una percentuale significativa del campione, infatti, sostiene di non riscontrare difetti di qualità, facilità di usura nei prodotti falsi se paragonati a quelli originali.
Inoltre il 72,9% degli intervistati dichiara di non sentirsi in colpa nei confronti del fisco, né nel contribuire ad alimentare gli interessi della criminalità organizzata, né per il danno economico arrecato al Paese. Questo dato testimonia, da un lato, il forte desiderio di convenienza personale e dall'altro il fatto che il desiderio di acquisto di prodotti contraffatti sia ritenuto quasi normale. All'atto pratico però solamente 586 intervistati su 4000 (il 14,65% del campione) hanno dichiarato di acquistare prodotti contraffatti.
Per quanto riguarda le soluzioni per arginare il problema, il 91,5% dei consumatori ritiene che sia necessario ideare ed inserire nel mercato linee di prodotti originali/di marca a prezzi più accessibili, oppure di rendere i prodotti originali maggiormente accessibili (87,3%).


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI



Quasi 8 consumatori su 10 (il 79,6%) ritiene che debbano essere comminate sanzioni per i venditori di prodotti contraffatti, mentre uno su due ritiene siano da assolvere coloro che comprano tali prodotti.


CONTRAFFAZIONE ONLINE
E proprio oggi è stata diffusa un'interessante notizia da parte di Google proprio in merito al tema della contraffazione. Il colosso del search e della pubblicità online ha annunciato un giro di vite contro il mondo del falso in tre mosse.
BigG ha annunciato, infatti, che risponderà entro 24ore alle segnalazioni dei brandi di moda che riguardano le pubblicità collegate ad Adwords. Secondariamente verrà predisposto un sistema di filtri sui siti che sfruttano AdSense per la raccolta pubblicitaria e che vendono merce contraffatta e inoltre verrà messo in piedi un helpdesk dedicato a raccogliere le segnalazioni del pubblico per fare fronte al problema della contraffazione.

 

Importo  € Durata mesi
Finalità Anno di nascita  
PrestitiOnlinePrestitiOnline è un servizio di CreditOnline Mediazione Creditizia S.p.A.
P. IVA 06380791001 - Iscrizione Albo Mediatori Creditizi presso Banca d’Italia n°631

RISORSE:

 


blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed