Giovedi, 21 Novembre 2019

Back ECONOMIA Categorie Consumatori RIPARAZIONI AUTO: CON IL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO MENO CARE DEL 25%

RIPARAZIONI AUTO: CON IL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO MENO CARE DEL 25%


autorepairoffici.gif
http://www.wikio.it
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.
Riparazioni Auto: con il Nuovo Regolamento Europeo Meno Care del 25% | New Ber | Garanzia | Ricambi | Manutenzione |

La Commissione Europea ha varato il 27 maggio scorso il nuovo regolamento (401/2010) , denominato New Ber che porterà diversi vantaggi ai consumatori in materia di riparazione e manutenzione delle proprie auto. Il regolamento , attivo dal primo giugno 2010 è andato a sostituire il precedente regolamento Monti del 2002, con l'obiettivo di assicurare maggiori tutele alle officine indipendenti e una una diminuzione della spesa per i pezzi di ricambio. Secondo le Stime della Commissione, le riparazioni e le manutenzioni rappresentano il 40% dei costi dei possessori di automobili mentre il giro d'affari del mercato delle riparazioni si aggira attorno ai 25 miliardi di euro (secondo le stime della Cgia di Mestre). Questo mercato in cui operano circa 75mila imprese e 300mila addetti, subisce sempre l'ingerenza dei grandi marchi costruttori che vorrebbero veicolare i lavori di manutenzione e riparazione presso le proprie officine autorizzate. Questo nuovo regolamento ha proprio l'obiettivo di allentare questa influenza.


LE PRINCIPALI NOVITÀ
Nello specifico le nuove direttive della NewBer faranno cadere l'”imposizione” da parte dei costruttori di effettuare le riparazioni nelle officine autorizzate, con la minaccia del decadere della garanzia. Questo però a patto che l'officina scelta dai consumatori rispetti le informazioni fornite dalla casa produttrice in merito alle riparazioni e utilizzi ricambi originali o equivalenti. A tal proposito verrà incrementato il livello di circolazione delle informazioni tecniche tra case produttrici e officine, con l'obbligo per le case di fornire le specifiche tecniche per le riparazioni ai meccanici indipendenti.
La officine delle case automobilistiche  rimarranno il riferimento obbligatorio solo per gli interventi gratuiti, inseriti nelle offerte commerciali di vendita dell'auto, come il primo tagliando di collaudo gratuito e la sostituzione di pezzi in garanzia.
Capitolo ricambi. Viene estesa la possibilità di utilizzare ricambi non originali ma equivalenti, messi sul mercato da componentisti di altro marchio rispetto a quello che equipaggia la vettura, purché certificati dal costruttore. Le case produttrici, perciò non potranno impedire la sostituzione del ricambio con uno equivalente facendo venir meno la garanzia.


COLLEGAMENTI SPONSORIZZATI


A tal proposito verrà aumentato il livello di tracciabilità e certificazione dei pezzi di ricambio da parte del costruttore. Questo aspetto è molto importante soprattutto e si considera che molti pezzi di ricambio portano il marchio della casa automobilistica, ma sono in realtà prodotti da terzi, i quali, in questo modo potranno proporre i propri ricambi direttamente sul mercato.
Queste novità creeranno più concorrenza nel mercato e secondo le prime stime dovrebbero far diminuire del 25% i costi di riparazione a carico degli automobilisti. Non da subito però, i concessionari, infatti, avranno 3 anni di tempo per adeguarsi ai cambiamenti del regolamento New Ber. In questo periodo la Commissione Europea valuterà eventuali comportamenti ostili nei confronti dei consumatori e registrerà i risultati di questa nuova ventata di concorrenza

[Via:Regolamento NewBer:Regolamento NewBer ]

gommadiretto.it

RISORSE:

 

Riparazioni Auto: con il Nuovo Regolamento Europeo Meno Care del 25% | New Ber | Garanzia | Ricambi | Manutenzione |

CREDIT
Si ringrazia l'utente efilperaefilpera di flickr per l'immagine

 



blog comments powered by Disqusblog comments powered by Disqus
  • Ultime Lavoro

  • Fisco e Tasse

  • Scuola ed Istruzione

  • Politica e Società

Alimentari

alimentari

Energia

energia

Carburanti

benzina

Case ed Immobili 

immobili

Risparmio

moneybox
Facebook
Twitter
Rss
FriendFeed